Che cos'è uno schema di Ponzi e perché lo chiamiamo così?

Che cos'è uno schema di Ponzi e perché lo chiamiamo così?

Con i nostri brevi ricordi, molti di noi hanno dimenticato che molto prima che Bernie Madoff avesse frodato i suoi clienti e perso $ 65 miliardi, un altro imbroglione, Charles Ponzi, aveva fatto una truffa simile nel 1920, bilanciando migliaia di persone su milioni di dollari facendoli un'offerta era troppo bello per essere vero.

Caratteristiche del regime di Ponzi

Probabilmente vecchi come il denaro, possiamo supporre che lo schema di Ponzi sia stato usato per frodare gli incauti per migliaia di anni; tuttavia, la maggior parte degli esperti cita il lavoro del 1844 di Charles Dickens, Martin Chuzzlewite la sua Anglo-Bengalee Disinterested Loan e Life Assurance Company, come una delle prime versioni registrate della truffa.

Anche se può venire in uno qualsiasi dei diversi sapori, il Schema di Ponzi nel suo nucleo è fondamentalmente un dispositivo di "rubare Peter per pagare Paul" con alcuni elementi comuni:

  • Enormi ritorni sono promessi. Ponzi ha garantito alle sue vittime un ritorno del 50-100% sul loro investimento.
  • All'inizio dell'operazione, gli investitori sono pagati questi rendimenti elevati (quasi sempre dai fondi versati dai nuovi investitori).
  • Rendimenti elevati incoraggiano gli investitori a lasciare i loro soldi nell'investimento; I "profitti" non vengono pagati, ma piuttosto sono indicati da "dichiarazioni" che commemorano i "guadagni".
  • I ritiri sono ridotti al minimo, offrendo nuove opportunità di investimento o offrendo rendimenti più elevati per investimenti a più lungo termine; Ponzi ha affermato che avrebbe fornito un rendimento del 50% su investimenti di 45 giorni e un rendimento del 100% su investimenti di 90 giorni.
  • Almeno all'inizio, i pochi investitori che desiderano ritirare il proprio capitale vengono pagati rapidamente per mantenere l'illusione che il fondo sia legittimo.

Schema di Charles Ponzi

L'operazione di Ponzi iniziò quando ricevette una lettera dalla Spagna che arrivava con l'equivalente internazionale di una busta timbrata autoindirizzata, un coupon di risposta internazionale (IRC). Ancora disponibile fino ad oggi, un IRC può essere presentato a qualsiasi servizio postale partecipante (come l'USPS) e, in sostanza, copre il costo della spedizione per una lettera di posta aerea all'estero. Poiché le spese postali sono meno costose in alcuni paesi e in altri in altri, questo sistema era aperto ad arbitraggi shenanigans, che è esattamente quello che fece Ponzi.

Iniziò il suo piano in Italia, dove era immigrato dal 1903. I suoi parenti italiani comprarono gli IRC lì, dove le spese postali erano molto più economiche, e gliele mandarono in America negli Stati Uniti. Intendeva scambiare gli IRC per la spedizione USA e vendere a, quello che ha affermato, sarebbe un profitto del 400%.

Anche se ha affrontato ostacoli burocratici quando è andato a scambiare i coupon nel 1919, era ancora in grado di convincere alcuni amici di Boston a investire nel suo piano. Si diceva che i primi investitori avessero ricevuto un rendimento del 60% sul loro investimento iniziale. In un 30 luglio 1920, intervista con Il New York Times, Ponzi ha descritto i primi giorni dell'operazione:

L'ho provato in un modo piccolo prima. Ha funzionato. Il primo mese $ 1.000 è diventato $ 15.000. Ho iniziato a lasciare entrare i miei amici. Per prima cosa ho accettato i depositi sul mio conto, pagabili in novanta giorni, per $ 150 per ogni $ 100 ricevuti. Sebbene promesso in novanta giorni, ho pagato in quarantacinque giorni.

