Questo giorno nella storia: 5 maggio

Questo giorno nella storia: 5 maggio

Oggi nella storia: 5 maggio 1877

Il 5 maggio 1877, il grande capo toro seduto radunò il suo popolo e si diresse a nord verso il Canada, ben lontano dalla portata dell'esercito americano. Migliaia di uomini di cavalleria stavano inseguendo incessantemente Toro Seduto e Hunkpapa Lakota, o Dakota Sioux, dal "Generale" George A. Custer (in quel momento era un tenente colonnello) e le sue truppe avevano i loro mozziconi consegnati alla battaglia di Little Big Horn l'anno precedente.

Sitting Bull sapeva che il rimborso per una così splendida vittoria contro l'esercito americano era destinato a essere duro, così ha diviso il suo gruppo in bande più piccole per sicurezza. Molti di questi gruppi furono attaccati e costretti alle riserve dall'esercito, ma il gruppo di Toro Seduto riuscì a sfuggire alla cattura, e trascorse i sei mesi successivi alla Battaglia di Little Big Horn nel Montana a caccia di American Bison (che non sono bufali).

Il colonnello Nelson A. Miles si incontrò con il Chief Sitting Bull nell'autunno del 1876 per convincerlo ad arrendersi e trasferire il suo popolo in una riserva. Toro Seduto voleva la pace, ma pensava che gli americani avessero un sacco di nervi a dettare i termini quando Sitting Bull era il chiaro vincitore della Battaglia di Little Big Horn. Il capo ha allontanato Miles.

Questo non si adattava bene al Colonnello che considerava le azioni del Toro Seduto come un'ostinata insopportabilità, e l'Esercito intensificò le sue vessazioni contro la tribù dei Lakota. Toro Seduto e il suo gruppo continuarono a seguire una mandria di bisonti in rovina intorno al Montana, ma l'esistenza nomade, la mancanza di cibo e la costante minaccia da parte dei soldati statunitensi costrinsero Toro Seduto a prendere una decisione difficile. La tribù abbandonò la loro terra natale nel Montana nel maggio del 1877 e si diresse verso la relativa sicurezza del Canada.

Il primo anno nel Great White North è andato bene. Tutti potevano abbassare la guardia un po '- persino Toro Seduto. Invece di scansionare costantemente l'orizzonte per il nemico, il capo ha avuto il tempo di giocare con i suoi figli e di godere dell'abbondanza che lo circonda. Ma non è durato. Ancora una volta, i bisonti sono stati cacciati vicino all'estinzione dai coloni europei, dai nativi americani e dai commercianti di pellicce, e Toro Seduto ha dovuto chiedere l'aiuto del governo canadese per sfamare la sua gente.

I rappresentanti del governo degli Stati Uniti hanno viaggiato verso nord per offrire scusa a Bull Bull se avesse acconsentito ad accontentarsi di una prenotazione, ma li ha mandati via dicendo: "Se hai un uomo onesto a Washington, mandalo da me e io parlerò con lui . "(Ne stiamo ancora cercando uno, capo.)

Molti membri della tribù di Sitting Bull credevano che i racconti degli emissari degli Stati Uniti sulle ricchezze e la felicità che erano loro per l'assunzione della prenotazione, e silenziosamente rubato via sotto la notte. Dopo quattro anni, il gruppo si era ristretto considerevolmente e consisteva principalmente di persone anziane e malate.

Toro Seduto tornò negli Stati Uniti, e con riluttanza si arrese per il bene delle sue restanti persone. Fu detenuto come prigioniero di guerra per due anni, e poi nel 1883 fu trasferito nella Riserva rocciosa permanente nel South Dakota. Morì sette anni dopo, ucciso da un proiettile di un ufficiale di polizia nativo americano.

Fatti del bonus:

  • Jumping Badger era il nome di nascita del famoso capo indiano Sitting Bull ... Suo padre si chiamava Jumping Bull e sua madre era "Her-Holy-Door".

Lascia Il Tuo Commento