Questo giorno nella storia: 29 ottobre

Questo giorno nella storia: 29 ottobre

Oggi nella storia: 29 ottobre 1618

Sir Walter Raleigh era un esploratore e studioso dell'era elisabettiana nato nel Devon intorno al 1552. Veniva da una famiglia benestante e ben collegata, frequentava l'Università di Oxford e studiava legge per un certo periodo.

Nel 1578, Raleigh salpò per l'America con il fratellastro Humphrey Gilbert, un'impresa che suscitò il suo interesse per le imprese coloniali nel Nuovo Mondo. Sette anni dopo, nel 1585, Raleigh sponsorizzò la prima colonia inglese americana chiamata Roanoke Island, Virginia (parte della Carolina del Nord ora). La colonia fallì e anche un altro tentativo di colonizzazione fu interrotto due anni dopo.

A Raleigh è stato dato il merito di aver portato la patata e il tabacco in Inghilterra, ma in realtà gli spagnoli lo avevano già battuto. Ha fatto un bel po 'per aiutare a diffondere il fumo di tabacco nella sua terra d'origine, così ha la discutibile distinzione di aumentare l'incidenza del cancro al polmone e della BPCO in modo inimmaginabile per generazioni di suoi connazionali. Vai Walt.

La vita di Raleigh stava per diventare molto migliore - e poi molto peggio - quando catturò l'attenzione della regina Elisabetta I nel 1580 dopo aver soppresso una rivolta in Irlanda. La regina Elisabetta, senza dubbio traumatizzata dalle imprese coniugali di suo padre Enrico VIII tra cui l'ingiusta decapitazione di sua madre Anna Bolena quando Elisabetta aveva solo due anni, aveva deciso di non sposarsi mai. Invece, si circondò di attraenti giovani uomini che la adornavano e si complimentavano con la sua bellezza, anche quando invecchiò e perse sia i capelli che i denti.

Raleigh, che era bello, disinvolto e affascinante, divenne presto uno dei "favoriti" della regina. La regina lo fece piovere di doni e uffici, e fu nominato cavaliere nel 1585. Sir Walter Raleigh fu nominato Capitano della Guardia della Regina nel 1587, una posizione di alto prestigio che indicava la fiducia che la regina ripone in lui.

Poi Raleigh ha sbagliato molto. Sposò segretamente una delle damigelle d'onore della regina, Elizabeth Throckmorton, nel 1592. La regina Elisabetta lanciò un sibilo per un paio di motivi: la semplice gelosia vecchio stile e, come regina, ebbe il diritto di essere consultata su una damigella d'onore matrimonio. (Di solito diceva di no in una situazione come questa, quindi è facile capire perché gli sposi si sono disperati e lo hanno fatto di nascosto). Era abbastanza arrabbiata da lanciare Raleigh e sua moglie nella Torre, ma furono imprigionati in condizioni non dissimili dal Four Seasons Hotel.

Al suo rilascio, Sir Walter non perse tempo a cercare di riconquistare il favore della regina, e partì per una spedizione per trovare El Dorado (la "terra d'oro"), in quello che ora è il Venezuela. El Dorado lo eluse, ma Raleigh esplorò circa 400 miglia della valle del fiume Orinoco.

La morte della regina Elisabetta e l'ascesa di Giacomo I nel 1603 furono brutte notizie per Raleigh, poiché la buona regina Bess aveva un ovvio punto debole per l'esploratore, ma il nuovo re lo odiava. Il sedere di James aveva appena toccato il trono prima che Raleigh si ritrovasse nella Torre (di nuovo), ma questa volta fu condannato a morte.

Le accuse mosse contro di lui non avevano prove concrete per sostenerle, e Raleigh ricevette una tregua, ma fu comunque tenuta prigioniera nella Torre. Sir Walter ha usato il suo tempo libero scrivendo il suo libro "Storia del mondo".

Nel 1616, Raleigh fu liberato dalla Torre per condurre un'altra spedizione alla ricerca di El Dorado. Il viaggio fu un fallimento e Sir Walter disobbedì agli ordini del re attaccando gli spagnoli nel processo. Per placare la Spagna, la condanna a morte di Raleigh del 1603 è stata reintegrata da James I. Sicuramente non ha infastidito King James a firmare la sentenza di morte.

Sfortunatamente per Sir Walter, non poteva affascinare la sua via dai guai con questo monarca.

Il 29 ottobre 1618, Sir Walter Raleigh, studioso, esploratore, storico e probabilmente l'ultimo grande personaggio dell'era elisabettiana, incontrò la sua fine vestita a festa davanti a una folla affollata. Dopo aver fatto il suo discorso finale, ha chiesto al caposquadra di mostrargli l'ascia che avrebbe messo fine alla sua vita, a quel punto avrebbe presumibilmente scherzato:

Questa è una medicina acuta ... che curerà tutte le mie malattie.

L'uomo delle scale esitò quando Sir Walter gli diede l'insegna per colpire, e Raleigh urlò: "Sciopero, uomo, colpisci!"

Il carnefice colpì e colpì di nuovo, ed era tutto finito.

Fatti del bonus:

  • Sir Walter era famoso per i suoi modi cortesi. Una famosa storia del genere prevedeva di mettere il suo mantello su una pozzanghera per cui la regina Elisabetta non avrebbe dovuto sporcarsi le scarpe. Nessuno sa se questo sia realmente accaduto, ma nel suo stemma compare un mantello.

Lascia Il Tuo Commento