L'uomo che odiava la gravità

L'uomo che odiava la gravità

Che cosa ha fatto Roger Babson con la fortuna che ha fatto a Wall Street nei primi anni del 1900? Ne ha dedicato una parte considerevole per sconfiggere quello che ha definito "Il Nostro Numero Uno" - la gravità.

LA FORZA

Un pomeriggio, nell'agosto del 1893, una giovane donna di nome Edith Babson annegò mentre nuotava nel fiume vicino a casa sua a Gloucester, nel Massachusetts. Non è chiaro esattamente cosa è successo. Potrebbe essere annegata mentre cercava di salvare una ragazza che non sapeva nuotare, o poteva semplicemente scivolare in pericolose correnti senza accorgersene. In ogni caso, suo fratello Roger, di 18 anni, arrivò alla sua peculiare spiegazione per la sua morte. "Dicono che è stata 'affogata'", ha poi scritto. "Ma il fatto è che, attraverso una paralisi temporanea o qualche altra causa (era una brava nuotatrice), non è stata in grado di combattere Gravity, che è venuta fuori e l'ha afferrata come un drago e l'ha portata al fondo. Lì lei soffocò e morì per mancanza di ossigeno. "

PROFESSORE NUTTY

Poco dopo la morte della sorella, Babson si iscrisse al Massachusetts Institute of Technology. Avrebbe voluto studiare in una scuola di economia, ma suo padre pensava che l'ingegneria fosse più pratica e lo costringeva ad andare al MIT. Dal momento che Babson non aveva alcun interesse per qualsiasi cosa insegnata lì, si era arruolosamente iscritto nella primissima classe elencata nel catalogo del corso: ingegneria ferroviaria, insegnata dal professor George Swain. Facendo così, per puro caso, riuscì a ottenere una sorta di educazione economica nonostante i desideri di suo padre.

Il professor Swain era un esperto di economia, e aveva la sua personale visione della "triste scienza". Credeva che la terza legge del moto di Sir Isaac Newton, "per ogni azione ci sia una reazione uguale e contraria", aveva un'influenza diretta e misurabile sul ciclo economico, la tendenza delle economie a fluttuare tra periodi di boom e busto. Un piccolo boom economico, spiegò il professor Swain, sarebbe seguito da un piccolo busto uguale e contrario. E un grande boom sarebbe seguito da un altrettanto grande fallimento. Quando non parlava di ferrovie, esponeva le sue teorie economiche newtoniane e presentava grafici statistici che sostenevano le sue idee.

Oggi le idee di Swain sarebbero state liquidate come assurde. Le leggi della fisica non hanno più a che fare con lo stato dell'economia di quanto il mercato azionario abbia nel scegliere il vincitore del Kentucky Derby. Ma Babson, ossessionato dalla gravità dalla morte della sorella, divenne un vero credente. Ricordate, Isaac Newton (1642-1727) sviluppò anche la legge di gravità, la prima spiegazione scientifica di cosa sia la gravità e come funzioni. Newton ha preso la sua ispirazione dopo aver visto una mela cadere da un albero nel 1655. (Non l'ha colpito sulla testa - quella parte della storia è un mito). Se la gravità potesse uccidere la gente, sembrava perfettamente logico per Babson che un'altra delle leggi di Newton potrebbe esercitare la sua influenza sugli affari degli esseri umani.

SENTIRSI BASSO, MUOVERSI

Non appena Babson si è laureato al MIT nel 1898, ha ingannato l'ingegneria per una carriera nel settore finanziario. Ma questo fu svalutato tre anni dopo quando contrasse la tubercolosi. I suoi medici gli dissero di cercare una "cura di aria fresca" ad alta quota. Perché un'elevazione elevata? Gravità, spiegarono i medici: l'aria secca avrebbe salvato i polmoni, ma la gravità gli impediva di raggiungerla a livello del mare. "Hanno spiegato come Gravity tira l'aria umida e umida giù nelle valli e sulle terre basse nelle vicinanze della costa", ha raccontato Babson in un saggio intitolato "Gravity-Our Enemy Number One". "Pertanto, per combattere questo effetto di effetto di gravità, ho convalescato in Occidente. "

EST E GIÙ

Quando la salute di Babson migliorò, si trasferì a Wellesley Hills, nel Massachusetts rurale, dove, con l'aiuto del professor Swain, sviluppò la sua versione della teoria newtoniana del mercato azionario. Nel 1904, lo mise al lavoro, pubblicando una delle prime newsletter finanziarie negli Stati Uniti. All'epoca ogni società di Wall Street doveva assumere i propri esperti per analizzare titoli e obbligazioni, che costavano una fortuna. Con la sua newsletter, Babson ha fornito agli abbonati la sua analisi newtoniana per una frazione del costo. Banche, case di brokeraggio e altre società finanziarie hanno sottoscritto gli abbonamenti alla sua newsletter. Nel giro di un decennio, ha portato più di $ 1 milione all'anno. E quando la fortuna di Babson crebbe, così fece la sua fama. Ha scritto colonne per il Saturday Evening Post e il New York Timese consigliò a ogni presidente di Teddy Roosevelt (1901-08) a Franklin Roosevelt (1933-45).

