Perché le squadre atletiche della Notre Dame School francese fondate sono "Fighting Irish"

Perché le squadre atletiche della Notre Dame School francese fondate sono "Fighting Irish"

Quando gli atleti in uniforme verde e blu dell'università di Notre Dame corrono sul campo o in tribunale, i loro fan fanno il tifo per il "Fighting Irish". Rappresentato da un piccolo folletto verde inclinato con i pugni in alto, pronto a combattere- le squadre atletiche di questo South Bend, scuola cattolica dell'Indiana hanno giocato sotto questo moniker per, ufficialmente, 87 anni. Ma ecco il punto: la scuola è stata in realtà fondata da preti cattolici francesi, non cattolici irlandesi. Quindi, come ha fatto Notre Dame a diventare "Fighting Irish?" Non dovrebbero essere chiamati "Fighting French?"

Nel novembre del 1842 otto membri della congregazione di Santa Croce, appena fondata in un piccolo villaggio al di fuori di Le Mans, in Francia, ricevettero 524 acri di terra dal vescovo di Vincennes, all'epoca, 35 anni vecchio stato dell'Indiana. Nel giro di due anni, avevano fondato una scuola sulla terra. Un prete francese di 29 anni, Edward Sorin, battezzò la scuola "L'Université de Notre Dame du Lac" o "Università di Nostra Signora del Lago". La scuola era cattolica e interamente maschile (e sarebbe rimasta in questo modo per 128 anni, fino al 1972 quando divenne coed). Nel 1879 un incendio distrusse l'edificio principale. Sempre un uomo religioso, disse Sorin,

Sono venuto qui da giovane e sognavo di costruire una grande università in onore della Madonna. Ma l'ho costruito troppo piccolo, e lei ha dovuto bruciarlo a terra per chiarire il punto. Quindi, domani, non appena i mattoni si raffreddano, lo ricostruiremo, più grande e migliore che mai.

E hanno ricostruito, anzi rendendo la scuola più grande e migliore di prima, come è stato fatto. Meno di un decennio dopo, nel 1887, il dipartimento atletico istituì addirittura una squadra di calcio.

Il gioco del calcio (americano) ha le sue origini nel rugby, giocato per la prima volta nelle scuole pubbliche inglesi durante la metà del XIX secolo. Le regole e il modo in cui il gioco è stato giocato variavano da un posto all'altro, ma quando il gioco si è diffuso in America, si è sviluppato in qualcosa di leggermente diverso. Molti storici ritengono che il calcio americano possa essere ricondotto a una partita giocata tra la Rutgers University e Princeton nel 1869. Usando le regole della London Football Association, il gioco è rapidamente decollato tra le università orientali.

Nel 1876, Walter Camp, un laureato e allenatore di Yale che sarebbe diventato noto come il "padre del football americano", propose una linea di scrimmage, oltre a regole di down e distance, separandole per sempre dal rugby. Il gioco si espanse molto rapidamente, guadagnando favori sulla costa orientale fino al Midwest. Nel 1880 c'erano solo otto università che schieravano squadre di football universitari. All'inizio del secolo, c'erano 43. Uno di questi era Notre Dame.

Il 23 novembre 1887, Notre Dame e Michigan si unirono. 127 anni dopo, la loro rivalità è ancora in corso. In quel giorno di novembre, il Michigan vinse otto a zero, sebbene come il Scolastico, la rivista studentesca dell'Università, ha sottolineato, non è mai stato pensato per essere un gioco particolarmente competitivo:

Non era considerato una gara di gara, poiché la squadra di casa era stata organizzata solo poche settimane ei ragazzi del Michigan, i campioni dell'Occidente, venivano più per istruirli nei punti della partita di rugby che per ottenere nuovi allori.

Nel corso delle dodici stagioni successive, la squadra di Notre Dame ha compilato un record 25-11-3 contro le altre squadre intercolpate con il soprannome di "cattolici". Molte di queste squadre universitarie che hanno battuto erano anche scuole cattoliche - Boston College, Fordham, e Santa Croce, solo per citarne alcuni. A differenza del background francese di Notre Dame, sono stati fondati e destinati a cattolici irlandesi immigrati di recente. La carestia della patata irlandese del 1845 convinse molti a farsi strada attraverso l'Atlantico fino all'America. Mentre si stabilivano nelle città orientali, desideravano un posto per, o almeno aspirare a, un'istruzione superiore. Questi college rappresentavano la mobilità verso l'alto e l'abilità per chiunque di farlo in America.

Come immigrati recenti in questo paese, il punto di vista degli irlandesi era colorato da punti di vista piuttosto scioccanti. Erano conosciuti come ubriachi e "bruti", mentre possedevano un carattere violento. Persino il futuro presidente Theodore Roosevelt, mentre un membro dell'Assemblea dello Stato di New York, aveva alcune parole da dire riguardo agli irlandesi: "L'irlandese cattolico medio della prima generazione, rappresentato nell'Assemblea [è un] basso, venale, corrotto, e bruto non intelligente. "Chiamare qualcuno irlandese implicava che erano incivili, violenti e non-americani. In altre parole, era un insulto.

Quindi questo ci porta al soprannome. Sembra che nemmeno l'Università stessa sia esattamente sicura di come sia nato questo soprannome piuttosto strano, anche se ci sono alcune teorie popolari e con le prove documentate a portata di mano possiamo per lo più mettere insieme in generale come è stato.

Per iniziare, una leggenda afferma che era il 1899 quando, durante la seconda metà di una partita tra Notre Dame e Northwestern con Notre Dame che portava a cinque a Evanston, Illinois, i fan iniziarono a recitare "Kill the Fighting Irish, Kill the Fighting Irish. "Che non si rendessero conto che Notre Dame era cattolica francese o semplicemente non se ne curava e cercavano una scelta offensiva, non importava. Il soprannome presumibilmente bloccato da lì.

