Mark Twain è nato e morto negli stessi anni in cui la cometa di Halley volò sulla terra

Mark Twain è nato e morto negli stessi anni in cui la cometa di Halley volò sulla terra

Oggi ho scoperto che Samuel Clemens è nato e morto durante gli anni della cometa di Halley.

Questo è un evento un po 'raro, dato che la cometa di Halley passa solo dalla Terra circa ogni 76 anni. Ciò che lo rende ancora più straordinario è che Clemens ha predetto l'anno della sua morte.

Nel 1909, Clemens - noto con il suo pseudonimo, Mark Twain - disse,

Sono entrato con la cometa di Halley nel 1835. Tornerà l'anno prossimo e mi aspetto di uscire con lui. Sarà la più grande delusione della mia vita se non esco con la cometa di Halley. L'Onnipotente ha detto, senza dubbio: "Ora qui ci sono questi due folli inspiegabili; sono entrati insieme, devono uscire insieme.

Clemens nacque infatti proprio dopo la comparsa della cometa di Halley nel 1835 e morì di infarto un giorno dopo che apparve nel 1910 più brillante. Mentre questa associazione, combinata con la predizione di Clemens della sua stessa morte, è probabilmente unica, la cometa di Halley è stato oggetto di una serie di previsioni dal 1705.

Quello fu l'anno in cui Sir Edmond Halley realizzò per la prima volta che le comete avvistate nel 1531, 1607 e 1682 erano tutte la stessa cometa. Nel suo Una sinossi dell'astronomia delle comete, Halley dichiarò che le comete apparivano tutte molto simili nella loro orbita e vari altri parametri. Dalla sua conclusione, ha calcolato che sarebbe riapparso nel 1758.

Halley morì prima che potesse vedere la sua predizione diventare realtà. Affidabile come sempre, la cometa apparve tardi quell'anno e raggiunse il perielio - quando emerse dall'altra parte del Sole - nel 1759. La cometa fu chiamata "Cometa di Halley" in onore dell'uomo che aveva scoperto il suo schema.

A causa della sua orbita, la cometa di Halley si manifesta sempre attorno ogni 76 anni, proprio come ha calcolato Halley. Tuttavia, a causa dell'attrazione gravitazionale dei pianeti che passa, a volte è un anno o due fuori dal marchio.

Dopo la scoperta, gli scienziati hanno iniziato a calcolare quando la cometa di Halley apparve in passato, mentre cercava di spiegare la leggera deviazione. Le date a cui si avvicinò coincidevano con un sorprendente numero di avvistamenti di comete registrati nella storia. La data più antica comunemente accettata per il primo riferimento documentato della cometa di Halley è il 240 a.C., quando fu avvistata dagli astronomi cinesi. Il passaggio della cometa è stato registrato nelle cronache di Shih Chi e Wen Hsien Thung Khao. Tuttavia, è possibile che potrebbe essere la cometa osservata in Grecia fin dal 467 a.C., diventando così il primo avvistamento registrato noto.

A quei tempi, nessuno pensava di tenere traccia del tempo trascorso tra le comete per vedere se si potesse ricorrere. Le comete erano viste come eventi isolati e una sorta di araldo del cambiamento o del disastro. Come scrisse Shakespeare Giulio Cesare intorno al 1600: "Quando mendicanti muoiono non ci sono comete viste; I cieli stessi infiammano la morte dei principi. "(È interessante notare che la cometa di Halley sarebbe passata nella vita di Cesare verso l'87 a.C. - due anni prima che suo padre morisse e Cesare diventasse il capo della sua famiglia).

La cometa è stata, infatti, al centro di alcuni eventi storici. Per esempio, William il Conquistatore considerava la cometa un buon auspicio quando comparve poco prima dell'invasione dell'Inghilterra del 1066. La cometa è stata memorizzata nell'imponente arazzo di Bayeux, realizzato dopo l'invasione. L'arazzo mostra persone che celebrano l'incoronazione di re Harold, terrorizzato dalla cometa che sale sopra. Sotto King Harold c'è una flotta di navi, che suggerisce la conquista normanna.

