Il fantasma della foresta, la storia di Barry Prudom

Il fantasma della foresta, la storia di Barry Prudom

Per 17 giorni nell'estate del 1982, Barry Prudom era l'uomo più ricercato di tutta l'Inghilterra. La misteriosa abilità di Barry di mimetizzarsi nei boschi del North Yorkshire e di sfuggire alla cattura, anche quando centinaia di ufficiali poliziotti lo stavano cercando in un'area relativamente piccola, gli valse il soprannome di "Il fantasma della foresta".

Secondo i giornali britannici che hanno sezionato la sua vita in seguito al suo breve e sanguinoso periodo di latitanza, Barry Prudom ha avuto "un giovane insignificante" punteggiato da attacchi di criminalità che il più delle volte ha sbarcato il giovane nei guai. Nato a Leeds nel 1944, Prudom fu il risultato di un affare illecito e di breve durata tra un sarto e un soldato. Il padre di Prudom abbandonò la coppia poco dopo la sua nascita e non fu mai più ascoltato da Barry.

Sebbene durante la sua infanzia Prudom abbia avuto rari episodi durante la sua infanzia, tra cui una notabile volta in cui è stato sorpreso a entrare nella casa di qualcuno, è stato in grado di ottenere un apprendistato come elettricista subito dopo aver lasciato la scuola.

Tuttavia, le vere passioni di Prudom erano le pistole e l'esercito e si dice che abbia consumato i media relativi a entrambi questi soggetti con un livello ossessivo di fanatismo. Questo è culminato con l'adesione di Prudom, nel 1969, a un'unità di riserva volontaria del Servizio aereo speciale (l'unità gemella del mitico, ma un po 'meno noto, servizio speciale di battello, che come abbiamo visto in precedenza aveva qualcosa di interessante).

Esattamente quello che Prudom ha appreso durante il suo periodo con il SAS non è chiaro a causa di quanto notoriamente il servizio sia segreto ea causa di rapporti contrastanti dell'epoca. Mentre alcune fonti affermano che Prudom è stato licenziato sommariamente per mancanza di disciplina, altri descrivono che si è impegnato abbastanza per arrivare alla prova finale - nessuna piccola impresa che- appena non riuscendo a diventare un membro a pieno titolo della famosa forza di combattimento, ben addestrata ed elitaria.

Un altro motivo per cui c'è confusione su quanto Prudom abbia appreso durante il suo periodo con SAS e quanto è stato appreso da solo è che le incursioni successive della sua casa hanno trovato una copia ben adattata di Non c'è bisogno di morire, una bibbia di tecniche di sopravvivenza scritta da esperto di sopravvivenza, ex istruttore SAS, ed ex paracadutista, Eddie McGee. In seguito sarebbe stato anche rivelato che Prudom aveva frequentato almeno un corso tenuto da McGee sul tema della vita fuori terra.

Dopo aver fallito nel far parte delle riserve SAS, Prudom si è un po 'calmato e ha guadagnato una vita rispettabile lavorando in campi petroliferi in Medio Oriente per sostenere la sua famiglia in crescita. Tuttavia, tutto questo è finito bruscamente nel 1977 quando è tornato a casa per scoprire che sua moglie lo aveva lasciato per un altro uomo. Oltre a ciò, ci fu l'annegamento inaspettato di sua madre alcuni anni prima, che si pensava fosse stato un altro catalizzatore del suo apparente esaurimento mentale.

Dopo aver divorziato dalla moglie, Prudom è diventato un violento "prepotente" che ha viaggiato attraverso gli Stati Uniti e il Canada con la sua nuova fidanzata prendendo lavoro quando e dove poteva. Fu durante la sua permanenza negli Stati Uniti che Prudom fu in grado di mettere le mani su una pistola, che era inspiegabilmente in grado di contrabbandare in Inghilterra negli anni '80.

Nel gennaio del 1982, Prudom fu arrestato per aver quasi picchiato un uomo con una sbarra di ferro nella sua città natale di Leeds. Tuttavia, prima di essere processato, ha pubblicato la cauzione e ha fuggito. È da qui che l'argomento diventa un po 'più inquietante.

Pochi mesi dopo aver saltato la cauzione il 17 giugno, Prudom era in disparte alla periferia di Leeds quando l'agente di polizia David Haigh, che aveva originariamente deciso di consegnare un semplice richiamo a un bracconiere, lo incontrò. Ciò che è esattamente traspirato non è noto, ma poche ore dopo PC Haigh è stato trovato dai suoi colleghi che giacevano morti davanti alle porte aperte della sua auto, abbattuto da un singolo proiettile alla testa.

Gli investigatori che hanno esaminato la scena hanno trovato un blocco per appunti accanto al corpo di Haigh sul quale sono stati scritti i dettagli di registrazione di un'auto e un nome. Entrambe le spinte si sono rapidamente raffreddate, poiché in seguito l'auto è stata bruciata in campo e, a quanto si dice, è stata acquistata a Londra pochi mesi prima per contanti; il nome negli appunti, Clive Jones, si è rivelato un falso.