Un'altra storia, sebbene sia una rappresentazione molto più gentile del soprannome, dice che il nome proviene dal 69esimo reggimento irlandese combattente della Union Army. Parte della più grande brigata irlandese, hanno combattuto con valore, coraggio ed erano brutalmente efficaci. Sono entrati in ogni battaglia con la loro colorata bandiera verde da battaglia.La leggenda narra che quando il presidente Lincoln li visitò, prese un angolo della bandiera irlandese verde, lo baciò e disse: "Dio benedica la bandiera irlandese". Così, quando la stampa vide questi giocatori di Notre Dame giocare con la durezza, il coraggio, e presumendo che fossero anche irlandesi, il soprannome che un tempo apparteneva all'amato 69 ° reggimento fu dato.

Ancora un'altra teoria su come il soprannome sia nato, questo con almeno un piccolo frammento di evidenza documentata, proveniva da un gioco con Notre Dame e Michigan nel 1909. Con Notre Dame che trascinava metà dei rivali, un giocatore si rivolse a alcuni dei suoi compagni di squadra "irlandesi" (o almeno avevano nomi irlandesi come Dolan, Kelly, Glynn e Duffy) e urlavano "" Qual è il problema con voi ragazzi? Sei tutto irlandese e non stai combattendo per una leccata. "La squadra ha continuato a vincere la partita da undici a tre e la stampa ha attribuito la vittoria al" Fighting Irish ".

Dopo questa partita del 1909, Sportswriter E.A. Batchelor, presumibilmente avendo ascoltato lo scambio di cui sopra, ha pubblicato un articolo nel Detroit Free Press intitolato, "Shorty 'Fightman Irishman di Longman Humble the Wolverines to Tune of 11 to 3," dandoci la prima prova documentata della squadra chiamata da questo soprannome. Ha continuato a scrivere,

Undici combattenti irlandesi hanno distrutto la macchina Yost questo pomeriggio. Tre figli di Erin, che rappresentano individualmente e collettivamente l'Università di Notre Dame, non solo hanno battuto la squadra del Michigan, ma hanno lanciato alcune delle più grandi speranze del Michigan e distrutto i sogni più belli del Michigan.

Alla fine, se Batchelor abbia davvero sentito un tale scambio; ha inventato il soprannome stesso; o, forse più probabilmente dato che usa casualmente il soprannome come se il lettore dovesse sapere esattamente di chi sta parlando, se l'avesse sentito altrove, la genesi generalmente accettata del nome risiede nella già citata associazione popolare tra cattolici e irlandesi. Dato che Notre Dame in quel periodo era passato ai "cattolici", tra gli altri moniker come i "Terrier" (con un Irish Terrier in questo periodo apparentemente una graffetta ai margini), forse non è un gran salto vedere come qualcuno forse Batchelor, forse no, avrebbe potuto fare il salto in "irlandesi", nonostante le origini francesi della scuola e gli atleti del patrimonio misto. Questo è particolarmente vero se inizialmente era inteso come un insulto, come sembrerebbe.

In ogni caso, come ti aspetteresti dato i pregiudizi del giorno, il soprannome non è stato considerato favorevolmente dal pubblico dell'Università. Oltre al fatto che apparentemente era originariamente inteso come un insulto, questa era un'università cattolica francese, non irlandese cattolica. Tuttavia, poco più di un decennio dopo l'articolo di Batchelor, il presidente dell'Università, padre Bums, dichiarò che anche se il moniker era stato "scontato dalle autorità dell'università", in quel momento il suo "uso" era in uno spirito giocoso, senza offesa intesa ... "

Con il soprannome fortemente abbracciato, nonostante le connotazioni negative, presto studenti, giocatori, media e persino il leggendario allenatore Knute Rockne chiamavano la loro amata squadra "Fighting Irish." Notando l'alunno di Notre Dame, Francis Wallace fece anche la sua parte nel divulgare ampiamente il moniker, comunemente usato nei suoi 1920 New York Daily News articoli. Con poca scelta e un cenno agli aspetti complementari del soprannome - che si riferiscono agli atleti "mai dire lo spirito e la determinazione scrapposa - il presidente dell'Università Rev. Matthew Walsh adottò" Fighting Irish "come soprannome ufficiale di Notre Dame nel 1927.

Fatti del bonus:

  • Il Michigan ha battuto Notre Dame 24 delle 41 volte che hanno giocato (con una partita che termina con un pareggio) nelle 126 stagioni in cui entrambe hanno giocato a squadre di calcio. Perché così pochi in così tanti anni? Dopo aver suonato nel 1909, il Michigan protestò per l'uso di Notre Dame da parte di due giocatori che consideravano "non idonei" e disse alle altre scuole del Midwest di non organizzarli. Notre Dame e Michigan non suonarono più fino al 1942. Giocarono solo due volte prima di prendere un'altra pausa fino al 1977. Le due scuole gareggiarono in altri sport durante la pausa della metà del 20 ° secolo, ma non nel calcio. Le due squadre di calcio hanno giocato ogni anno da allora.
  • Oltre a Batchelor che chiamava i combattenti irlandesi i "figli di Erin", la quinta fanteria del Missouri che combatteva sul lato confederato durante la guerra civile americana fu anche chiamata con questo nome. Oltre a ciò, erano anche conosciuti come "la Brigata Irlandese di Kelly", dopo il colonnello Joseph Kelly.
  • Altre università più o meno nello stesso periodo in cui l'atletica di Notre Dame veniva soprannominata "i cattolici" ricevevano soprannomi simili che alludevano alle loro origini religiose, come i "battisti" e i "metodisti".

Lascia Il Tuo Commento