CIÒ CHE VA SU…

Oltre a renderlo ricco e famoso, le teorie rabbiose di Babson gli diedero quello che risultò essere un enorme vantaggio rispetto agli altri osservatori di Wall Street durante i "rombanti" anni Venti: per lui, era un articolo di fede che i grandi aumenti nel mercato azionario sarebbero stati seguito da incidenti altrettanto grandi. Egli "predisse" tanto nel settembre del 1929, avvertendo che "prima o poi, un incidente arriverà, e potrebbe essere terrificante." Era difficile da credere. Il mercato azionario era aumentato di dieci volte dal 1920; poche persone pensavano che andasse da nessuna parte, ma in alto. Ma il crollo avvenne il 28 ottobre 1929, un mese e mezzo dopo che Babson pronunciò la sua predizione.I prezzi delle azioni sono diminuiti del 25% in due giorni (e sarebbero crollati per i prossimi tre anni, spazzando via quasi il 90% del valore per gli azionisti). La Grande Depressione era iniziata; La reputazione di Babson come mago di Wall Street era assicurata.

La fama e la ricchezza di Babson crebbero durante la Depressione. Oltre alla sua newsletter, nel corso degli anni ha scritto 47 libri su una varietà di argomenti. Si dilettava anche in politica: nel 1940, era candidato alla presidenza per il biglietto del Partito del proibizionismo e arrivò quarto.

QUEL VECCHIO TIRARE FAMILIARE

Nel 1947, Babson ha compiuto 72 anni e potrebbe essere andato in pensione tranquilla se non fosse stato colpito da una tragedia simile a quella che aveva vissuto 54 anni prima: suo nipote di 17 anni, Michael, annegò mentre salvava un amico che caduto da una barca a motore "Riuscì a riportare la donna sulla barca; lei è sana e felice oggi. Ma quel "drago" Gravity si avvicinò e strappò Michael! Era così esausto da non poter combattere questa forza che lo ha tirato fino in fondo ", ha raccontato Babson in" Gravity-Our Enemy Number One ".

Il dolore doloroso di Feeling Gravity sul suo cuore ancora una volta, Babson decise di uccidere il drago una volta per tutte. Ma come?

COLPIRE I LIBRI

Proprio mentre aveva trascorso la sua carriera a studiare e poi a raccomandare singoli titoli nelle sue newsletter, Babson pensava di poter fare la stessa cosa nella sua Guerra di gravità. Innanzitutto, identifica le aree più promettenti della ricerca "antigravitazionale". Un dispositivo per aeroplani per impedire che cadano dal cielo, forse? Qualcosa che gli anziani potrebbero indossare per proteggerli dalle cadute delle ossa? O un raggio che potrebbe essere irradiato su corpi d'acqua per renderli a prova di annegamento? Qualunque cosa abbia trovato, avrebbe richiamato l'attenzione in modo che lui e altri investitori potessero fornire un sostegno finanziario.

Babson cercò di affrontare il problema nello stesso modo in cui analizzava le scorte: scavando quante più informazioni possibile. In quell'era pre-Google, ciò significava capire quale biblioteca aveva la migliore collezione di libri sull'argomento e andare lì a studiare i materiali di persona. Ma non riuscì a trovare una sola biblioteca con una collezione antigravitazionale. (Non ce n'erano.) Non riuscì nemmeno a trovare scienziati che facessero ricerche. L'antigravità venne liquidata come materiale di film di fantascienza e fumetti di Superman, non una legittima inchiesta scientifica. Nessuno l'ha preso sul serio.

Babson era imperterrito. E se l'antigravità fosse considerata una pseudoscienza? Aveva fatto un nome - e milioni - applicando la terza legge sul moto di Newton al ciclo economico, e anche molti pensavano che fosse pazzesco. Ridevano di lui nel 1929 quando predisse che il mercato azionario si sarebbe schiantato, ma aveva ragione. Quando era studente al MIT, le migliori menti ingegneristiche della scuola gli avevano assicurato che gli umani non avrebbero mai volato. Solo cinque anni dopo, Orville e Wilbur Wright, due nobili che possedevano un negozio di biciclette, dimostrarono che gli "esperti" sbagliavano.

FALLO DA SOLO

Se non ci fossero biblioteche dedicate alla ricerca antigravitazionale, Babson decise che ne avrebbe creato uno. Se gli scienziati fossero troppo imbarazzati per lavorare in un campo così stigmatizzato, solleverebbe lo stigma creando un prestigioso premio annuale per il miglior articolo scientifico sull'argomento. Se qualcuno fosse riuscito a inventare un dispositivo anti-gravità, avrebbe assegnato loro anche un premio in denaro. Con questi obiettivi in ​​mente fondò la Gravity Research Foundation nel 1949.

