Quali sono le cause dei percorsi di fumo dietro gli aerei della compagnia High in the Sky?

Quali sono le cause dei percorsi di fumo dietro gli aerei della compagnia High in the Sky?

Le cosiddette "scie chimiche", anche se tecnicamente più note come scie di condensazione, apparvero per la prima volta dietro gli aerei che risalivano ai primi giorni del volo in alta quota. Uno dei primi riferimenti conosciuti sopravvissuti di tali eventi si è verificato quando un soldato americano di nome Capitano Ward Wells osservò una strana vista nei cieli nell'ottobre del 1918, con la sua lettera scritta sull'argomento che sarebbe stata pubblicata Americano scientifico non molto tempo dopo:

La nostra attenzione fu attratta per la prima volta dal cielo dall'improvvisa comparsa di alcune strane e sorprendenti nuvole: lunghi, aggraziati, nastri di bianco. Questi si assottigliavano fino a un punto a un'estremità, e dall'altra, dove si dissolvevano nel nulla, a 60 gradi attraverso il cielo, erano larghi quanto la larghezza di un dito teneva la distanza del braccio dall'occhio ... Un'osservazione attenta abbiamo notato alcuni la distanza prima di ogni nuvola indica il puntino minuscolo di un piano di inseguimento. Apparentemente la zangolatura dell'aria era tutto ciò che era necessario per sconvolgere le condizioni meteorologiche delicatamente equilibrate e precipitare questa strana formazione di nubi .... Avevo visto le navi lasciare le loro tracce tra le nuvole, simili a quelle di piccoli animali marini nelle sabbie bagnate sulla riva, ma mai prima d'ora avevo visto un aereo che scriveva in bianco sulla lavagna blu del cielo!

Con l'aumento del traffico aereo commerciale, queste peculiari formazioni cloud dietro gli aerei sono diventate comuni. Ma cosa causa effettivamente le scie di condensazione, e perché non compaiono sempre dietro gli aerei?

In poche parole, le scie di condensazione, proprio come qualsiasi altra nuvola, sono per lo più costituite da acqua sospesa nell'aria, da cui il nome contrail, che deriva dalle due parole "condensazione" e "pista".

Le scie vengono create dagli aerei tramite uno dei due modi: in primo luogo, quando l'aereo passa attraverso l'aria, crea aree di bassa pressione, ad esempio sopra le ali come sottoprodotto della forma dell'ala. Questo improvviso calo di pressione può far scendere la temperatura dell'aria al di sotto del punto di rugiada attorno a certe parti dell'aereo. Se ciò accade, l'acqua nell'aria può condensarsi in piccole gocce. Queste goccioline potrebbero persino congelarsi se la temperatura dell'aria è abbastanza fredda; ma in entrambi i casi, il risultato sarà una serie di vapore acqueo di solito molto breve dietro l'aereo.

Oltre a vedere potenzialmente questo dietro o al di sopra dei flap delle ali quando sono estesi, in alcuni casi, è possibile osservare brevemente questo fenomeno nei vortici d'aria creati alle estremità delle ali. In questo caso, vedrete spirale, cavatappi che sembra vapore che trascina le punte delle ali dell'aereo.

È inoltre possibile osservare questo effetto nell'assunzione dei motori di aeroplani commerciali se i livelli di umidità sono sufficientemente elevati. Come negli altri casi, ciò è causato da una caduta della pressione dell'aria che ha come conseguenza la condensazione dell'acqua nell'aspirazione, creando qualcosa di una piccola nuvola all'interno di tale assunzione.

Allo stesso modo, occasionalmente potresti vedere scie di condensazione sulla punta delle eliche in determinate condizioni per lo stesso motivo.

Detto questo, questi tipi di scie non sono quelli che vedi quando guardi in alto nel cielo mentre gli aerei commerciali volano in aria. Piuttosto, questo tipo di scia a bassa pressione indotta è più probabile che si manifesti quando un aereo sta facendo manovre ad alta velocità in aria ad alta umidità. Ad esempio, non è raro vedere questo quando un jet da combattimento decolla da una portaerei.

Che dire delle scie molto più comunemente osservate che scorrono dietro gli aerei che volano ad alta quota? Questi sono un sottoprodotto di bruciare carburante per aerei in aria che è estremamente freddo, anche se diversamente non sono affatto diversi dalle precedenti scie di condensazione - sono entrambi causati dalla condensazione dell'acqua, solo in un caso è l'acqua già nell'atmosfera a condensare, e nell'altra è l'acqua che viene introdotta nell'aria.

In particolare, mentre il carburante del jet brucia, a parte altre cose che lo scarico introduce nell'atmosfera, come combustibile incombusto e varie particelle, espelle principalmente l'anidride carbonica e l'acqua.

