Come le noccioline sono diventate la definizione del fumetto del nostro tempo

Come le noccioline sono diventate la definizione del fumetto del nostro tempo

Oggi, Snoopy può essere trovato su tazze da caffè, biglietti di auguri e dirigibili e ha anche il suo parco di divertimenti. Ma l'amabile cane maculato bianco e nero di Charlie Brown non è stato sempre molto diffuso. Infatti, quando il fumetto apparve per la prima volta negli anni '50, il cane e i suoi amici di arachidi furono considerati, per citare Time Magazine's David Michaels, "la linea di demarcazione di un terremoto culturale" dovuto al modo in cui il fumetto rappresentava la vita, i personaggi reali e la tristezza. Garry Trudeau, il creatore di Doonesbury, è andato così lontano da chiamare Arachidi "La prima striscia di Beat ... tutto era diverso ... [esso] vibrò con l'alienazione degli anni '50.

La storia di Arachidi è la storia del suo creatore, Charles Schulz, l'uomo che ha cambiato tutto sui fumetti.

Schulz nacque il 16 novembre 1922. In seguito affermò che appena due giorni dopo la sua nascita, "uno zio entrò e mi guardò e disse: 'Per prima cosa, lo chiameremo Sparkplug.' Sono stato chiamato Sparky dal giorno dopo che sono nato ... "

Abbastanza opportunamente, questo soprannome era in riferimento a un cavallo, Spark Plug, della striscia di Barney Google.

Schulz era figlio unico e spesso parlava più tardi dei suoi sentimenti di isolamento. Con il tempo gelido di St. Paul, Minnesota, nessun fratello e una personalità introversa, si è potuto trovare quasi tutti i giorni a leggere fumetti da solo, con l'ambizione della sua vita fin dall'infanzia di diventare un artista comico. Per quanto riguarda il motivo, Schulz ha dichiarato,

Quando stavo crescendo, le tre principali forme di intrattenimento erano i serial televisivi del sabato pomeriggio nei cinema, i programmi radiofonici del tardo pomeriggio e i fumetti. Mio padre è sempre stato un grande lettore di fumetti, e lui e io ci siamo assicurati che tutti e quattro i giornali pubblicati a Minneapolis - St. Paul fossero portati a casa. Sono cresciuto con un solo desiderio di carriera nella vita, e un giorno avrei disegnato il mio fumetto.

Schulz era anche abbastanza intelligente e saltò due gradi nella scuola elementare, con il risultato di essere ancora più isolato e incapace di fare amicizia tra i suoi compagni di classe più grandi.

Era al liceo dove le sue capacità artistiche iniziarono a decollare. Anche in ritardo nella sua vita, Schulz avrebbe mostrato la collezione dei suoi primi lavori, anche se l'annuario scolastico rifiutò di stampare qualsiasi delle sue osservazioni. Oltre a questo percepito fallimento, Schulz ha anche affermato in un'intervista a Johnny Carson che il liceo non è andato tanto bene quanto la scuola elementare accademicamente: "Ero un ragazzo insipido, dall'aspetto stupido, che ha iniziato male e ha fallito in tutto".

Alcuni anni dopo aver terminato il liceo, ora all'età di 20 anni, Schulz sperimentò quasi due improvvisi cambi di vita. Il primo avvenne nel febbraio del 1943, quando sua madre morì di cancro, con le sue ultime parole a lui riferito, "Arrivederci Sparky, probabilmente non ci vedremo mai più." Vedi, Schulz era stato di recente redatto e partito per le basi giorni di allenamento prima della sua morte.

Non sorprendentemente, per un giovane che ha appena perso sua madre e che presto ha vissuto gli orrori della seconda guerra mondiale, i suoi disegni di quell'epoca erano di depressione e isolamento. In seguito dichiarò del suo tempo nell'esercito: "L'esercito mi ha insegnato tutto ciò che dovevo sapere sulla solitudine".

