The Truth About the First Academy e Dog Tin Tin Tin

The Truth About the First Academy e Dog Tin Tin Tin

In confronto al display da eccesso di stelle da molti milioni di dollari che è il moderno Academy Awards, la prima cerimonia degli Academy Awards è stata un evento relativamente silenzioso che potrebbe anche essere descritto come caratteristico se si fosse così inclini. Tenuto in una sala per banchetti di medie dimensioni in un hotel di Hollywood per lo più noto per essere infestato oggi (Hollywood Roosevelt Hotel), l'evento del maggio del 1929 non fu nemmeno trasmesso al pubblico in nessuna forma.

Per quanto incredibile possa sembrare dato il grande successo degli Academy Awards oggi, l'idea di una cerimonia di premiazione per celebrare i vari successi nel cinema è stata inizialmente ritenuta assurda. Vedete, pochi a Hollywood credevano che qualsiasi membro degli studi nel settore avrebbe votato per qualsiasi cosa tranne i propri film.

Per quanto riguarda l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, era un'organizzazione relativamente nuova, in parte formata dal produttore Louis B. Mayer nel 1927 con l'intento di unire le varie branche del cinema, oltre a cercare di limitare queste entità dalla sindacalizzazione.

Quando si è trattato degli Academy Awards, sperava anche che ciò gli avrebbe permesso un controllo extra diretto su questi gruppi. Come affermò più tardi, "ho trovato che il modo migliore per gestire [i registi] era appendere medaglie su di loro ... Se avessi avuto loro coppe e premi, avrebbero ucciso ... per produrre ciò che volevo. Ecco perché è stato creato l'Oscar ".

Gli altri membri dell'Accademia avevano motivi meno nefasti, con la speranza che gli Academy Awards avrebbero prestato più prestigio e legittimità all'industria, contribuendo a convincere il pubblico a prendere più sul serio questa relativamente nuova forma di intrattenimento. Quindi, sì, fin dall'inizio gli Academy Awards hanno sempre riguardato le persone che lavorano nei film cercando di far sembrare che siano estremamente importanti ...

Tutto questo ci porta alla storia di Rin Tin Tin, un cane pastore tedesco che è stato trovato in un canile scoppiato a metà in Francia durante la prima guerra mondiale da un artigliere americano di nome Lee Duncan. Quando Duncan incontrò il canile, la maggior parte dei cani all'interno erano morti per il bombardamento della zona, eccetto un cane madre e i suoi cinque cuccioli, due dei quali tenne per sé, nominandoli Rin Tin Tin e Nanette. (Prende il nome da piccole bambole con filati Rintintin e Nénette spesso regalate come portafortuna ai soldati e altri che combattono per liberare la Francia).

Dopo la guerra, Duncan portò con sé i due cani negli Stati Uniti, con Rin Tin Tin che alla fine divenne un'enorme star a Hollywood, apparendo in modo preponderante in ben 27 film durante la sua carriera, quasi da solo popolarizzando la razza tedesca Shepard in America e giocando una grande parte nel tenere a galla i Warner Bros. che lottano nei primi giorni.

Nell'anno che ha preceduto i primi Academy Awards, ha anche recitato in quattro film di successo, Jaws of Steel, A Dog of the Regiment, Tracked by the Police e Hills of Kentucky. (Puoi vedere Rin Tin Tin in azione qui, difendendo valorosamente la piccola Davey da un branco di lupi).

Quindi, quando la cerimonia di premiazione è arrivata, la storia dice che, naturalmente, ha vinto il miglior attore. Ma un punto importante degli Academy Awards è stato quello di cercare di rendere i registi e i loro film più importanti e prestigiosi, avere un cane vincere uno dei premi più alti non è andato bene con gli organizzatori, quindi il premio come miglior attore è andato a Emil Jannings.

O, almeno, questa è la storia ripetuta sull'interwebs, anche su alcuni dei siti più rispettabili. Quindi è vero?

No.

Quando si tenevano i primi Academy Awards nel 1929, i voti venivano espressi con largo anticipo e, a differenza di oggi, non erano affatto tenuti segreti. Di conseguenza, tutti i vincitori (e i perdenti) che il primo anno conoscevano bene in anticipo, così come il pubblico. In effetti, il LA Times ha pubblicato i risultati circa tre mesi prima della cerimonia.

Dal fatto che queste schede erano pubbliche (e sono ancora conservate negli archivi della Margaret Herrick Library dell'Academy), sappiamo definitivamente che Rin Tin Tin non si è nemmeno avvicinato al premio come miglior attore, ricevendo solo un singolo voto beffardo da parte della Warner. Il capo dell'esecutore Jack Warner, contrariamente a quanto quasi letteralmente ogni fonte che possiamo trovare sulla materia afferma.

La genesi della voce secondo cui non solo ha ricevuto molti voti, ma ha vinto, può essere fatta risalire a un altro dirigente della Warner Bros., Darryl Zanuck. Era uno dei tanti che inizialmente pensava che gli Academy Awards fossero un'idea stupida. La storia racconta che quando ha scoperto per la prima volta una cerimonia per celebrare Hollywood, Zanuck ha scritto una lettera al dirigente dell'Academy Frank Woods che includeva un ballottaggio che ha nominato solo personaggi e operai della Warner Bros. per dimostrare quello che credeva sarebbe successo se l'idea fosse diventata realtà - che tutti voterebbero per le proprie cose. Ha poi mostrato il suo disprezzo per l'idea scrivendo il nome di Rin Tin Tin come miglior attore.

Zanuck (che in realtà è diventato un forte sostenitore dei premi negli anni successivi) evidentemente ha raccontato questa storia troppe volte a un cocktail party o due, facendolo diventare consacrato nella tradizione di Hollywood e ripetuto fino alla nausea, che a sua volta ha portato alla storia finire in un libro del 2011 di Susan Orlean, Rin Tin Tin: The Life and the Legend . I media hanno raccolto su questo argomento, diffondendo la leggenda come fatto, e apparentemente pochi si sono presi la briga di esaminarlo da lì.

La verità è che quando i voti ufficiali sono stati espressi, Zanuck non si è nemmeno preoccupato di votare, scherzando o meno.

Purtroppo, nonostante sia probabilmente una delle star più famose di Hollywood e, a detta di tutti, un ragazzo molto, molto bravo, Rin Tin Tin è stato completamente snobbato dagli addetti ai lavori di Hollywood grazie al loro sfacciato e impenitente specismo.

E fu così che l'attore tedesco Emil Jannings, che in seguito avrebbe continuato a realizzare molti film di propaganda nazista, fu invece onorato ... Per quanto riguarda Rin Tin Tin, è rimasto un bravo ragazzo e, nonostante sia un tedesco (pastore), non sembra mai hanno avuto qualche inclinazione nazista. Inoltre, sembra che non abbia mai discriminato nessuno in base alla sua specie, razza o apparentemente alcun pregiudizio di alcun tipo, tranne (presumibilmente) un profondo odio per i postini.

Lascia Il Tuo Commento