Questo giorno nella storia: 7 maggio

Questo giorno nella storia: 7 maggio

Oggi nella storia: 7 maggio 1789

La sera del 7 maggio 1789, il primo ballo inaugurale presidenziale americano si tenne a New York City. Fu un elaborato concerto tenuto per celebrare l'inaugurazione ufficiale di George Washington come primo presidente del nuovissimo Stati Uniti d'America.

George Washington aveva prestato giuramento come primo presidente della nazione il 30 aprile 1789. Prima di arrivare a New York da Mount Vernon per la cerimonia, il Senato stava discutendo su quale titolo dovesse essere affrontato il nuovo leader del paese.

John Adams, il vicepresidente, ha favorito titoli come "Sua Altezza, il Presidente degli Stati Uniti e Protettore delle Loro Libertà" che trasmetteva la dignità e la distinzione della presidenza. Altri hanno suggerito "Sua Eccellenza" o "Sua Altezza Serenissima".

Poi c'erano quelli che si chiedevano perché si fossero presi la briga di scappare dall'Inghilterra se avessero ancora intenzione di inchinarsi e raschiare prima che qualcuno ritenesse il loro migliore. Alla fine, il Congresso ha concordato "Il Presidente degli Stati Uniti".

Una volta risolto il problema, il nuovo presidente ha prestato giuramento, il 7 maggio 1789 era tempo di festeggiare. Washington fece il suo ingresso al ballo con un gruppo di colleghi statisti e le loro mogli elaborate. George stava volando da solo, mentre sua moglie Martha era ancora a casa loro, in Virginia, a legare le estremità prima di partire per New York.

Questo era di gran lunga l'evento sociale più importante dell'anno, e quasi tutte le donne di buona educazione erano al ballo quella sera sperando di avere la possibilità di ballare con il Presidente. La moglie di Alexander Hamilton, Eliza, osservò nelle sue memorie che Washington amava ballare il minuetto, che lei riteneva adatto alla sua "dignità e gravità".

C'era un premio di consolazione per quelle signore che non erano riuscite a ballare con George. Ad ogni donna che ha partecipato al Ballo inaugurale è stato regalato uno squisito fan a Parigi. Quando i telai d'avorio furono aperti, la carta delicata rivelò un superbo ritratto di Washington di profilo, quindi almeno tutti ricevettero un ricordo.

Da allora, le palle inaugurali si sono evolute dagli eventi informali organizzati per John Adams e Thomas Jefferson alle varie parti di oggi che hanno l'aspetto di un pub crawl ben fatto. Eisenhower è stato il primo ad avere più sfere inaugurali in diverse località, e ogni presidente da allora ha seguito l'esempio.

Lascia Il Tuo Commento