Sembra che tutto questo alla fine abbia funzionato per l'uomo che una volta ha dichiarato: "Non puoi creare umorismo per la felicità" e la cui prima moglie, Joyce Halverson, ha detto di averle detto in luna di miele, "Non penso di poterlo mai essere felice. "Ha inoltre affermato," Ha detto che non sarebbe andato da uno psichiatra perché gli avrebbe tolto il suo talento. "

Schulz avrebbe inoltre notato in un'intervista nel 1997 con Charlie Rose: "Suppongo che ci sia un sentimento malinconico in molti vignettisti, perché il cartooning, come tutti gli altri umorismi, viene da cose brutte che accadono".

Tornato dalla guerra, si dedicò a diventare un artista a tempo pieno, insegnando per la prima volta alla Art Instruction Inc., e alla fine ottenne il suo primo vero lavoro di fumettista in una casa editrice cattolica dove scrisse un libro a fumetti religioso chiamato Topless senza tempo. Schulz ha dichiarato di questo lavoro,

Alla fine scriverò l'intera rivista a fumetti in inglese, francese e spagnolo - e una volta penso di averlo persino scritto in latino, non ne sono sicuro. E per questo [Roman Baltes] mi ha dato $ 1,50 all'ora - stavo solo per presentare il mio tempo - ed ero sempre molto efficiente. Mi chiamava durante il giorno in cui lavoravo ad Art Instruction. "Sparky, ho alcune cose qui e sicuramente mi piacerebbe averle entro domani mattina." Quindi andrei da Minneapolis fino al centro di St. Paul - a volte prendendo il tram se non avessi il padre di mio padre car - prendi quello che voleva, che ha lasciato fuori dalla porta, e poi vai all'Arte Instruction per il giorno. Mi è piaciuto molto e ho potuto scrivere molto velocemente.Un giorno avevo fatto uno speciale lavoro veloce per lui, e come ricompensa mi ha lasciato disegnare una storia di quattro pagine che aveva qualcosa a che fare con alcuni soldati o qualcosa del genere, e poi in realtà mi ha lasciato fare due pagine di fumetti umoristici, e alcuni di loro erano bambini piccoli. Dopo aver stampato due di questi, per i quali penso di avere $ 20 a pagina, ha poi detto che il prete che gestiva l'outfit non si è preoccupato di quelli, quindi quella è stata la fine.

Tuttavia, il suo lavoro a Topless senza tempo gli procurò sufficiente attenzione e esperienza locale che, nel giugno del 1947, riuscì a farsi ingaggiare dalla Minneapolis Tribune disegnare una striscia che ha chiamato Li'l gente. Vivendo ancora nello scantinato di suo padre e pagato dieci dollari per fumetto (circa $ 111 oggi), Schulz era in paradiso.

Si può assolutamente risalire all'origine di Arachidi a Li'l Folks- dal ragazzo ben vestito che ama Beethoven a un cane con tratti umani di un bambino calvo di nome Charlie Brown, dal nome di un collega di Schulz 'all'Istruzione dell'Arte.

Anche il tono era simile: un misto di solitudine, tristezza, sarcasmo ed espressioni esteriori di gioia infantile.

Schulz avrebbe poi detto che molti dei suoi personaggi in entrambi Li'l gente e Arachidi venuto dall'ispirazione della vita reale. Ad esempio, Schulz ha osservato: "Il primo cane che abbia mai avuto è stato un toro di Boston di nome Snooky. È stata investita da un taxi quando aveva circa dieci anni e io avevo circa dodici anni. Circa un anno dopo abbiamo ricevuto un cane di nome Spike, e lui è stato l'ispirazione per Snoopy ... [Spike] è stato il cane più brillante che abbia mai incontrato. Aveva un vocabolario di almeno 50 parole - parole che capiva, cioè ".

Cercando di dare un nome al suo cane da fumetti dopo quello della vita reale, fu deluso nello scoprire che un altro fumetto all'epoca aveva già un cane di nome Spike. Quindi, ha provato Sniffy ma era già stato preso. Alla fine, ha optato per "Snoopy".

