Quel tempo Howard Hughes acquistò una stazione televisiva, così avrebbe potuto avere Netflix negli anni '60

Quel tempo Howard Hughes acquistò una stazione televisiva, così avrebbe potuto avere Netflix negli anni '60

Howard Hughes, il magnate miliardario solitario leggendario e solitario, è un uomo su cui molto è stato scritto e la maggior parte delle persone conosce almeno un po '. Tuttavia, come abbiamo fatto quando abbiamo coperto il naso gigante, viola e nodoso di JP Morgan che in gran parte è riuscito a tenere nascosto al mondo, oggi ci concentreremo su un aspetto meno noto della vita di Howard Hughes, in particolare il tempo comprò un'intera stazione televisiva in modo da poter guardare i suoi film preferiti ogni volta che voleva.

Conosciuto per la sua eccentricità così come per i suoi innumerevoli successi nei campi del business, dell'aviazione e dell'intrattenimento, verso la fine della sua vita, Hughes si trasferì a Las Vegas e divenne effettivamente un eremita.

Nel 1966, sotto la copertura dell'oscurità, Hughes rotolò a Las Vegas nel suo treno privato indossando il suo pigiama preferito. Immediatamente i suoi assistenti personali lo hanno portato all'Hotel Desert Inn dove avevano prenotato gli ultimi due piani per lui. Questo improvviso trasferimento, mentre apparentemente solo uno dei suoi molti atti eccentrici, come con così tanti altri in quella vena, è stato in seguito rivelato come una mossa calcolata dal miliardario. In questo caso, stava cercando di evitare una bolletta fiscale piuttosto grande in California dopo aver ricevuto una somma massiccia di $ 500 milioni ($ 3,6 miliardi oggi) per le sue azioni di TWA (circa 1/4 del suo patrimonio netto al momento).

Hughes avrebbe potuto realizzare la stessa cosa trasferendosi in molti posti, quindi perché ha scelto Las Vegas? Aveva un grande potenziale di investimento. Secondo uno dei principali assistenti personali di Hughes, Robert Maheu, l'intenzione di Hughes era di usare questo massiccio afflusso di denaro per acquistare ogni pezzo di proprietà a Las Vegas su cui avrebbe potuto mettere le mani, con il piano di riparare la reputazione della città ( al tempo era un focolaio della criminalità organizzata) per attirare più persone. Per citare l'uomo stesso riguardo alla sua visione di Las Vegas: "Mi piace pensare a Las Vegas nei termini di un uomo ben vestito con una giacca da cerimonia e una donna splendidamente ingioiellata e con le pelo che esce da un'auto costosa."

Dopo diverse settimane di soggiorno al Desert Inn, il direttore generale dell'hotel, Moe Dalitz, ha chiesto a Hughes senza mezzi termini di andarsene. Mentre Dalitz era in parte infastidito dal fatto che Hughes stesse prendendo in affitto una quantità significativa di stanze preziose nell'hotel che avrebbero potuto essere potenzialmente affittate a high roller più redditizi, un altro problema era il comportamento eccentrico di Hughes. Un recluso per la maggior parte della sua vita successiva, Hughes soffriva di OCD paralizzante, germaphobia, dolore cronico (e conseguente dipendenza da antidolorifici) a seguito di molteplici gravi incidenti aerei, e allodinia che rendeva persino i suoi capelli o le unghie tagliati in un affare atrocemente doloroso . Come tale, Hughes ha rifiutato di lasciare che il personale dell'hotel, compresi gli addetti alle pulizie, visitasse il suo piano o lo vedesse. Nella rara occasione in cui la gente si incontrava fisicamente con Hughes, spesso si trovava seduta nuda (è stato ipotizzato che indossare indumenti potrebbe essere stato doloroso per lui a causa del suo CRPS / RSD), nel buio più totale, guardando film, secondo quanto riferito come un coping meccanismo per distrarlo dal dolore costante. Di conseguenza, la stanza di Hughes era sporca e il miliardario aveva un'abitudine piuttosto insolita di urinare in vasi da muratore, che teneva sigillato nel suo armadio.

Quando Dalitz disse a Hughes (attraverso un aiutante) che doveva andarsene, Hughes rispose che non avrebbe fatto nulla del genere. In una mossa da Hollywood, si è semplicemente offerto di acquistare l'hotel. Alla fine è stato concordato un prezzo di $ 13 milioni (circa $ 93 milioni oggi). Questo ha risolto la sua situazione abitativa, mentre contemporaneamente progrediva i suoi piani per acquistare quanto più prezioso immobile a Las Vegas che poteva.

Seguendo direttamente questo, Hughes acquistò una quantità significativa di terra intorno all'Aeroporto Internazionale McCarran e all'Aeroporto di Las Vegas del Nord, insieme a un'enorme quantità di terreni residenziali a Las Vegas, diventando rapidamente il più grande proprietario terriero di tutto il Nevada.

Per quanto riguarda le proprietà commerciali, oltre all'acquisto del Desert Inn, ha presto acquistato il Sands Hotel per $ 23 milioni, i Castaways per $ 3,3 milioni, la New Frontier per $ 23 milioni, il Landmark per $ 17,3 milioni, Harold's Club Casino (a Reno) per $ 10,5 milioni e Silver Slipper per $ 5,4 milioni, spendendo un totale di poco meno di $ 100 milioni (circa $ 700 milioni oggi) su questi stabilimenti.

