Costa più del doppio che meritano i penny e i nickel

Costa più del doppio che meritano i penny e i nickel

Oggi ho scoperto che al momento costa più del doppio di quello che vale la pena di produrre penny e nickel.

Nel 2006, la Zecca degli Stati Uniti ha inviato una lettera al Congresso per informarli che per la prima volta nella storia, costava più produrre un penny e un nickel di quanto valessero le monete stesse. Compresi materiali, macchinari, manodopera, spedizione e altri costi simili, hanno stimato che costerebbe 1,23 centesimi per produrre un penny e 5,73 centesimi per un nichel a quell'epoca.

Da allora la situazione è peggiorata. Nel 2007, l'associazione dei costi con la produzione di un nichel si è gonfiata a 9,5 centesimi. Attualmente, costa circa 2,4 centesimi (1,1 centesimi di metallo) per produrre un centesimo e 11,2 centesimi (6 centesimi di metallo) per produrre un nichel. Per questo motivo, la zecca degli Stati Uniti riceve regolarmente chiamate dai cittadini per scoprire l'esatta quantità di materiali in essi contenuti e la legittimità di fondere le monete per venderle a scopo di lucro. La zecca diventò così nervosa per il potenziale di hording di massa e fusione di monete che emanò nuove regole per proibire la pratica. Queste nuove regole rendevano illegale, con poche eccezioni, la fusione o l'esportazione di grandi quantità di monete statunitensi. Nello specifico, puoi portare $ 5 in queste monete fuori dal paese o spedire $ 100 in qualsiasi momento. La punizione per aver violato queste leggi ti porterà fino a $ 10.000 di multe e fino a 5 anni di prigione.

Poiché il valore dei materiali supera il valore della moneta, se cambiare la composizione di queste monete o semplicemente eliminarle completamente è stato oggetto di accesi dibattiti in molti ambienti politici. Tuttavia, dal momento che la Zecca degli Stati Uniti è una delle poche agenzie governative a cui è stato concesso un profitto e che nel complesso fanno un enorme profitto su tutte le monete che producono, finora non è stato fatto nulla per cambiare questa situazione.

Come funziona il sistema è che quando la Federal Reserve vuole rilasciare più di queste monete in circolazione, le acquista dalla Zecca al valore nominale. Se costa meno per fare la moneta di quello che vale, allora la Zecca ne trarrà profitto. Altrimenti, la Zecca subirà una perdita. The Mint è in grado di continuare a produrre queste monete in perdita perché ottengono un profitto così enorme su altre monete, come i quarti, che costano solo circa 9 centesimi per la produzione, e la metà dei dollari, che costano solo circa 15 centesimi. Ancora più redditizie sono le monete in dollari, che costano solo circa 10 centesimi per la produzione. Tutto ciò ha comportato che la Zecca degli Stati Uniti produca in genere un enorme profitto sulle monete, nonostante il penny e il nickel. Ad esempio, nel 2005, il profitto totale per la Zecca statunitense era di $ 730 milioni. La perdita causata dalla produzione di penny e nickel quell'anno è stata stimata a soli $ 45 milioni.

Nel 2012, si stima che questa perdita aumenterà a $ 100 milioni. Questo potrebbe cambiare presto, dal momento che il budget proposto dal Presidente Obama per gli Stati Uniti nel 2013 include un mandato secondo cui il Dipartimento del Tesoro cambia la composizione dei penny e dei nickel in modo che non costino più del loro valore. Tuttavia, va notato che il Presidente ha sollevato questo stesso problema nel 2010, ma alla fine è stato abbattuto, in gran parte grazie a pesanti pressioni da parte di una varietà di diversi gruppi di imprese che sarebbero stati influenzati negativamente dal cambiamento.

Fatti del bonus:

  • Contrariamente alla credenza popolare, i penny non sono in realtà fatti principalmente di rame; piuttosto, sono attualmente realizzati con il 97,5% di zinco e il 2,5% di rame. Non sono stati fatti di rame puro dal 1837, quando i prezzi del rame hanno cominciato a salire oltre i livelli accettabili per la produzione. Da allora, la composizione è stata cambiata più volte fino al 1982 quando è stata cambiata ai suoi rapporti attuali. La placcatura in rame al 2,5% è stata mantenuta solo per mantenere i pennini in ordine e sentirsi come quando erano fatti con percentuali di rame molto più alte.
  • Anche i nickel hanno cambiato le loro composizioni nel corso degli anni. Ad esempio, durante la seconda guerra mondiale fu introdotto uno speciale 35% di argento, 56% di rame e 9% di nichel di manganese per contribuire a preservare le forniture di nichel per la guerra. Oggi, i nickel sono al 25% di nickel e al 75% di rame.
  • Nel 2006, il rappresentante degli Stati Uniti Jim Kolb ha introdotto la legge COIN (Revisione valutaria per una nazione industriale). Questo atto renderebbe la legge per arrotondare tutte le operazioni in contanti al più vicino 5 centesimi. Lo scopo era quello di rendere il penny obsoleto. Questa fu la seconda volta che introdusse una simile legislazione. Come la prima volta che ha tentato una simile legge, questa non ha mai raggiunto il pavimento della casa per un voto.
  • Nell'aprile del 1792, la Zecca degli Stati Uniti fu creata dal congresso sotto The Coinage Act. Questa costruzione autorizzata di un edificio per ospitare la zecca. Questo edificio è stato il primo edificio federale costruito sotto la nuova Costituzione degli Stati Uniti.
  • La frase "In God We Trust" fu introdotta per la prima volta su monete da due centesimi nel 1864. Il Congresso approvò una legge che consentiva il motto dopo che un ministro scrisse una lettera al Segretario del Tesoro nel 1861, suggerendo che Dio fosse riconosciuto sulle monete degli Stati Uniti.
  • Nel 1907, la Zecca omise "In God We Trust" su nuove monete d'oro. La critica pubblica di ciò divenne così grande che nel 1908 il Congresso approvò una legge che rendeva obbligatorio avere il motto su tutte le monete su cui era apparso in precedenza. Nel 1955 fu approvata un'ulteriore legislazione che rese obbligatorio per tutte le monete degli Stati Uniti avere questo motto. Inoltre, il 30 luglio 1956, "In God We Trust" divenne il motto nazionale degli Stati Uniti. Da allora, ci sono state sfide nella corte federale per l'apparizione della frase "In God We Trust" in valuta. Tuttavia, queste sfide hanno ottenuto scarso successo nei tribunali di grado inferiore e, ad oggi, la Corte Suprema ha rifiutato di ascoltare uno dei casi relativi a questo.
  • Solo quattro uomini sono apparsi sulle monete degli Stati Uniti mentre erano ancora in vita. Sono il presidente Calvin Coolidge, governatore T.E. Kilby, il senatore Carter Glass e il senatore Joseph T. Robinson.
  • Solo tre donne sono apparse sulle monete circolanti. Sono Helen Keller, Sacagawea e Susan B. Anthony.
  • La Zecca degli Stati Uniti, oltre a produrre monete, è l'agenzia responsabile della protezione di tutte le risorse in oro e argento della nazione.
  • Il presidente Lincoln affronta a destra in pochi centesimi. Tutte le altre monete circolanti negli Stati Uniti hanno i ritratti rivolti a sinistra. Questa non era una decisione presa dalla zecca, ma piuttosto la scelta del designer.

Lascia Il Tuo Commento