Per quanto riguarda il personaggio che alla fine prenderebbe il comando, Charlie Brown, sembra che sia stato più strettamente ispirato dall'uomo stesso, anche se generalmente si pensa che tutti i personaggi incarnassero elementi della personalità di Schulz. Ad esempio, Schulz ha rivelato in un'intervista che Linus, tra le altre cose, rappresentava il suo lato spirituale.

Ma per quanto riguarda Charlie Brown, ha detto Schulz, "Mi preoccupo di quasi tutto quello che c'è nella vita di cui preoccuparsi. E poiché mi preoccupo, Charlie Brown deve preoccuparsi. "O come Charlie Brown una volta così succintamente affermò:" Le mie ansie hanno ansie ".

Continuando i paralleli, suo padre, Carl Schulz, era anche un barbiere come il caro vecchio papà di Charlie Brown.

Oltre a questo, la ragazza dai capelli rossi che Charlie Brown desidera sempre, ma non raggiunge mai, imita anche la vera vita di Schulz una fiamma - una donna dai capelli rossi di nome Donna Mae Johnson, che Schulz propose, ma che lo respinse e non molto tempo dopo sposò qualcun altro invece.

Tornando a Li'l genteSchulz tentò di farlo sindacare su giornali in tutto il paese, che era generalmente necessario per un artista comico del giorno per fare una carriera nel lavoro. Ma per tre anni non ci furono acquirenti. Le cose infine sono cambiate quando United Features Syndicate ha espresso interesse per il fumetto piuttosto singolare di Sparky Schulz, allora 27enne.

Ma c'era un problema - c'erano già fumetti là fuori con titoli simili, come Piccola gente e Lil 'Abner, quindi era necessario un nuovo nome. Per quanto riguarda il nome, quella scelta è stata presa dalle mani di Schulz quando è stato deciso a United che il fumetto dovrebbe essere chiamato Le arachidi- prendendo a prestito dal nome il programma televisivo Howdy-Doody ha avuto per il suo pubblico di ragazzi sul palco - la Peanut Gallery.

Fino al giorno della sua morte, Schulz ha odiato il nome "Peanuts" definendolo "il peggior titolo mai pensato per un fumetto". Infatti, egli stesso ha evitato di usare il nome ogni volta possibile, affermando, "Se qualcuno mi chiede cosa faccio , Dico sempre, 'Disegna quel fumetto con Snoopy, Charlie Brown e il suo cane' ".

Nel tentativo di eliminare gradualmente il nome, a un certo punto ha cercato di dare alla sottotitolo un sottotitolo: "Good Ol 'Charlie Brown" - ma quel nome non ha preso piede. Era per sempre Arachidi.

Il 2 ottobre 1950, il fumetto ha debuttato in sette giornali, tra cui il Washington Post, Boston Globe, e New York World-Telegram & Sun. Anche il primo fumetto è stato leggermente fuori luogo. Raffigura due bambini seduti su un cordolo mentre un gioioso Charlie Brown salta. "Bene! Ecco che arriva il buon vecchio Charlie Brown, "dice il bambino seduto (che diventerà Linus)," Il buon vecchio Charlie Brown, sì signore. "Il pannello finale rivela i veri sentimenti del bambino con Brown ora fuori vista," Quanto odio lui!”

In un momento in cui i fumetti erano dominati dall'azione-avventura, dalla farsa, dall'umorismo matrimoniale e dal melodramma, Arachidi era diverso Il fumetto esprimeva tristezza, rabbia, depressione, isolamento, insicurezza e inferiorità.

Mentre era divertente, lo faceva anche a spese di alcuni dei tabù dell'epoca. Ad esempio, nel primo pannello dell'edizione del 27 marzo 1959 di Arachidi, Lucy si siede alla sua scatola di cartone con "Psychiatry help 5 ¢" scarabocchiato sul lato. Nel secondo e nel terzo pannello, Charlie Brown si siede sulla sedia e le dice "Ho dei profondi sentimenti di depressione. Cosa posso fare su questo? "Dopo aver considerato per un momento, lei gli dice:" Falla fuori. Cinque centesimi per favore. "

La depressione era raramente discussa allo scoperto negli anni '50, e molto meno in un fumetto. Il consiglio di Lucy - che lei dava sempre e che faceva sempre sentire Brown in pessime condizioni - era una parafrasi del tipico dato all'epoca - perché è su di voi scegliere di non essere depressi. Tuttavia, è chiaro che Schulz sapeva fare meglio.