Ha fondato The Securities Exchange Company a Boston nel dicembre del 1919. Mentre si diffondevano i suoi enormi profitti, gli investitori si affollavano per dargli i soldi. Con l'aumentare dell'esuberanza irrazionale, aumentò anche la sua portata geografica e, nel maggio del 1920, aveva agenti che lavoravano in tutta la Nuova Inghilterra e nel New Jersey e aveva guadagni superiori a quelli che sarebbero stati, in dollari di oggi, $ 4,5 milioni. Nel luglio del 1920, Ponzi aveva acquistato una villa nei pressi di Boston e usato alcuni dei milioni di dollari che aveva svaligiato dall'ignaro per acquistare un interesse nella Hanover Trust Company (HTC).

La partecipazione di HTC nello schema è significativa. Oltre al possesso del 38% delle azioni, Ponzi aveva diversi account con HTC. I suoi ufficiali vennero in seguito trovati da una Corte Suprema del Massachusetts per avere conoscenza delle attività senza scrupoli di Ponzi:

Già nella prima metà di giugno 1920, i gerenti della compagnia fiduciaria sapevano che i depositi di Ponzi in quella banca, trasportati con nomi diversi, consistevano in somme che aveva ricevuto dagli acquirenti. . . . L'account di Ponzi con la società fiduciaria indicava che non stava impiegando il denaro ricevuto dall'azienda, ma lo stava usando, senza interessi, allo scopo di pagare i suoi appunti come o prima che maturassero [e, quindi, avrebbe potuto mai guadagnare l'interesse ha affermato di averlo fatto].

Anche se questi ufficiali, che chiaramente erano a conoscenza della frode, hanno preso provvedimenti per limitare l'esposizione della banca quando il piano di Ponzi è stato scoperto (come era sicuro che fosse), la banca si è schiantata entro 48 ore dal default di Ponzi.

In ogni caso, prima di tale inadempienza nel luglio 1920, i funzionari delle forze dell'ordine sospettarono che l'operazione di Ponzi fosse illegittima, sebbene non trovassero prove di azioni illecite; a quel punto, tutti gli investitori erano stati pagati in tempo. Ciò nonostante, The Boston Post aveva iniziato una serie di articoli che mettevano in dubbio la veridicità delle affermazioni di Ponzi.

La loro indagine, condotta da Clarence Barron di Barron, ha scoperto diversi fatti interessanti che il documento ha pubblicato. Primo, Ponzi non stava investendo i propri soldi nello schema.In secondo luogo, scricchiolando i numeri, solo una piccola frazione (0,02%) degli IRC necessari per produrre i rendimenti che Ponzi sosteneva stavano effettivamente circolando. Terzo, secondo l'USPS, non erano state acquistate grandi quantità di IRC in qualunque posto. In quarto luogo, il costo della spedizione e della manodopera per acquistare e riscattare tutti gli IRC avrebbe sopraffatto tutti i profitti.

Ne scaturì un panico finanziario e ci fu una corsa su The Securities Exchange Company. Per tre giorni nell'estate del 1920, pagò $ 2 milioni di crediti, ma questo calmò le paure degli investitori; molti hanno persino scelto di lasciare i loro soldi con lui.

La corsa, e gli articoli di giornale, tuttavia, attirarono l'attenzione del procuratore federale del Massachusetts che ordinò un controllo. Allo stesso tempo, un nuovo agente che Ponzi aveva ingaggiato per occuparsi dei documenti scoperti di cattiva pubblicità che rivelavano lo schema di Ponzi. Il 2 agosto 1920, l'agente pubblicò un articolo in The Boston Post affermando che Ponzi non avrebbe mai potuto rimborsare i suoi investitori; in effetti, piuttosto che avere i milioni che ha sostenuto, Ponzi era in realtà milioni di debiti.