Possiamo essere abbastanza certi che la cometa 1066 fosse effettivamente la cometa di Halley a causa di un Eilmer di Malmesbury. Eilmer era un monaco nato intorno al 980 d.C. che era in grado di vedere la cometa due volte nella sua vita. Il primo era nel 989 e aveva la sensazione che fosse di cattivo auspicio; subito dopo la sua apparizione, la sua città fu attaccata dai danesi. Visse ancora per vedere la cometa nel 1066 e sembra che Eilmer, almeno, abbia visto la correlazione tra la cometa 989 e la cometa 1066. Tuttavia, altri non riprendono il modello fino a quando Halley nel 1705. Scrivendo in seguito alla seconda apparizione della cometa, Eilmer disse:

Sei venuto, vero? ... Sei venuto, fonte di lacrime per molte madri, malvagio. Ti odio! È passato molto tempo da quando ti ho visto; ma come ti vedo ora sei molto più terribile, perché ti vedo brandire la rovina del mio paese. Ti odio!

Nel 1222, la cometa passò di nuovo dalla Terra, annunciando un simile destino. Questa volta, Gengis Khan ha iniziato a marciare verso ovest. Apparentemente, pensò alla cometa, che si stava dirigendo a ovest come lui, la sua stella personale. Certo, l'invasione dell'Europa lascerebbe morti milioni di persone, non un presagio così grande per loro.

Avanti veloce fino al 1910. La morte di Clemens fu, naturalmente, un triste evento per il mondo letterario, ma l'anno potrebbe essere visto come un presagio che inaugura una nuova era sulla Terra. Quell'anno, la prima fotografia fu scattata sulla cometa di Halley (nella foto a destra) e tra quell'avvistamento e l'altra nel 1986, l'umanità avanzerebbe tecnologicamente in modi meravigliosi, molto più rapidamente che in qualsiasi altro momento conosciuto della nostra storia.

Naturalmente, abbiamo anche intrapreso una guerra tra di noi in una scala sconcertante un paio di volte, e siamo persino arrivati ​​molto vicino per poter distruggere la maggior parte della vita sulla Terra. Sul rovescio della medaglia, allo stesso tempo ci stavamo quasi distruggendo - illustrando la necessità per gli umani di espandersi in mezzo ai cieli - abbiamo fatto i nostri primi passi da questa nave spaziale gigante conosciuta come Terra. Inoltre, per un momento troppo breve, l'umanità fu unita nel 1969 mentre osservavamo il primo umano uscire sulla superficie della Luna.

Quando la cometa di Halley arrivò di nuovo nel 1986, fu fatta la prima osservazione della cometa dallo spazio. Ciò risultò essere una fortuna, perché la vista dalla Terra era molto deludente. Infatti, secondo uno studio pubblicato nel Rivista della Royal Astronomical Society of Canada, la visione del 1986 della cometa fu la peggiore in circa 2000 anni. Ciò era aggravato dal fatto che l'inquinamento luminoso rendeva impossibile per molti vederlo anche con il binocolo.

Tuttavia, la "Halley's Armada", come veniva chiamata la "flotta" di astronavi inviate per osservare la cometa dallo spazio, riuscì a scattare foto di buona qualità della cometa, catturando persino le immagini del suo nucleo. Sulle anticipazioni, la NASA ha commentato: "Era inevitabile che questa più famosa di tutte le comete ricevesse un'attenzione senza precedenti, ma l'entità effettiva dello sforzo ha sorpreso anche la maggior parte delle persone coinvolte."

Sfortunatamente, la NASA stessa subì una tragedia nel tentativo di vedere la cometa di Halley dallo spazio. Parte della missione dello sfortunato Sfidante doveva osservare la cometa, ma ovviamente ha sofferto un malfunzionamento del razzo ed è esplosa pochi minuti dopo il decollo, uccidendo tutti a bordo.

La prossima volta che la cometa di Halley oscillerà vicino alla Terra è nel 2061, essendo la più brillante nel luglio di quell'anno. Per fortuna, si prevede che sarà molto più luminoso rispetto al 1986. Forse a quell'ora, se sei ancora in giro, sarai in grado di vederlo da, ad esempio, un villaggio orbitante o dalla Luna. Chissà? Potresti persino vederlo in una data completamente diversa da una colonia su Marte. 🙂

Lascia Il Tuo Commento