Non solo, ma anche lo stile artistico del fumetto era diverso. Come il creatore di Calvin & Hobbes, Bill Waterson, una volta notato,

Quando i fumetti furono stampati abbastanza grandi da poter contenere disegni dettagliati e elaborati, Arachidi è stato lanciato con un formato ridotto, progettato in modo che i pannelli potessero essere impilati verticalmente se un editor voleva eseguirlo in una singola colonna. Schulz in qualche modo ha trasformato questa opprimente limitazione dello spazio a suo vantaggio, e ha sviluppato una brillante stenografia grafica e un'economia stilistica, innovazioni irriconoscibili ora che tutti i fumetti sono minuscoli e le soluzioni di Schulz sono state universalmente imitate.

Watterson andrebbe avanti,

Ogni tanto sento questo Arachidi non è divertente com'era o è diventato vecchio. Penso che quello che è realmente accaduto è che ha cambiato l'intera faccia dei fumetti e tutti ora lo hanno raggiunto. Non penso che abbia cinque anni di vantaggio su tutti gli altri come prima, quindi è stato preso un po 'di vantaggio. Penso che sia ancora una striscia meravigliosa in termini di costruzione solida, sviluppo del personaggio e elemento di fantasia. Cose che ora diamo per scontate - leggendo i pensieri di un animale, per esempio - non c'è un vignettista che abbia fatto qualcosa dal 1960 che non debba a Schulz un debito tremendo.

Detto questo, le cose sono iniziate lente per la striscia e alla fine del suo primo anno in circolazione un sondaggio tra i lettori di fumetti condotto da New York World Telegram metterlo morto per ultimo in popolarità.

Tuttavia, Schulz continuò a sfornare i fumetti e nel giro di un decennio Arachidi era in centinaia di giornali in tutto il paese e Schulz cominciava ad essere riconosciuto come uno dei migliori creatori di fumetti al mondo.

Non cedere mai ai propri ideali o trattare argomenti difficili da discutere, Arachidi presto trovato la sua strada sulla copertina di Time Magazine. Si è anche adattato ai tempi, introducendo personaggi che hanno continuato a spingere la busta in un mondo che cambia. Ad esempio, nel 1966, Schulz ha presentato Peppermint Patty - un maschiaccio che indossa pantaloncini, scarpe con le punte aperte, chiama tutti con un soprannome e vive solo con suo padre.

Peppermint Patty è stato rapidamente il personaggio più complesso e pienamente realizzato della striscia, che ha affrontato le questioni politiche del giorno senza colpire il lettore. Eppure, possedeva ancora un complesso di inferiorità simile a quasi tutti gli altri personaggi della striscia - credendo sempre che lei fosse divertente e non abbastanza brava.

Passando al 1968, pochi mesi dopo l'assassinio di Martin Luther King, Schulz introdusse Franklin, ArachidiIl primo personaggio nero, che frequentava le stesse classi degli studenti bianchi, divenne amico di loro e del padre che combatté nella guerra del Vietnam.

Come potete immaginare, tuttavia, l'aggiunta di Franklin al mix non è stata senza polemiche, anche prima che una striscia con lui fosse mai stata pubblicata. Come disse Schulz,

Alla fine misi Franklin e c'era una striscia in cui Charlie Brown e Franklin giocavano sulla spiaggia, e Franklin disse: "Beh, è ​​stato bello stare con te, vieni a casa mia un po 'di tempo." non mi è piaciuto Un altro editor protestò una volta quando Franklin era seduto nella stessa fila di banchi di scuola con Peppermint Patty e disse: "Abbiamo abbastanza guai qui nel Sud senza che tu mostri i bambini insieme a scuola." Ma non ho mai prestato attenzione a quelle cose e ricordo di aver detto a Larry a proposito di Franklin - voleva che lo cambiassi, e ne parlammo a lungo al telefono, e alla fine sospirai e dissi: "Bene, Larry, diciamo così: O lo stampi proprio come lo disegno o me ne vado. Come va? "Così è finita così.

