L'origine di Cheerios

L'origine di Cheerios

Oggi ho scoperto che Cheerios si chiamava CheeriOats.

Il cereale è diventato così un cibo per la prima colazione per bambini e adulti che è difficile pensare che non sia sempre esistito. Nel grande schema delle cose, il cereale è un'invenzione relativamente moderna. I Cheerios entrarono nel campo di gioco dei cereali un po 'tardi, e non furono sempre chiamati Cheerios.

Durante la guerra civile, molti americani soffrivano di dispepsia, o indigestione, probabilmente causata da una dieta ricca di proteine ​​in gran parte composta da carni grasse e fibra non abbastanza. I sintomi includevano dolore addominale superiore e gonfiore addominale. A quel tempo, i medici decisero che la popolazione americana aveva bisogno di insegnare migliori abitudini alimentari e istituzioni affermate chiamate sanitarie per enfatizzare una dieta migliore e uno stile di vita più attivo.

Il dott. James Caleb Jackson ha fondato il Jackson Sanitarium a New York. Fu uno dei primi a mescolare l'acqua con farina integrale di Graham, dando come risultato un cereale per la colazione che chiamò "Granula". Anche se i cereali dovevano essere immersi nel latte durante la notte per essere appetibili, l'idea del cereale si diffuse.

Nel 1866, Ellen White creò il Western Health Reform Institute a Battle Creek, nel Michigan, dove collaborò con John Harvey Kellogg per trovare un modo per rendere i cereali più disponibili. John Kellogg e suo fratello Will inventarono il primo cereale "a scaglie" che in origine era chiamato "Granose Flakes", che furono messi a disposizione nel 1896. Successivamente, Will fondò la Battle Creek Toasted Corn Flake Company, che proseguì diventare la Kellogg Company conosciuta per i suoi numerosi cereali oggi. Anche in Battle Creek, Alexander Anderson ha scoperto un modo per soffiare il riso. Quaker Oats ha introdotto cereali di riso soffiato nei mercati nel 1905.

Agli inizi del 1900, le aziende cerealicole avevano grano, mais e riso coperti, ma un cereale con una base di avena non doveva ancora penetrare il mercato.

Così, nel 1941, CheeriOats fu introdotto come cereale all'avena "pronto da mangiare". Il nome ha enfatizzato l'ingrediente principale per differenziarsi dalle numerose altre marche in circolazione. Sfortunatamente per CheeriOats, Quaker Oats si è offeso per il nome, sostenendo che la parte "Avena" ha violato il loro marchio. Mentre è altamente improbabile che Quaker Oats avrebbe vinto in tribunale, per evitare del tutto la questione, il nome fu cambiato in Cheerios nel 1945 per evitare ulteriori dispute.

Per quanto riguarda la forma, che alla fine ha ispirato la seconda metà del nome aggiornato, per Cheerios sono state prese in considerazione una decina di forme e dimensioni diverse prima che i creatori si sistemassero sulla piccola "o" forma, ottenuta tramite un disegno speciale di una "pistola soffiante" ”. L'impasto di Cheerio viene riscaldato e sparato da questa pistola a centinaia di miglia all'ora, facendo sbuffare l'impasto e dando come risultato la forma a "o".

Nel 1951, Cheerios era il cereale freddo venduto più venduto da General Mills. Oggi, Cheerios continua a dominare il mercato dei cereali con circa un ottavo di tutte le vendite di casse di cereali negli Stati Uniti come Cheerios.

Informazioni sui Cheerios bonus:

  • Qualcuno ha calcolato il numero di Cheerios necessari per circondare la Terra all'equatore. La risposta? 3.155.524,416 mila.
  • Dagli anni '60, Cheerios è stato commercializzato verso i bambini con una varietà di giocattoli sigillati in ogni scatola. Si è anche pubblicizzato con una serie di spot pubblicitari con personaggi dei cartoni animati come Bullwinkle, Hoppity Hooper, la banda di Peanuts e creazioni della produzione di Cheerios: The Cheerio Kid e la sua fidanzata Sue. The Kid e Sue erano spesso presenti in clip che si mettevano nei guai, mangiavano i Cheerios e subivano una trasformazione buffa per tirarsi fuori dai guai, tipo Popeye e spinaci.
  • Mentre i benefici immediati per la salute di Cheerios sono stati esagerati in questi casi, il cereale è sicuramente un'alternativa salutare a molti cereali da colazione venduti nei negozi oggi. Nel 1971, l'avena fu promossa come il grano più ricco di proteine, portando più attenzione ai cereali integrali, all'avena e al cereale che offriva entrambi, Cheerios. Oggi, Cheerios sostiene di aiutare a ridurre il colesterolo "cattivo". Il Cheerios "originale" contiene anche solo un grammo di zucchero per porzione, rispetto ad altri nomi di spicco, come Fruit Loops (12 grammi) e Lucky Charms (10 grammi).
  • Nel 1979, Cheerios ha introdotto "Honey Nut Cheerios", il primo di una lunga serie di diversi sapori del cereale per la colazione a base di avena preferito. Honey Nut Cheerios ha anche visto l'introduzione di "BuzzBee", il personaggio dell'ape che appare su ogni scatola. Buzz è stato chiamato dopo che un concorso nazionale di denominazione è stato condotto per bambini dai 5 ai 12 anni nel 2000. Altri sapori di Cheerios recentemente pubblicati includono Berry Burst, Banana Nut, Chocolate e "Fruity" (che assomigliano molto a Fruit Loops, ma sono Cheerios addolcito con succhi di frutta). Come si può probabilmente intuire, i diversi sapori aggiungono più zucchero a ogni porzione, deviando dalle radici sane del prodotto.
  • Nel maggio 2013, Cheerios ha pubblicato un annuncio controverso su YouTube con una famiglia biracial. Il video ha ricevuto così tanti commenti negativi sull'essere "razzisti", secondo i commentatori, e "non la norma americana" che i commenti per il video sono stati chiusi.Tuttavia, da allora il video ha ricevuto un'enorme quantità di supporto. Una famiglia ha creato un sito web chiamato "We Are the 15 Percent" che richiede l'invio di foto di famiglie biracial. L'obiettivo è vedere più rappresentanza delle coppie interrazziali e delle loro famiglie nella cultura tradizionale.
  • Per celebrare l'anno 2000, Cheerios è uscito con uno speciale cereale aggiuntivo chiamato "Millenios".
  • Nel primo anno in cui Cheerios è apparso nei negozi, General Mills ha venduto 1,8 milioni di casse di cereali, ciascuna contenente dodici scatole. Questo è un sacco di Cheerios!
  • I Cheerios Honey Nut hanno superato il normale Cheerios dal 2009, trent'anni dopo l'introduzione della varietà Honey Nut. (Mi sorprende solo che ci sia voluto così tanto!)

Lascia Il Tuo Commento