Nell'ultimo caso della Silver Slipper, si dice spesso che l'abbia comprato semplicemente perché la luce del cartello dell'hotel, che era proprio di fronte alla sua stanza, lo teneva sveglio la notte; dopo averlo comprato, presumibilmente si era spostato il segno in modo da non disturbarlo. Tuttavia, va notato che Hughes ha tenuto chiuse le sue tende molto spesse per tutto il tempo in cui ha vissuto al Desert Inn, finendo per chiuderle. Quindi, anche se è possibile, potrebbe aver detto ai suoi assistenti che il segnale lo stava infastidendo, dando origine alla storia, probabilmente è più probabile che la vera ragione per cui ha comprato l'hotel sia stata la stessa ragione per cui ha acquistato così tante altre preziose proprietà di Las Vegas- era pronto a ricostruire Las Vegas in una città rispettabile, tutto per un grande profitto per se stesso.

Tutto ciò ci riporta all'argomento principale di questo articolo.Forse a causa degli altri disturbi di Hughes, soffriva di insonnia cronica e guardava spesso la televisione quando non riusciva a dormire. Il problema era che all'epoca nessuna stazione TV di Las Vegas trasmetteva programmi 24 ore al giorno. Non solo, ma anche quando erano in onda, spesso avevano l'audacia di non mostrare le cose che Hughes voleva guardare.

In linea con la sua pratica occasionale di ricerca di investimenti a lungo termine soddisfacendo anche i suoi capricci, Hughes ha deciso di acquistare il canale 8, KLAS-TV, per $ 3,6 milioni (circa $ 24 milioni oggi) nel settembre del 1967. Ha poi apportato alcune modifiche a la stazione, ordinando principalmente che ora trasmettano 24 ore al giorno e di notte mostra una selezione dei suoi film preferiti, senza pubblicità.

Come notato da un ex dipendente di KLAS-TV in Howard Hughes: The Las Vegas Years: The Women, the Mormons, the Mafia:

Il mio lavoro alla stazione era di dirigere le notizie delle cinque, sei e undici, ma ero anche responsabile dei film di Hughes ... Ogni giorno scrivevo una sinossi degli spettacoli e dei film che voleva vedere ... e mandare a lui nell'attico. A volte cambiava idea e chiamava lo studio o chiamava lo studio per cambiare un film che avevamo programmato di pubblicare. L'indecisione dall'attico sembrava essere l'unica via d'azione, a quei tempi.

La stazione in questione è stata in grado di aggirare alcuni dei problemi legali che possono emergere quando si trasmettono film che altrimenti non avrebbero i diritti perché Howard Hughes possedeva anche uno dei "Big Five" studios di Hollywood, film RKO, che aveva un catalogo molto grande di film disponibili.

La cosa divertente di tutto questo è che Hughes non ha solo cambiato il programma del film prima la trasmissione, come l'impiegato della KLAS-TV di cui sopra. Vedi, spesso si allontanava quando guardava i film, sia perché stava catturando un raro momento di sonno, distratto da qualcosa o semplicemente perché si era alzato per fare qualcos'altro. Quando ciò accadeva, Hughes era noto per chiamare la stazione e farli suonare la scena che gli mancava di nuovo, a volte facendolo più volte.

Altre volte, se si annoiava con un film particolare, chiedeva loro di mettere su un film diverso interamente, anche nel mezzo di un altro film, praticamente trattando l'intera stazione come una versione molto costosa degli anni '60 di un account personale Netflix .

Certo, Hughes non era l'unica persona che stava guardando. In un momento precedente al video casalingo, una tale stazione che mostrava film senza pubblicità quando nessun altro mostrava nulla era un grande vantaggio per la popolazione della "città che non dorme mai". Inutile dire che gli spettatori irritati chiamerebbero regolarmente chiedendo cosa stesse succedendo alla trasmissione quando Hughes avrebbe richiesto cambiamenti improvvisi, solo per sentirsi dire che il proprietario aveva deciso di mostrare qualcos'altro e non c'era nulla che potessero fare al riguardo.

Dopo quattro anni di vita a Las Vegas e innumerevoli investimenti in città, Hughes si trasferì dal Desert Inn, lasciandosi dietro una stanza praticamente resa invivibile in anni di abbandono. Non si è trasferito in un altro hotel della città, ma ha lasciato Las Vegas per sempre, lasciando la gestione delle sue innumerevoli proprietà e attività commerciali a un aiutante.

Da qui, si è trasferito in un certo numero di altri hotel in tutto il mondo, anche se si è ripulito per un breve periodo e si è liberato degli antidolorifici, prima che una grave caduta a Londra lo riportasse a loro. Morì nel 1976 all'età di 70 anni di insufficienza renale.

Quindi la prossima volta che ti sorprendi a guardare Netflix o Prime nelle prime ore del mattino, sii felice nel fatto che stai facendo qualcosa che solo pochi decenni fa potevano fare solo eccentrici miliardari. E se allo stesso tempo ti capita di navigare in modalità wireless con la compilazione elettronica di quasi tutte le conoscenze umane conosciute come il web sul tuo super computer portatile, bizzarramente viene ancora chiamato un "telefono" (dato che le persone lo usano raramente per questo), forse si ferma per un minuto e realizzare il mondo del 2016, mentre mancano le macchine volanti e le hoverboard disponibili in commercio, è ancora abbastanza incredibile.

Fatti del bonus:

  • Secondo l'aiutante di cui sopra Hughes, Robert Maheu, mentre a Las Vegas Hughes ha sviluppato una passione per il gelato alla banana banana di Baskin-Robbins. Quando i suoi aiutanti scoprirono che il sapore era stato interrotto, ordinarono 200 galloni di roba speciale (la quantità minima che la compagnia avrebbe fatto per loro) e lo spedirono a spese considerevoli al Desert Inn. Tre giorni dopo, Hughes disse ai suoi aiutanti che non gli piaceva più quel sapore.

Lascia Il Tuo Commento