Alla fine, Arachidi ha continuato a espandersi in special televisivi, film e libri best-seller. Secondo Forbes, per un certo periodo Schulz è stato uno dei più pagati intrattenitori in America, durante il suo periodo di massimo splendore, che avrebbe guadagnato nel regno di $ 30- $ 40 milioni all'anno, mentre Arachidi è apparso in oltre duemila giornali ed è stato tradotto in oltre venti lingue in oltre 75 paesi. Inoltre, i ricavi lordi da tutte le fonti di entrate relative a Arachidi combinato ha visto il suo ingresso in eccesso di un enorme $ 1 miliardo all'anno al suo apice.

Tutto sommato, quasi 18.000 edizioni di Arachidi sono stati pubblicati e, a differenza di tanti altri famosi artisti di fumetti che alla fine sono ricorsi all'assunzione di assistenti per dare una mano, Schulz ha disegnato ogni singola edizione della striscia.

Tuttavia, alla fine degli anni '80, l'artista ha iniziato a sviluppare tremori lasciando le sue linee traballanti. Disse Schulz, "È solo fastidioso, mi rallenta, e devo scrivere molto attentamente. Dopo il mio intervento al cuore, è stato intollerabile, e poi ho rovinato il mio ginocchio giocando a hockey. Era peggio della chirurgia cardiaca; mi ha appena tolto tutta la vita ... Non potevo tenere ancora quella penna. "

Ciononostante, si rifiutava ancora di lasciare che fosse lui a disegnare il fumetto.

Alla fine, nel 1999, subì una serie di ictus e si sottopose anche al trattamento per il cancro del colon, con il risultato che non era più fisicamente in grado di fare nuove strisce ogni giorno. Ha detto di questo,

Non avrei mai immaginato che questo sarebbe successo a me. Ho sempre avuto la sensazione che probabilmente sarei rimasto con la strip fino a quando non ero nei miei primi anni ottanta. Ma all'improvviso è sparito. Mi è stato portato via ...

E così è stato che nel dicembre del 1999 ha annunciato il suo ritiro. Pochi mesi dopo, il 12 febbraio 2000, Schulz morì - un giorno prima che apparisse la sua striscia di domenica scorsa.

Alla fine, Schulz ha riassunto il suo fumetto come qualcosa di un primer sulla delusione. Dopotutto, come ha detto, "Tutti gli amori non sono corrisposti; tutti i giochi di baseball sono persi; tutti i punteggi dei test sono D-minus; il Grande Zucca non viene mai; e il calcio è sempre tirato via. "

Nonostante tutto ciò, tuttavia, Charlie Brown e tutti gli altri personaggi mostrano una quantità ammirevole di forza d'animo e capacità di recupero di fronte a inciampi infiniti: semplicemente non perdono mai la speranza e non smettono mai di provare.

In quella nota, a differenza di tanti altri artisti comici di successo che pensavano di smettere nei primi tempi con le lettere di rifiuto accatastate, l'ossessivo preoccupato Schulz in qualche modo non perse mai la fiducia che alla fine avrebbe raggiunto il suo sogno. Detto Schulz,

Per me non era una questione di come sono diventato un fumettista, ma una questione di quando. Sono abbastanza sicuro di non aver venduto Arachidi nel momento in cui l'ho fatto, allora avrei venduto qualcosa alla fine; anche se non l'avessi fatto, continuerei a disegnare perché dovevo.