Ciò ha causato una seconda corsa, ma, ancora una volta, Ponzi ha pagato la folla con i fondi dei suoi conti di Hannover. Il savvy Massachusetts Bank Commissioner sospettò Ponzi e ordinò un esame; il 9 agosto 1920 fu rivelato che, oltre ad avere qualche migliaio di dollari in prestiti in sospeso, con il gran numero di assegni recentemente incassati da investitori skittish, Ponzi era sicuro di essere stravolto.

Il Commissario ha agito rapidamente, congelando i conti di Hannover di Ponzi e iniziando con una procedura fallimentare involontaria. Il Procuratore Generale del Massachusetts iniziò un'indagine e l'audit federale rivelò che il debito di Ponzi era di almeno $ 7 milioni. L'11 agosto 1920, il commissario ha preso il controllo completo di Hanover Trust, frustrando l'ultimo piano disperato di Ponzi per razziare il caveau di una banca per ottenere fondi.

Fu arrestato il 12 agosto 1920. Il 1 novembre 1920, dopo essersi dichiarato colpevole di un'accusa federale, ricevette una condanna a cinque anni ma fu rilasciato dopo 3,5 anni. Poco dopo, il Massachusetts ha cercato di processarlo per violazioni della legge dello stato. Ponzi ha combattuto le loro accuse, affermando che il suo accordo con i procuratori federali includeva anche qualsiasi accusa statale; sebbene abbia portato la sua argomentazione alla Corte Suprema degli Stati Uniti (Ponzi v. Fessenden), ha perso ed è stato processato in Massachusetts.

Tre prove furono tenute nel 1922 in cui Ponzi si rappresentò. Potentemente persuasivo, ha ingannato due giurie per averlo trovato non colpevole di 15 titoli prima di essere condannato alla fine nel terzo processo. Fu condannato a servire da sette a nove anni.

Mentre era fuori su cauzione durante il lungo processo di appello, Ponzi andò in Florida. Nel settembre 1925, iniziò un altro piano, speculando sulla terra che prometteva agli investitori un rendimento del 200% in 60 giorni. Fu incriminato per frode di titoli nel febbraio del 1926 e alla fine fu dichiarato colpevole. Ancora una volta su cauzione in attesa di un appello, Ponzi ha cambiato il suo aspetto e ha cercato di lasciare il paese per l'Italia a bordo di una nave mercantile. Trovato a New Orleans, è stato estradato nel Massachusetts dove ha scontato la sua pena.

Dopo la sua liberazione nel 1934, fu deportato in Italia dove per un certo periodo lavorò in un lavoro governativo prima di essere rilasciato. Mentre era lì, ha anche scritto la sua autobiografia, The Rise of Mr. Ponzi. Alla fine, si diresse verso il Brasile, vivendo in povertà fino alla sua morte, il 18 gennaio 1949, in un ospedale di beneficenza.

conseguenze

Purtroppo, molte vittime sono state indebitate e hanno perso i risparmi di una vita sul programma. La maggior parte ha ricevuto meno del 30% del loro investimento originale. Le perdite sono state stimate a $ 20 milioni (equivalenti a oltre $ 230 milioni oggi), anche se nessuno è mai stato sicuro. Secondo gli inquirenti, la contabilità di Ponzi era talmente debole che non erano in grado di determinare quanto avesse truffato o persino dove andavano i soldi.

Fatti del bonus:

  • Nel 1909, mentre era in Canada, Ponzi fu condannato e condannato a tre anni di prigione per aver partecipato a una truffa di contraffazione. Dopo aver prestato servizio per soli 20 mesi, ha aiutato illegalmente diversi italiani a cercare di sgattaiolare dal Canada negli Stati Uniti. È stato catturato e ha scontato due anni di prigione ad Atlanta. Fu rilasciato nel 1912 e non tornò in prigione finché non iniziò a scontare le sue sentenze per il suo famoso schema.

Lascia Il Tuo Commento