Poinsettias non sono velenosi

Poinsettias non sono velenosi

Oggi ho scoperto che le stelle di Natale non sono velenose, contrariamente alla credenza popolare.

La convinzione di essere velenosi in origine sembra aver avuto inizio intorno al 1919 quando un bambino di due anni di un ufficiale americano è morto dopo aver presumibilmente mangiato foglie di stella di Natale. Le foglie della stella di Natale furono incolpate per la morte, anche se non ci fu mai alcuna prova che le foglie della stella di Natale avessero qualcosa a che fare con la morte del bambino, secondo l'American Society of Florists, che esaminò la questione in quel momento.

Da allora non ci sono stati altri decessi legati all'ingestione di foglie di stella di natale. In effetti, secondo il Madison Poison Control Center un bambino di 50 chili avrebbe bisogno di mangiare 500-600 foglie di stella di Natale per soffrire di qualsiasi grave effetto malato dalla pianta e anche allora è probabile che il bambino soffra solo possibili crampi, mal di stomaco , vomito e / o diarrea, ma altrimenti non avrebbe bisogno di cure mediche.

Ulteriori ricerche su questo argomento sono state condotte dal Children's Hospital di Pittsburgh e dalla Carnegie Melon University, studiando poco meno di 23.000 segnalazioni di poinsettia sui centri di controllo dei veleni in tutti gli Stati Uniti. Nessuno di questi report ha mostrato evidenza di tossicità effettiva da esposizione o ingestione della pianta.

Fatti del bonus:

  • Secondo l'American Society of Florists, nessun'altra pianta di consumo è stata testata per la tossicità più della poinsettia.
  • Gli Aztechi usavano la stella di Natale per produrre farmaci antipiretici e anche una tintura rossa.
  • Il 12 dicembre è la festa nazionale della Poinsettia
  • La pianta della Poinsettia prese il nome da Joel Robert Poinsett, ambasciatore americano in Messico intorno al 1829. Poinsett era un botanico dilettante e gli piaceva tanto la pianta che ne mandò parecchi a casa sua in South Carolina dove li coltivò nella sua casa verde e introdusse gli Stati Uniti nello stabilimento.
  • In America centrale, tuttavia, la poinsettia è conosciuta come "Flores de Noche Buena" che significa "Fiore della notte santa".
  • La famiglia Ecke di Encinitas, in California, ha avuto un monopolio virtuale sulle vendite di poinsettia fin dai primi anni del 1900 grazie al fatto che avevano scoperto un modo per creare stelle di Natale compatte e piene, innestando due varietà di poinsettia insieme. Altre stelle di natale vendute tendevano a sembrare più simili alle erbacce che sono. Negli anni '90, tuttavia, un ricercatore universitario scoprì questo metodo e lo pubblicò. Da allora, sono nati altri coltivatori e distributori di poinsettia, ma la famiglia Ecke vende ancora circa il 70% di tutte le stelle di Natale vendute negli Stati Uniti e circa il 50% delle vendite mondiali.
  • L'associazione della stella di natale con il Natale iniziò nel XVI o XVII secolo. I frati in Messico hanno incluso le piante nelle loro celebrazioni natalizie con il motivo a forma di stella che simboleggia la stella di Betlemme e il colore rosso che rappresenta il sangue sparso da Gesù attraverso la sua crocifissione. Questa tradizione di usare le stelle di Natale nelle vacanze fu alla fine resa popolare negli Stati Uniti quando Paul Ecke Jr, iniziò a spedire gratuitamente delle stelle di Natale alle stazioni televisive per farle esibire in onda durante il Ringraziamento e la stagione natalizia. Si è anche esibito in vari programmi televisivi che pubblicizzavano le piante.
  • Thom David, direttore marketing del Paul Ecke Ranch, organizza occasionalmente dimostrazioni in cui mangia diverse foglie di piante di poinsettia di fronte a gruppi di persone che si rifiutano di credergli quando afferma di non essere velenosi. Tuttavia, afferma di essere incredibilmente amaro e una delle cose più disgustose che abbia mai mangiato.
  • La parte rossa della pianta della stella di Natale è spesso considerata dalle persone come petali di fiori, ma in realtà sono foglie.
  • L'American Veterinary Medicine Association non include stelle di Natale nella sua lista di piante pericolose per gli animali.

Lascia Il Tuo Commento