Network Origins: NBC

Network Origins: NBC

Le reti televisive trasmesse non monopolizzano più le onde radio, ma esercitano ancora un'influenza tremenda. E il nonno di tutti loro è NBC.

GIORNI RADIO

Per il produttore radiofonico americano Marconi Wireless (AMW), vendere radio durante la prima guerra mondiale è stato facile. La maggior parte delle radio all'epoca erano bidirezionali e dirette e venivano usate dalle persone per conversare tra loro. L'interesse era limitato a due gruppi: i militari e le compagnie di navigazione. Ma un dirigente venticinquenne di AMW di nome David Sarnoff sapeva che per far sopravvivere la compagnia dopo la guerra avrebbe dovuto trovare nuovi mercati.

Nel 1916, poco dopo che AMW fu acquistata e ribattezzata Radio Corporation of America (RCA), Sarnoff scrisse una lettera ai suoi colleghi dirigenti della RCA. In esso, parlava del futuro della radio: immaginava un "music box radio" che, disse, un giorno sarebbe stato in ogni casa. A quelle case, i trasmettitori di massa trasmettevano segnali, invece di messaggi diretti bidirezionali, la rete trasmetteva musica e intrattenimento, in un modo, a milioni di ascoltatori.

I capi di Sarnoff non erano interessati. La guerra era ancora in corso e le radio vendevano bene. Non c'era motivo di spostare l'intera nozione di radio su ciò che Sarnoff chiamava "trasmissione".

LOTTA DI FACCIA

Nel 1921 la prima guerra mondiale era finita da oltre due anni. E Sarnoff aveva ragione: quando il mercato militare è scomparso e il mercato delle spedizioni è diventato saturo, le vendite di radio RCA sono crollate. Sarnoff ha scritto un altro memorandum in ottone RCA sul potenziale di intrattenimento della radio. Stava già decollando, con gli amatori dilettanti che costruivano i propri trasmettitori grezzi, alcuni li trasformavano in "stazioni radio" e più persone investivano in radio per le loro case. Tuttavia, la direzione della RCA era scettica.

Ma Sarnoff non l'ha lasciato cadere. Nel luglio 1921, assunse un annunciatore per trasmettere sulle nascenti onde radio un incontro di pugilato tra Jack Dempsey e Georges Carpentier.

Il combattimento si è svolto nel New Jersey, ma il feed audio è stato inviato via cavo telegrafico al KDKA di Pittsburgh, una delle primissime stazioni radio, che lo ha poi trasmesso al pubblico. L'annunciatore ha chiesto agli ascoltatori di inviare lettere alla RCA, dicendo loro cosa pensavano della lotta. Basandosi sul volume di posta ricevuto nelle prossime settimane, i dirigenti della RCA hanno concluso che 300.000 persone avevano ascoltato. Alla fine erano convinti: la radio commerciale era il futuro.

NASCE UNA RETE

La RCA non poteva commercializzare le loro costose radio da camera costruite a mano a meno che non ci fosse qualcosa da ascoltare per le persone. Così, dopo alcune false partenze, nel 1926 RCA lanciò la propria rete radio: la National Broadcasting Company (NBC).

"National" è stato un po 'esagerato, in quanto la rete era composta da due sole stazioni: una a New York e una a 10 miglia a Newark, nel New Jersey. Capo della nuova divisione televisiva: David Sarnoff.

Ma la NBC si espanse rapidamente in tutto il paese, iscrivendosi alle emittenti radiofoniche locali. Ciò ha attirato l'attenzione degli inserzionisti nazionali, a cui piaceva l'idea di acquistare un singolo annuncio che sarebbe apparso simultaneamente in vaste aree del paese. Ha anche attirato l'attenzione del mondo dello spettacolo, che ha visto la radio come mezzo per promuovere film e musicisti.

BANDA LARGA IN CORSO

Nel 1927, nel tentativo di escludere i concorrenti dal prendere appigli, la NBC si divise in due reti: NBC Red e NBC Blue Networks. Il rosso consisteva in puro divertimento; Il blu era notizia, spettacoli culturali e alcuni spettacoli di intrattenimento alle prime armi che erano ancora alla ricerca di sponsor.

Quando NBC è entrata nei fusi orari occidentali, la differenza di fuso orario di tre ore si è rivelata un problema, quindi hanno interrotto altre due reti: NBC Orange (che trasportava la programmazione Red network) e NBC Gold (che mostrava la rete blu). Con sede a San Francisco, Orange e Gold avevano una struttura composta da cinque studi e un personale con un ufficio stampa e una propria orchestra, che ha ricreato le trasmissioni originali di NBC Blue e NBC Red. (Quando "time shifting", registrato su vinile, è diventato più economicamente fattibile nel 1936, Orange e Gold sono stati riassorbiti in blu e rosso.)

Con la NBC che ha diviso il quadrante radio con le proprie divisioni di spin-off, la Federal Communications Commission ha chiesto di disinvestire da una delle loro reti. Nel 1943, la NBC ha venduto la rete Blue meno redditizia al magnate dei Life Savers Edward Noble, che l'ha trasformato in ABC.

IN DIRETTA CON LE IMMAGINI

La NBC ha dominato la radio negli anni '30, '40 e '50 con spettacoli di lunga durata come Fibra McGee e Molly, The Great Gildersleeve, e Death Valley Days, mentre serviva come base per spettacoli comici e musicali ospitati da Bob Hope, Fred Allen e altri. Ma a metà degli anni '40, la televisione era chiaramente il futuro.

La RCA si è avvicinata al settore televisivo nel modo in cui si erano avvicinati alla radio: hanno fatto spettacoli che la gente voleva guardare per comprare i televisori prodotti dalla RCA. Nel 1947 la RCA stimolò le vendite televisive facendo coprire alla NBC le World Series. E nel 1951, le stazioni collegate via cavo coassiale nell'est e poi si sono diffuse verso ovest, risultando nella prima trasmissione transcontinentale.

NBC è diventata la prima emittente televisiva principale, in parte perché aveva una grande banca di famosi artisti radiofonici, come George Burns e Bob Hope, che si sono subito presentati come ospiti dei loro programmi TV. Ma la NBC si rese conto che la TV era più che solo suono - era visiva - così la rete cominciò a reclutare stelle dal circuito del vaudeville morente.

È qui che la NBC ha trovato la sua prima grande stella: Milton Berle di Texaco Star Theatre, che sarebbe diventato il primo successo della NBC, classificandosi come il numero 1 in televisione (cosa ce n'era) nella stagione 1950-51. La popolarità di Berle gli valse il soprannome di "Mr. La televisione "ed è ampiamente riconosciuta come il principale motore degli americani che vanno a frotte per comprare un televisore.

Al di là della NBC che dominava il nuovo mezzo di trasmissione all'inizio, lo schema radio iniziale della RCA era stato ripagato. Nei primi anni '50, le vendite di televisori esplodevano, passando da circa 3 milioni di case in America con televisori nel 1950 a 20 milioni nel 1953; solo un decennio più tardi, il 91% di tutte le case americane conteneva almeno una TV, una grande parte di esse prodotte dalla RCA. E il resto, come si suol dire, è storia.

Lascia Il Tuo Commento