La bizzarra storia di Phineas Gage

La bizzarra storia di Phineas Gage

Quello che doveva essere solo un altro giorno di lavoro per il venticinquenne Phineas Gage si è rivelato tutt'altro che, con eventi che traspirano a renderlo una leggenda - in neurologia comunque. In quel giorno fatale, Phineas Gage subì un trauma cranico quando una grossa verga di ferro gli attraversò la testa. Nonostante ciò, sopravvisse e divenne uno dei primi a dimostrare un chiaro legame tra il trauma cerebrale e il cambiamento di personalità.

Il 13 settembre 1848, Gage stava aiutando a scavare rocce per far posto a un binario ferroviario sulla Rutland and Burlington Railroad vicino a Cavendish nel Vermont. Poco prima dell'incidente, Gage stava preparando un'esplosione compattando una canna con polvere esplosiva usando un ferro da stiro. Una scintilla creata dal ferro da stiro incendia la polvere, spingendo il ferro attraverso il cranio di Gage. Entrò sotto l'osso della guancia sinistra ed uscì completamente attraverso la parte superiore della testa, e fu poi recuperato a circa 30 metri di distanza, macchiato di sangue e materia cerebrale.

Per avere un'idea dell'entità del danno che questo ferro avrebbe causato, è necessario rendersi conto delle sue dimensioni. Il ferro da stiro era di 3 piedi 8 pollici (1,11 m) di lunghezza e 1,25 pollici (3,18 cm) di diametro a un'estremità e rastremato su una distanza di circa 1 piede, a 0,25 pollici (0,6 cm) di diametro, del peso approssimativo 13 sterline (6 kg).

Dopo che la bacchetta ha attraversato la sua testa, non si sa se Gage abbia mai perso conoscenza, ma a pochi minuti dal suo infortunio, con grande stupore degli uomini del suo equipaggio, camminava e parlava e si sedeva in piedi in un carro di buoi per la cavalcata di 3/4 miglia a casa sua dove è stato assistito dal Dr. Edward H. Williams, che descrive la situazione quando ha visto per la prima volta Gage:

Quando ho guidato, ha detto: "Dottore, qui è abbastanza per te." Prima ho notato la ferita sulla testa prima che scendessi dalla mia carrozza, con le pulsazioni del cervello molto distinte. La sommità della testa sembrava un po 'come un imbuto invertito ... come se un corpo a forma di cuneo fosse passato dal basso verso l'alto. Il signor Gage, durante il periodo in cui stavo esaminando questa ferita, stava relazionando il modo in cui è stato ferito agli astanti. Non credevo alla dichiarazione del signor Gage in quel momento, ma pensavo che fosse ingannato. Mr. Gage ha insistito nel dire che la barra ha attraversato la sua testa .... Il signor G. si alzò e vomitò; lo sforzo di vomitare comprimeva circa mezzo teacupful del cervello, che cadeva sul pavimento.

La sera, il dott. John Martyn Harlow aveva preso in mano il caso e furono le sue note di osservazione sulla ferita di Phineas, sul successivo recupero e sui cambiamenti di personalità che fornivano la prova che la corteccia frontale era coinvolta nella personalità.

Il trattamento iniziale delle lesioni fisiche di Phineas includeva la pulizia della ferita rimuovendo piccoli frammenti di osso e sostituendo alcuni dei frammenti più grandi che erano ancora attaccati ma spostati. La grande ferita nella parte superiore della sua testa era chiusa con cinghie adesive e coperta da un impacco umido, per consentire alla ferita di drenare nelle medicazioni. In pochi giorni, il suo cervello esposto si infettò e cadde in uno stato semi-comatoso. Con sollievo e sorpresa della sua famiglia, si riprese. Non molto tempo dopo, il dottor Harlow ha dovuto rilasciare 8 once fluide di pus da un ascesso sotto lo scalpo di George.

Nonostante tutto, solo tre mesi e mezzo dopo l'incidente, Phineas Gage stava conducendo una vita apparentemente normale, contrariamente a molti racconti bizzarri che presto spuntarono, la maggior parte dei quali sono stati liquidati come miti, a causa della completa mancanza di prove. Tuttavia, quelli più vicini a lui notarono leggeri cambiamenti nella sua personalità e nel suo comportamento. Nel 1868, in un rapporto pubblicato nel Bollettino della Massachusetts Medical Society , Ha scritto il dottor Harlow,

I suoi appaltatori, che lo consideravano il capo più efficiente e capace del loro impiego prima del suo infortunio, consideravano il cambiamento nella sua mente così marcato che non potevano ridargli il suo posto. È irrequieto, irriverente, indulgendo a volte nella più grossolana profanità (che non era in precedenza sua abitudine), manifestando una piccola deferenza per i suoi simili, impaziente di limitarsi ai consigli quando è in conflitto con i suoi desideri, a volte in modo pertinacemente ostinato, ma capriccioso e vacillando, escogitando molti piani di operazioni future, che non sono disposte prima di essere abbandonate a loro volta perché altre appaiono più fattibili. A questo proposito, la sua mente fu radicalmente cambiata, così decisamente che i suoi amici e conoscenti dissero che non era più "Gage".

Non era lo stesso uomo che era abituato a negare il lavoro alla compagnia ferroviaria che lo vedeva come un caposquadra efficiente e capace, lavorava per un breve periodo in una stalla del New Hampshire, tra altri lavori strani. Ha poi trascorso sette anni come autista di una diligenza in Cile fino a quando la sua salute ha cominciato a deteriorarsi. Le prove scoperte di recente, nel 2008, sembrano indicare che prima della sua scomparsa mentre lavorava in Cile, Gage aveva recuperato la maggior parte, se non tutte, le sue precedenti abilità sociali ed era altrimenti un ragazzo abbastanza normale a questo punto. Una volta declinata la sua salute, si trasferì a San Francisco con sua madre, dove, dopo aver subito una serie di attacchi epilettici, morì il 20 maggio 1860 all'età di 36 anni, quasi 12 anni dopo l'incidente.

Non è stato fino al 1866 che il dott.Harlow, che aveva pensato di non avere più notizie da Phineas, venne a sapere della sua morte. Alla sua richiesta alla famiglia, il cranio di Phineas fu rimosso dalla sua tomba e inviato, insieme al ferro che si era ferito, che aveva trafitto il cranio di Phineas, al dottor Harlow nel Massachusetts. Oggi, entrambi possono essere visti presso la Harvard University School of Medicine nel Warren Anatomical Museum.

Lascia Il Tuo Commento