Questo giorno nella storia: 19 giugno

Questo giorno nella storia: 19 giugno

Questo giorno nella storia: 19 giugno 1905

Il primo passo verso i gala del tappeto rosso e Brangelina fu l'introduzione del primo teatro di nickelodeon il 19 giugno 1905 a Pittsburgh, in Pennsylvania. Il nickelodeon, il cui strano nome era una combinazione del prezzo di ammissione di cinque centesimi e "odeon", la parola greca per teatro, divenne un successo immediato.

L'idea è iniziata con uno showman di nome Harry Davis, proprietario di diverse case da gioco e portici di penny nella zona di Pittsburgh. Le immagini in movimento erano già state inventate, e Davis notò che erano sempre grandi ammiratori quando li mostrava nelle sue varie imprese.

Davis realizzò acutamente che le immagini in movimento sarebbero diventate il Next Big Thing, così decise che valeva la pena investire per mostrarle in una sede indipendente, invece di renderle semplicemente un'attrazione aggiuntiva per le sue altre attività di intrattenimento.

In collaborazione con il cognato John Harris, Harry Davis acquistò un edificio a Smithfield Street a Pittsburgh per un valore stimato di 40.000 dollari. Ha ospitato 96 clienti con spazio in piedi per almeno altri 100. Era decorato in finta opulenza per emulare i teatri dell'epoca, quindi il pubblico generalmente di classe operaia poteva sentire di essere nel lusso.

Il giorno in cui il nickelodeon ha aperto le sue porte, 450 persone hanno pagato il loro nickel per guardare un'immagine in movimento. Il giorno dopo, 1.500 persone si sono presentate per vedere di cosa si trattava. In poco tempo, 7000 frequentavano il teatro - aperto dalle 8 del mattino fino a mezzanotte - su base giornaliera.

Naturalmente, i cittadini preoccupati iniziarono quasi immediatamente a denunciare il nickelodeon, preoccupati che i bambini trascorressero troppo tempo con i film esposti a temi violenti e sessuali. Altri erano stupefatti dall'idea che donne si mescolassero con uomini strani in una stanza buia, mentre alcuni erano scoraggiati dai lavoratori immigrati attratti dagli spettacoli di foto in silenzio, che potevano essere apprezzati a prescindere dalla tua lingua madre.

Questo primo teatro ha ispirato gli imprenditori di tutto il paese ad aprire i propri nickelodeon per incassare la mania delle immagini in movimento. In soli due anni, oltre 2.500 nickelodeon sono stati aperti a livello nazionale; tuttavia, la mania era relativamente di breve durata.

In cinque anni il nickelodeon originale di Pittsburgh fu abbattuto per far posto a un cinema più grande, e molti vecchi nickelodeon incontrarono lo stesso destino. L'unica prova che segna l'esistenza della vecchia casa cinematografica è una placca di bronzo appesa vicino al suo indirizzo originale di Smithfield St. che recita: "Questo fu l'inizio dell'industria cinematografica del cinema".

Lascia Il Tuo Commento