Tre giorni dopo aver ucciso PC Haigh, Prudom si è recato nel Lincolnshire dove ha fatto irruzione in una donna anziana e ha rubato un totale di "£ 4,50" dalla sua borsetta. Sebbene sia stata scossa, la donna è sopravvissuta senza ferite reali. Questo, purtroppo, non si può dire per l'anziana coppia che era proprietaria della prossima casa, Prudom si è schiantato tre giorni dopo. Dopo aver legato e derubato la coppia anziana terrorizzata, Prudom sparò a entrambi nella testa. Mentre il marito di 52 anni è morto all'istante dalla sua ferita, la moglie di 50 anni è sopravvissuta miracolosamente, anche se ha sofferto di danni al cervello che l'hanno resa incapace di ricordare l'incontro terrificante.

La follia di Prudom continuò e nei giorni successivi ferì un addestratore di cani poliziotto chiamato Ken Oliver e uccise un terzo ufficiale chiamato David Winter. Nel caso in cui la tua opinione su Prudom a questo punto non fosse abbastanza bassa, ha anche sparato al cane di Ken Oliver, che nonostante sia stato colpito due volte, ha fatto una ripresa piena e indistinta.

Ma ecco la parte che ha reso la storia di Prudom così terrificante per il pubblico - dopo il tentato omicidio di PC Oliver e il suo cane, Prudom è fuggito nei boschi che "in meno di un'ora" sono stati inondati da oltre mille poliziotti. Eppure, in qualche modo, Prudom è stato in grado di fuggire.

Questa fuga impossibile paralizzò la zona locale con paura e per diversi giorni dopo, le persone nella zona circostante rimasero bloccate nelle loro case. È stato riferito che alcune persone hanno persino lasciato le chiavi nelle loro macchine in modo che Prudom potesse prenderle senza incidenti.

Quattro giorni dopo aver evitato la cattura, Prudom ha ucciso PC Winters dopo essere stato fermato per un interrogatorio di routine; di nuovo, nonostante centinaia di ufficiali che scendevano sulla zona, scivolò via inosservato.

A un certo punto, tra il tentato omicidio di PC Oliver e l'assassinio di PC Winters, Prudom era stato identificato come l'assassino e ufficialmente chiamato soggetto di quella che all'epoca era la più grande caccia all'uomo armata nella storia britannica. Ciò è stato reso possibile grazie a un errore tecnico da parte di Prudom. Vedi, anche se aveva dato a PC Haigh un falso nome, luiavevadato all'ufficiale la sua vera data di nascita, che era stata successivamente annotata sul suo blocco per appunti, era questo piombo vitale che permetteva agli ufficiali di stabilire il legame tra Prudom e la serie di crimini che aveva commesso da allora.

Dopo aver appreso la vera identità di Prudom e aver imparato a conoscere il suo addestramento militare e l'ossessione per le tattiche di sopravvivenza, la polizia sapeva di essere fuori di testa e decise di raggiungere qualcuno che conoscevano che Prudom non poteva nascondere a Eddie McGee, il tipo che avrebbe scrisse letteralmente il libro sulla sopravvivenza che Prudom stava usando per sfuggire alla polizia. McGee, che aveva figli che prestavano servizio come poliziotti nella zona, accettò prontamente di prestare le sue abilità alla polizia.

La polizia ha poi schierato ancora più agenti sulla scena, circondando la città di Malton, l'ultimo posto in cui era stato visto. Pare che la polizia lo sapesse, Prudom era letteralmente a due passi dalla locale stazione di polizia a guardare le immagini di se stesso su una televisione nella casa di un uomo anziano di nome Brian Johnson che aveva preso in ostaggio.

Attraverso questi rapporti televisivi, Prudom apprese che McGee stava cercando di rintracciarlo e che la polizia lo stava cercando in un bosco locale. Quello che Prudom non sapeva è che la polizia aveva intenzionalmente alimentato i rapporti falsi dei media per indurlo a sottovalutare le dimensioni della forza che lo stava scortando, oltre a confondere la sua idea di dove fossero concentrati i loro sforzi.

Dopo aver lasciato la casa di Johnson, Prudom ha accuratamente tracciato una falsa pista per confondere McGee e si è rifugiato sotto un pezzo di plastica. Dopo che Brian Johnson è riuscito a liberarsi, ha contattato la polizia e McGee ha iniziato a indagare sulla scena. Scorse rapidamente la falsa pista che Prudom aveva posato e fu in grado di seguirlo fino alla sua posizione, avvicinandosi di soppiatto alle sue spalle e infilando di soppiatto una mano sulla sua gamba per confermare che era lì prima di sgattaiolare di nuovo.

Dopo essersi ritirato, McGee informò le centinaia di ufficiali riuniti che aveva trovato il loro uomo, solo per sentire l'inconfondibile suono di uno sparo. La polizia rispose con una raffica di loro, e dopo che il silenzio cadde, andarono a controllare la posizione di Prudom, dove lo trovarono morto. Dopo una breve investigazione, fu rilevato che Prudom era morto di sua mano, sebbene avesse anche diversi pezzi di fucile da caccia nel suo corpo. Una sanguinosa fine a 17 giorni di paura che aveva attanagliato la nazione.

Lascia Il Tuo Commento