Gli elefanti hanno davvero ricordi eccezionali

Gli elefanti hanno davvero ricordi eccezionali

Ovviamente è impossibile dire che gli elefanti non dimenticano mai nulla e sembra probabile che dimentichino le cose, ma gli studi hanno dimostrato che gli elefanti hanno ricordi eccezionalmente lunghi per certi tipi di cose.

Ad esempio, nel 1999, viveva un elefante di nome Jenny The Elephant Sanctuary a Hohenwald, nel Tennessee. Quando vide un elefante asiatico di nome Shirley, che era nuovo al santuario, divenne eccitata e ansiosa. Dopo aver passato un po 'di tempo insieme, anche Shirley si animò. La fondatrice Carol Buckley ha descritto "una riunione emotiva" tra "due vecchi amici apparentemente". I due elefanti hanno iniziato a barrire e Buckley ha detto di non aver mai assistito a qualcosa di così intenso a meno che non fosse aggressione.

Risulta, i due elefanti erano davvero vecchi amici. Entrambi avevano suonato insieme per alcuni mesi in Carson & Barnes Circus. Il copertoncino? Si erano visti l'ultima volta ventitré anni prima della loro riunione al santuario.

Questo eccellente potere di richiamo, sia che si ricordi un volto o eventi che accadono in natura, è pensato per essere una parte enorme di come gli elefanti sopravvivono al di fuori della prigionia. Gli elefanti in genere vivono fino a ottanta anni in natura e formano strutture familiari guidate da una matriarca. La matriarca è in genere una delle più antiche elefanti femmine del gruppo e si ritiene che abbia il miglior ricordo, anche se potrebbe anche essere semplicemente la più esperta.

In che modo questo aiuta nella sopravvivenza? Uno studio condotto da ricercatori dell'Università del Sussex ha mostrato che quando si presentavano con uno sconosciuto, gli elefanti con una matriarca di 55 anni avevano più probabilità di rannicchiarsi in una posizione difensiva rispetto agli elefanti con una matriarca di 35 anni. Gli elefanti più anziani avevano più probabilità di avere un'esperienza con uno sconosciuto che aveva già iniziato un conflitto con un branco prima e si ricordavano di ciò che doveva essere fatto per avvisare lo straniero o difendersi.

Nel 1993, i ricercatori hanno studiato tre mandrie di elefanti in Tanzania Tarangire National Park durante una siccità particolarmente grave. Due mandrie abbandonarono il parco quando le risorse si esaurirono: ognuno di quei gruppi aveva matriarche di età compresa tra i 38 e i 45 anni. La mandria rimasta nel parco aveva una matriarca di 33 anni. Dei sedici vitelli che morirono durante la siccità, dieci erano nel terzo, gruppo più giovane da solo. Si scoprì che c'era stata un'altra grave siccità nell'area nel 1958-1961, il che significava che le due matriarche più anziane avrebbero avuto almeno cinque anni all'epoca e probabilmente ricordarono l'evento e dove andare quando usavano le solite fonti di cibo e acqua prosciugato, mentre la matriarca più giovane non era abbastanza vecchia da ricordare e non sapeva dove altro andare.

Gli scienziati non sono stati in grado di misurare esattamente quanto sia intelligente un elefante, ma sono stati in grado di misurare l'EQ di un elefante o il quoziente di encefalizzazione. Questo misura le dimensioni del cervello di un animale rispetto alle dimensioni che gli scienziati ritengono che si baserebbe sul peso corporeo. Gli elefanti hanno uno dei cervelli più grandi, arrivando a una media di 10,5 sterline, rimpicciolendo il cervello di 3 chili di un umano. Tuttavia, gli umani hanno in genere un EQ intorno a 7, mentre gli elefanti hanno un EQ di circa 1,88. Per confrontare, gli scimpanzé di solito ottengono circa 2,5, mentre i maiali hanno il punteggio basso di 0,27. Usando questo metodo, gli elefanti si classificano tra le creature più intelligenti del regno animale.

Gli elefanti sono anche tra un'esclusiva cerchia di animali che riconosce i loro riflessi in uno specchio. Inoltre, la regione olfattiva del loro cervello - quella che riconosce gli odori - è particolarmente attiva (quei grossi nasi devono essere buoni per qualcosa, giusto?). Usando solo il loro senso dell'olfatto, gli elefanti sono stati testati per riconoscere fino a trenta parenti femminili basati sul profumo delle loro urine, indipendentemente dalla quantità di tempo trascorso dall'ultima volta che hanno visto, o in questo caso, li hanno annusati - che è dire qualcosa per creature che vivono così a lungo. Allo stesso modo, gli elefanti mostrano segni di dolore quando incontrano il cadavere o le ossa di un parente defunto. In uno studio, gli scienziati hanno presentato una serie di oggetti a una famiglia di elefanti; hanno reagito di più quando presentati con le ossa e le zanne di un parente defunto.

L'odore e il volto dei membri della famiglia e le posizioni dei campi di alimentazione sono le cose più importanti che un elefante sembra ricordare, tra le altre abilità di sopravvivenza. E, è chiaro che i loro ricordi possono allungarsi per decenni, aiutando nella loro capacità di sopravvivere per le loro durate relativamente lunghe. Quindi dire che un elefante "non dimentica mai" è un'esagerazione, ma sembra che abbiano comunque ricordi eccezionali per certe cose.

Bonus fatti elefante:

  • Gli elefanti mangiano un'enorme quantità di cibo ogni giorno, tra 160 e 350 sterline! Poiché sono erbivori, è un sacco di materiale vegetale. Pensa a mangiare 160 libbre di insalata in un giorno.
  • Per le comunicazioni quotidiane, gli elefanti usano oltre 70 vocalizzazioni e 160 segnali, un tipo di linguaggio dei segni simile agli elefanti. Le creature molto sociali, gli elefanti possono spesso essere visti toccarsi l'un l'altro con i loro tronchi, che è considerato un segno di affetto.
  • Se un vitello è orfano, sarà di solito adottato da un altro membro della mandria.Gli elefanti mostrano preoccupazione per gli altri membri della loro famiglia e si prenderanno cura dei deboli e dei feriti. Sembrano anche in lutto per i familiari morti.
  • Gli elefanti in un modo possono localizzare un altro elefante attraverso i loro piedi, usando corpuscoli paciniani - i nervi che percepiscono le vibrazioni sismiche nel terreno.
  • Branchi di elefanti sono costituiti da una matriarca, le sue figlie e le sue nipoti. Gli elefanti maschi lasciano la mandria quando raggiungono la maturità sessuale intorno all'età di 14 anni, chiamati "essere in pace". I maschi si uniscono ad altri gruppi di elefanti scapoli o viaggiano da soli, incontrandosi con le femmine solo per accoppiarsi.
  • Quando vengono presentate con un clima rigido come una siccità, le mandrie spesso si uniscono per condividere risorse piuttosto che sviluppare una mentalità "ogni elefante per sé".
  • Gli elefanti sono una specie "minacciata", in gran parte dovuta agli uomini che li cacciano per le loro zanne. Sebbene la pratica sia ora illegale, non è stata ancora eliminata. Il bracconaggio umano è una grande ragione per le giovani matriarche nelle mandrie - le matrimoni più anziane tendono ad avere alcune delle zanne più grandi, rendendole gli obiettivi più attraenti. Una matriarca più giovane deve poi farsi avanti, ma la sua giovinezza e inesperienza possono spesso essere dannose per la mandria.

Lascia Il Tuo Commento