Questo giorno nella storia: 9 gennaio - Gypsy Rose

Questo giorno nella storia: 9 gennaio - Gypsy Rose

Questo giorno nella storia: 9 gennaio 1911

Il 9 gennaio 1911, la leggendaria artista di striptease Gypsy Rose Lee nacque come Rose Louise Hovick a Seattle, Washington. Uno degli interpreti più popolari degli anni '40 e '50, Gypsy era molto più di una bella ragazza che provocò la rimozione provocatoria dei vestiti. Era una donna d'affari intelligente che ha creato un personaggio vincente e un approccio unico al burlesque. È stata un'ispirazione e un modello per coloro che l'hanno seguita, come Dita von Teese.

Louise (come è andata da bambina) e sua sorella, l'attrice June Novac, erano in balia di una delle madri di palcoscenico originarie cresciute all'inferno. Un genitore single, ha costretto le sue figlie a fare il vaudeville per sostenere la famiglia. Sentiva che June aveva il maggior potenziale, e quando scappò a 15 anni nel 1928, pensò che l'unica speranza di Louise era di entrare nel burlesque.

Questo fu l'inizio di Gypsy Rose Lee, la spogliarellista che era altrettanto famosa per le sue battute spiritose come lo era per i suoi costumi. Perché il nome Gypsy? Quando a suo figlio Erik Lee Preminger è stato chiesto se avesse mai spiegato la sua scelta, lui ha risposto: "La sua frase preferita su questo è, 'Tesoro, ho raccontato quella storia in tanti modi diversi, non ricordo quale sia la verità'".

Stranamente, per una persona che si guadagnava da vivere con il burlesco, Gypsy non era così pazzo nel togliersi i vestiti di fronte agli estranei. L'autrice Karen Abbott, che ha scritto una biografia di Gypsy Rose Lee intitolata "American Rose: Una nazione sdraiata - La vita e i tempi di Gypsy Rose Lee" afferma che si farebbe ridere in modo ridicolo di se stessa come una prude.

Abbott dice che c'è molta verità dietro questa affermazione. Ha spiegato che Lee, "... ha avuto una relazione molto complicata con il sesso. Non si considerava davvero una persona sessuale, ma qui è considerata oggetto sessuale. Era una donna pudica, nel senso che non voleva esporsi - ed è sia letteralmente che figurativamente. Era pruderia, ma era anche privata - era una persona molto riservata. "

E Gypsy non era un pony scherzoso. Ha anche recitato in diversi film, tra cui il film del 1943 "Stage Door Canteen" in cui ha interpretato se stessa. Ma la sua impresa non burlesca di maggior successo è stata come un autore. Nel 1941, Gypsy scrisse un misterioso omicidio chiamato "The G-String Murders", e andò a penna un secondo nel 1942 intitolato "Mother Finds a Body."

Nel 1957, Lee pubblicò le sue memorie, "Gypsy", che era una versione più fluida della sua vita spesso tragica (annacquava la crudeltà di sua madre e la miseria della sua vita amorosa e dei suoi matrimoni falliti). Questa versione ottimistica della sua storia è quella su cui si è basato il famosissimo musical di Broadway "Gypsy: A Musical Fable".

Nei suoi ultimi anni, Gypsy ha continuato a scrivere e ha contribuito con molti pezzi al New Yorker. Ha anche viaggiato in Vietnam per intrattenere le truppe. Alla fine, morì di cancro ai polmoni nell'aprile del 1970 all'età di 59 anni.

Lascia Il Tuo Commento