Questo giorno nella storia, 21 dicembre: Pierre e Marie Curie scoprono Radium

Questo giorno nella storia, 21 dicembre: Pierre e Marie Curie scoprono Radium

Questo giorno nella storia: 21 dicembre 1898

In questo giorno della storia, nel 1898, Marie e Pierre Curie scoprirono l'elemento radioattivo radio (sotto forma di cloruro di radio), estraendolo dall'uraninite. Per prima cosa rimossero l'uranio dal campione di uraninite e poi scoprirono che la materia rimanente era ancora radioattiva, quindi esaminò ulteriormente. Insieme al bario nella sostanza rimanente, hanno anche rilevato linee spettrali che erano carminio cremisi, che nessuno aveva ancora documentato o, apparentemente, osservato. Queste linee spettrali venivano emesse dal cloruro di radio, che riuscivano a separare dal bario. Cinque giorni dopo, hanno presentato le loro scoperte all'Accademia delle scienze francese.

Cinque anni dopo, insieme hanno vinto un premio Nobel per la fisica per la loro scoperta, facendo di Marie Curie la prima donna a vincere un premio Nobel. Ha continuato a vincere un secondo premio Nobel nel 1911; questa volta in chimica, per riuscire a isolare il radio attraverso l'elettrolisi del cloruro di radio. Lo ha fatto con l'aiuto di André-Louis Debierne. In particolare, hanno distillato una soluzione di cloruro di radio utilizzando una cella a catodo di mercurio con un'atmosfera di gas idrogeno. Questo secondo Premio Nobel l'ha resa la prima persona a vincere due premi Nobel (ad oggi, ci sono stati altri tre oltre a lei che hanno anche realizzato questo).

È interessante notare che le note di Curie del 1890 sono ancora considerate troppo pericolose da gestire senza protezione, a causa degli alti livelli di radioattività. Sono persino conservati in scatole piene di piombo. Né lei né suo marito, ovviamente, ne sapevano nulla e gestivano oggetti radioattivi per tutto il tempo nelle loro ricerche. Alla fine ne pagò il prezzo, morendo per anemia aplastica nel 1934, a causa dell'esposizione a radiazioni ionizzanti a lungo termine. Suo marito fu ucciso dopo essere stato travolto da una carrozza trainata da cavalli pochi anni dopo che Marie e Pierre avevano vinto insieme il loro premio Nobel. Pierre Curie stava camminando dall'altra parte della strada durante un fortissimo acquazzone quando fu investito dalla carrozza, causando la frattura del cranio sotto la ruota del carrello.

Le altre tre persone che hanno vinto due volte il premio Nobel sono state: John Bardeen (1956 e 1972, per l'invenzione del transistor (fisica) e per la teoria della superconduttività (fisica)); Linus Pauling (1954 e 1962, per la ricerca sul legame chimico in termini di sostanze complesse (chimica) e per l'attivismo antinucleare (pace)); e Frederick Sanger (1958 e 1980, per scoprire la struttura della molecola dell'insulina (chimica) e inventare un metodo per determinare le sequenze di basi nel DNA (chimica).

Un paio di bambini di Marie Curies sono stati anche coinvolti nella vincita di un premio Nobel. Sua figlia, Irène Joliot-Curie, ha vinto un premio Nobel per la chimica nel 1935 con il marito. Aveva anche un'altra figlia che era la direttrice dell'UNICEF quando vinse il Nobel per la pace nel 1965.

 

Lascia Il Tuo Commento