Questo giorno nella storia: 5 dicembre

Questo giorno nella storia: 5 dicembre

Questo giorno nella storia: 5 dicembre 1933

In questo giorno della storia, il 1933, il proibizionismo finì ufficialmente quando l'Utah divenne il 36 ° stato a ratificare il 21 ° emendamento, originariamente proposto dal Congresso il 20 febbraio 1933. Una volta ratificato, questo emendamento costituzionale abrogò l'emendamento 18.

Il 18 ° emendamento, approvato nel 1919, proibiva la produzione, la vendita e il trasporto di bevande alcoliche negli Stati Uniti (nota: non vietava il consumo o l'immagazzinamento domestico di alcol). Il Volstead Act, ufficialmente il "National Proibition Act", stabiliva le regole per questo divieto e fu approvato il 28 ottobre 1919, nonostante il veto del presidente Wilson. Il proibizionismo stesso iniziò il 1 gennaio 1920.

Il Cullen-Harrison Act del 1933 modificò successivamente la legge Volstead per consentire la produzione e la vendita di determinati tipi di alcol. Quando il presidente Roosevelt firmò il Cullen-Harrison Act, fece l'ormai famosa osservazione, "Penso che questo sarebbe un buon momento per una birra." Un giorno dopo il Cullen-Harrison Act entrò in vigore il 7 aprile 1933, Anheuser-Busch, Inc, ha inviato un caso di Budweiser alla Casa Bianca come regalo al Presidente Roosevelt.

È interessante notare che il proibizionismo è stato ampiamente sostenuto da diversi gruppi in tutta la nazione quando è stato reso legale, anche tra i forti bevitori. Si pensava che il divieto di alcol avrebbe drasticamente migliorato la società nel suo insieme (molti dei problemi della società del giorno si pensava fossero il risultato di un abuso sfrenato di alcol). Quindi, sacrificare le bevande alcoliche era una piccola cosa rispetto alla creazione di una società migliore. Will Rogers ha spesso scherzato sui proibizionisti meridionali: "Il Sud è secco e voterà a secco. Cioè, tutti abbastanza sobri da barcollare alle urne. "

Poiché il Volstead Act ha vietato la produzione, la vendita e il trasporto di alcolici, ma ha permesso la produzione casalinga di vino e sidro dalla frutta, i viticoltori hanno iniziato a vendere "mattoni di vino", che erano principalmente blocchi di "Vino del Reno". Questi spesso includevano le seguenti istruzioni: "Dopo aver sciolto il mattone in un litro d'acqua, non mettere il liquido in una brocca nell'armadio per venti giorni, perché poi si trasformerebbe in vino."

Come spesso accade quando alle persone viene detto che non possono fare qualcosa, il divieto di alcol durante il Proibizionismo ha portato a consumare bevande alcoliche a una velocità tre volte superiore a quella che erano prima che la messa al bando diventasse effettiva.

Lascia Il Tuo Commento