A prova di bomba

Mentre Babson stava elaborando piani per la sua fondazione, l'Unione Sovietica fece detonare la sua prima bomba atomica. Ciò lo portò a decidere che la sua fondazione avrebbe potuto continuare il suo importante lavoro anche dopo un attacco nucleare, così localizzò la sua sede nella città di New Boston, nel New Hampshire, a 60 miglia a nord di Boston, nel Massachusetts (e abbastanza lontano per sopravvivere se la città è stata mai attaccata dai russi). Per assicurare che la fondazione fosse autosufficiente in un mondo post-apocalittico, la rifornì di 1.000 litri di olio combustibile e acquistò 1.400 acri di terreno forestale vicino, in modo che non finisse mai il legname o la legna da ardere.

Babson sperava che le fondamenta un giorno servissero come luogo di ritrovo per la comunità antigravitaria. Comprò un edificio a New Boston e lo trasformò in una sala conferenze, poi comprò altri per fornire alloggi per il personale e per visitare studiosi antigravitazionali. Ha immagazzinato la biblioteca della fondazione con 34.000 libri. Ha anche acquistato una società chiamata Invention, Inc., che monitorava le domande presso l'ufficio brevetti degli Stati Uniti. Ordinò agli investigatori della compagnia di controllare eventuali brevetti che potrebbero essere utili nello sviluppo di dispositivi antigravitazionali.

Incastonato nella pietra

La Gravity Research Foundation ha premiato i suoi primi saggi nel dicembre del 1949. Per pubblicizzare il suo lavoro e incoraggiare le università a intraprendere la propria ricerca antigravitazionale, la fondazione ha iniziato a conferire "borse di gravità" a qualsiasi scuola intenzionata a collocare un lapide in granito una posizione prominente nel campus. Il Colby College di Waterville, nel Maine, prese l'affare; il loro indicatore afferma che il suo scopo è

PER RICORDARE GLI STUDENTI DELLE PREFERENZE QUANDO UN SEMI-ISOLATORE VIENE SCOPERTO PER AGGANCIARE LA GRAVITÀ COME UN POTERE LIBERO E RIDURRE GLI INCIDENTI DELL'AEREO

Il testo sembrava sciocco anche allora; alcuni dei 13 college che hanno accettato di piazzare marcatori nel campus hanno esercitato pressioni per ottenere iscrizioni più sottili. Alcune scuole hanno ricevuto sovvenzioni in denaro, altre hanno ottenuto scorte.Le scuole che hanno ricevuto materiale sono state istruite per mantenerlo per 30-40 anni, quindi lo vendono e usano i soldi per "scopi scientifici nel nome della Gravity Research Foundation".

PICCHIATA

Per tutto il tempo, i soldi e gli sforzi che Babson dedicò alla sua guerra contro la gravità, non si avvicinò mai ad elevare la ricerca antigravitazionale oltre il livello di pseudoscienza. Anche il concorso di saggi è durato solo un anno nella sua forma originale. Quando la sua richiesta di saggi che fornivano "suggerimenti per dispositivi antigravitazionali, isolanti parziali, riflettori o assorbitori di gravità, o per una sostanza che può essere riorganizzata per gravità per eliminare calore" attrasse poco interesse scientifico, Babson cambiò la richiesta in "saggi" sul tema della gravitazione, la sua teoria, applicazioni o effetto. "

La fondazione non è mai cresciuta oltre al fatto di essere il giocattolo personale di Babson. Quando morì nel 1967 e nessuno intervenne per pagare i conti, liquidò le sue operazioni e vendette i suoi edifici e altri beni. Continua oggi in forma scheletrica, ospitando ancora il concorso di saggi, che divenne piuttosto prestigioso dopo che il riferimento antigravitazionale fu abbandonato. Il fisico britannico Stephen Hawking ha vinto cinque volte.

CIÒ CHE ACCADE INTORNO…

A proposito degli unici ricordi fisici sopravvissuti della crociata di Babson ci sono gli strani segnalini di pietra che punteggiano ancora 13 campus universitari dal Maine alla Florida. Quello della Tufts University si trova fuori dall'Istituto di cosmologia, fondato nel 1989 con i soldi della sovvenzione gravitazionale di Babson. Lì gli astrofisici studiano le forze che hanno creato e modellato l'universo, incluso, che ci crediate o no, antigravità. Non del tipo immaginato da Babson, ma antigravità allo stesso modo: "Gran parte della ricerca dell'istituto si concentra sul falso vuoto e sulla sua gravità repulsiva, che certamente si qualifica come antigravità", afferma Alexander Valenkin, direttore dell'istituto. "Quindi penso che Mr. Babson non avrebbe potuto trovare un uso migliore per i soldi."

Lascia Il Tuo Commento