La sorprendente verità sulla differenza tra legni duri e teneri

La sorprendente verità sulla differenza tra legni duri e teneri

In generale, il legno è spesso inserito in una delle due categorie: legno duro e legno tenero. Ma cosa rende esattamente un determinato pezzo di legno duro o morbido e come sono state create queste definizioni?

Forse l'aspetto più importante e frainteso di definire il legno come duro o morbido è che non ha assolutamente nulla a che fare con le qualità individuali del legno raccolto stesso. L'esempio più famoso e spesso usato di questo concetto è quello del legno di balsa che, nonostante sia letteralmente uno dei legni meno densi (e quindi più morbidi), è tecnicamente classificato come legno duro. Allo stesso modo, il legno dell'albero di tasso, che è classificato come un legno tenero, è molto più duro di molti legni duri, compresi diversi tipi di quercia. Allora, cosa sta succedendo qui?

Bene, la risposta di base è che classificare un legno come duro o morbido dipende interamente dai semi prodotti dall'albero da cui proviene. Se i semi di un albero hanno una sorta di copertura quando cadono dall'albero, sia sotto forma di conchiglia o di frutta, allora il legno di quell'albero sarà classificato come legno duro. D'altra parte, se un albero produce semi che sono semplicemente lasciati agli elementi quando cadono a terra, allora il legno raccolto da esso sarà classificato come un legno tenero.

Il termine tecnico per un albero che produce semi senza alcun tipo di rivestimento è "gymnosperm", un termine derivato dal greco antico che letteralmente si traduce in "seme nudo".

Per quanto riguarda gli alberi che producono semi coperti, il termine tecnico è "angiosperme", una parola che viene nuovamente rilevata dal greco antico e che si traduce approssimativamente in "seme della nave" o più appropriatamente, "semi contenuti in un vaso protettivo". Come accennato in precedenza, le angiosperme includono qualsiasi albero che produce frutti e qualsiasi albero che produce semi protetti da una sorta di guscio, come una ghianda.

Secondo The Dawn Angiosperms, da Xin Wang, il termine "angiosperm" fu coniato nel lontano 1690 da un botanico tedesco, Paul Hermann, che lo confinò come un modo per classificare i membri del regno vegetale con l'unica cosa che avevano tutti in comune.

Sebbene i termini "legno duro" e "tenero" non siano in alcun modo correlati alla durezza relativa di un dato pezzo di legno, si osserva che, per la maggior parte, i legni duri sono solitamente più duri dei legni teneri. Questo lascia l'ovvia domanda su come esattamente si classifica quanto è duro un pezzo di legno?

Il modo più comune è usare qualcosa conosciuto comeTest di durezza Janka, che è stato uno standard del settore dal 1906. Ciò comporta la misurazione della quantità media di forza richiesta per "incorporare una sfera d'acciaio da 444 pollici a metà del suo diametro"In un tipo di legno, con la media usata in modo che la differenza di durezza tra il durame e il legno" dal bordo vivo "non altera troppo le cose. Si distingue anche per "durezza laterale" e "durezza finale" (se questo test è stato eseguito sulla superficie di una tavola (lato) o sulla superficie di taglio (superficie del moncone), che è "durezza finale". Nel tempo, i numeri che vedrete qui citati si riferiscono alla durezza laterale.

Il test di Janka è stato ideato da un certo Gabriel Janka che l'ha inventato dopo essere stato invitato dal Dipartimento dell'Agricoltura a trovare un modo "oggettivamente e scientificamente" per misurare la durezza di un pezzo di legno.

Per i curiosi, secondo il test di Janka, il legno più morbido al mondo appartiene all'albero di Cuipo, che ha una valutazione di soli 22 lbf (libbre-forza) che lo rende drasticamente più morbido del legno di Balsa che ha un più alto, ma ancora voto molto basso (come vedrai presto) di 100 lbf. Abbastanza interessante, come il legno di balsa, il legno di Cuipo è classificato come un legno duro.

Si dice che il legno più duro provenga dall'albero australiano del Buloke (pronunciato "Bull-oak"), con una valutazione sbalorditiva di 5060 lbf. (Per riferimento, un comunemente usato con il tipo di legno che è generalmente considerato molto duro è Hickory, che suona a 1820 lbf.) Il legno del Buloke è abbastanza difficile da trovare, quindi non spesso lavorato con, anche se i falegnami che hanno ha avuto la possibilità di descriverlo spesso come "come una roccia". Tuttavia, questo è relativo a molti altri boschi. In verità, può essere tagliato con una vecchia sega a mano normale. Richiede molto più tempo e impegno rispetto al più comunemente usato con i legni.

Lascia Il Tuo Commento