Quando in alta quota, dove le temperature sono spesso ben al di sotto del punto di congelamento, questo vapore acqueo espulso, combinato con le varie particelle espulse anche fornendo siti di nucleazione per l'acqua, a volte si condensa e poi si congela, con il risultato di una lunga formazione di nuvole bianche dietro il aereo. Questo di solito inizia a una certa distanza dietro i motori come quando lo scarico viene inizialmente espulso, è piuttosto caldo.

Questo non è del tutto diverso da come quando espiri dalla bocca durante l'inverno vedrai spesso il vapore bianco formarsi a diversi centimetri fuori dalla tua bocca mentre l'umidità nel tuo respiro incontra l'aria gelida intorno. Inoltre, se l'aria è abbastanza secca, la mini-nuvola che si forma fuori dalla bocca tenderà a dissiparsi molto rapidamente, mentre in giorni con umidità più elevata durerà un po 'più a lungo.

Una cosa simile si verifica negli aerei, ma grazie a un numero significativamente maggiore di vapore acqueo, all'espulsione di molti siti di nucleazione e spesso a temperature più estreme, le scie possono durare per molte ore.

Inoltre, se l'umidità è abbastanza elevata, potrebbero addirittura espandersi in cirri altrimenti naturali.Ciò si verifica quando l'acqua dall'atmosfera circostante si condensa intorno a siti di nucleazione nelle scie e il vento disperde lentamente la scia di condensazione su un'ampia area. Anche questa tendenza delle scie di condensazione a rimanere per lunghi periodi di tempo è un fenomeno che è stato osservato regolarmente fin dai primi giorni di volo in alta quota.

In questa nota, se noti che le scie sopra di te si formano e poi si dissolvono rapidamente, è probabile che tu possa aspettarti una continuazione di tempo sereno quel giorno, mentre se le scie si attardano a lungo e si vedono espandersi notevolmente nel frattempo, questo significa che l'aria in alta quota è verosimilmente molto umida, aumentando le probabilità che tu possa avere nuvole, pioggia o tempeste all'orizzonte. Oppure potrebbero essere gli Illuminati a fare di nuovo casino con te ...

Fatti del bonus:

  • Le meteoriti possono anche causare la formazione di nuvole di contrail e questo fenomeno è stato documentato per migliaia di anni. Infatti, quando un maggiore Rudolph Schroeder tentò di stabilire un nuovo record di altitudine nel febbraio 1920, la discesa piuttosto rapida del suo aereo dopo che svenne circa 36.000 piedi fu inizialmente fraintesa dalle persone a terra mentre cadeva una meteora - vedete, non potevano Vedo il suo piccolo aereo, una cabina di guida aperta, il biplano di Lepere, da così lontano, ma è possibile vedere la scia che si è formata alle sue spalle mentre precipitava verso la Terra. Per quanto riguarda il motivo per cui improvvisamente si è trovato in una tale immersione, risulta che Schroeder soffriva di privazione di ossigeno. Nel tentativo di trovare il suo ossigeno di emergenza, si tolse per un attimo gli occhialoni per vedere meglio, con il risultato che l'umidità sugli occhi si congelava quasi all'istante. Non molto tempo dopo, svenne, riprendendo conoscenza a poche migliaia di metri dal suolo, a quel punto riuscì a uscire dall'immersione e atterrare, nonostante la sua vista fosse danneggiata - si rivelò parzialmente permanente.
  • Mentre molti scienziati hanno giustamente ipotizzato che cosa causasse le scie di condensazione una volta che hanno iniziato a spuntare intorno alla prima guerra mondiale, non sarebbe stato fino a dopo la seconda guerra mondiale che una solida teoria su esattamente quali condizioni si sarebbero dovute formare le scie. In America, un Herbert Appleman arrivò alla fine con un tale sistema di predizione nel 1953, con la sua guida sull'argomento ampiamente utilizzata per decenni. Non era una coincidenza che lo sforzo concertato per capirlo era stato messo in atto durante la seconda guerra mondiale. Le scie costituiscono un grosso problema per gli aerei militari che cercano di passare inosservati, e quindi c'era un grande bisogno di capire quali condizioni atmosferiche esatte avrebbero potuto produrre scie di condensazione, quindi gli aerei militari potevano evitare quelle regioni. Sfortunatamente le condizioni atmosferiche sono notoriamente imprevedibili e quindi anche con una simile guida i piloti hanno dovuto tenere d'occhio il fatto che il loro aereo producesse una scia di condensazione in qualsiasi momento. Verso questa fine, l'aereo spia U2 era dotato di uno specchietto retrovisore per consentire al pilota di vedere se ciò accadesse. Se lo era, la regola generale era quella di regolare l'altitudine fino a quando la scia di condensazione non si fermava. Altri sforzi da parte dell'esercito sono stati fatti per cercare di impedire la formazione di scie di condensazione attraverso il perfezionamento del carburante, in modo da produrre meno particelle nello scarico e quindi meno siti di nucleazione per il condensarsi del vapore acqueo.

Lascia Il Tuo Commento