Fatti del bonus:

  • Il suddetto istruttore d'arte Schulz di nome Charlie Brown dopo, Charlie Francis Brown, una volta dichiarò in un'intervista che ottenne una piccola acqua calda temporanea con un agente di polizia quando l'ufficiale chiese il suo nome. Ciò spinse il signor Brown a rispondere, onestamente, "Charlie Brown." L'ufficiale irritato apparentemente non gli credette.
  • Charles Schulz una volta affermò saggiamente: "Un vignettista è qualcuno che deve disegnare la stessa cosa ogni giorno senza ripetersi". Questo è un compito arduo per qualcuno che ha creato quasi 18.000 strisce - e non è stato sempre facile. Su questa nota, Cathy Guisewite, ideatore del fumetto Cathy, in un'intervista rivelò che Schulz una volta la chiamava in preda al panico perché non riusciva a pensare a nulla da disegnare e dubitava che sarebbe stato in grado di inventare qualcosa. Esasperata, dichiarò: "Ho detto: 'Di cosa stai parlando, tu sei Charles Schulz!' ... Quello che ha fatto per me quel giorno ha fatto per milioni di persone in milioni di modi. Ha dato a tutti i personaggi del mondo che sapevano esattamente come ci sentivamo ".
  • Una delle specialità natalizie più famose di tutti i tempi- Un Natale Charlie Brown, ha avuto la sua genesi in un produttore televisivo di conversazione Lee Mendelson ha avuto con i rappresentanti di Coca-Cola. Chiesero se Schulz avesse mai pensato di fare un Arachidi Speciale di Natale, a cui Mendelson ha dichiarato in modo affermativo e un accordo è stato fatto rapidamente per lo speciale. Mendelson poi chiamò Schulz, dicendogli, per citare Mendelson, "Avevo appena venduto uno spettacolo natalizio Charlie Brown. Ha chiesto a quale spettacolo e gli ho detto, "Quello che andremo a delineare per domani." E abbiamo letteralmente fatto il contorno in un giorno. "Sfortunatamente per la coppia, quando il programma è stato proiettato dai dirigenti della CBS, erano meno che entusiasti. Non gli piaceva la colonna sonora del jazz; non gli piaceva il fatto che i bambini reali facessero la voce dei personaggi; non gli piaceva che il programma mancasse di una risata; a loro non piaceva Un Natale Charlie Brown - fine della storia. Il loro verdetto ufficiale è stato, "questo probabilmente sarà l'ultimo Arachidi speciale. Ma ce l'abbiamo programmato per la prossima settimana, quindi dobbiamo farlo funzionare. "Quando Un Natale Charlie Brown ha fatto il suo debutto il 9 dicembre 1965, è stato visto in oltre 15 milioni di case, superato solo dal popolarissimo Bonanza. Ha accumulato recensioni brillanti, acclamato dalla critica, oltre a un Emmy e un premio Peabody. CBS ben individuato.
  • Quando la prima moglie di Schulz, Joyce Halverson, scoprì che all'età di 47 anni Schulz aveva avuto una relazione lunga diversi mesi con un venticinquenne Tracey Claudius che aveva incontrato per la prima volta in un servizio fotografico, lei chiese di porre fine alla relazione. Non molto tempo dopo, Schulz pubblicò un'edizione di Arachidi in cui Snoopy si lamenta: "Che cosa fai quando la ragazza-beagle che ami più di ogni altra cosa ti viene tolta, e sai che non la rivedrai mai più finché vivrai?" Snoopy viene quindi mostrato al suo piatto di cibo , affermando "Back to eating!" In fin dei conti Schulz e sua moglie divorziarono. Per quanto riguarda il suo punto di vista, in seguito affermò: "Non pensavo che le piacesse più e mi sono alzato e me ne sono andato un giorno". Entro un anno, ha sposato un'altra donna, Jean Forsyth Clyde, che si è incontrato alla sua pista da hockey. La coppia rimase sposata per 27 anni fino alla sua morte nel 2000.
  • Il personaggio di Franklin avrebbe aiutato a ispirare un giovane Robb Armstrong a diventare lui stesso un fumettista, creando alla fine il famoso Vai all'inizio fumetto. Molti anni dopo, Schulz avrebbe chiesto il permesso di dare al personaggio di Franklin il cognome "Armstrong" in omaggio a Robb.

Lascia Il Tuo Commento