Perché alcuni tipi di trap sono chiamati "Trappole esplosive"

Perché alcuni tipi di trap sono chiamati "Trappole esplosive"

Si scopre che questo non ha nulla a che fare con i mammiferi del gentil sesso, ma ha le sue origini nella parola spagnola "bobo", che significa "stupido", "pazzo" o "ingenuo". Questa parola spagnola deriva a sua volta da il latino "balbus" che significa "balbuzie", che ai Romani era considerato un segno di stupidità.

Quindi, in sostanza, una "trappola esplosiva" è una trappola a cui "le sule" o gli idioti sono vittime. All'incirca nello stesso periodo in cui è apparso questo, abbiamo anche avuto espressioni come "booby prize", ovvero un premio dato a un pazzo. Questi premi erano di solito qualcosa di completamente privo di valore e spesso dato al perdente di qualche competizione, con il primo esempio di ciò che appariva alla fine del diciannovesimo secolo.

Nei primi tempi, "trappole esplosive" erano solo scherzi semplici. Come ci si potrebbe aspettare, i primi esempi noti di questo si applicano ai ragazzi delle scuole che si fanno scherzi l'uno con l'altro, con la vittima che viene considerata un'idiota o un pazzo.

Ad esempio, uno dei primi esempi noti di "trappola esplosiva" apparve nel 1868 Chambers Journal dove ha dichiarato:

Una "trappola esplosiva" - consisteva ... di libri, stivali, ecc., In equilibrio sulla sommità di una porta, che era stata lasciata socchiusa, in modo che il primo income avesse un solido bagno con doccia.

Avanzando di circa mezzo secolo e trappole esplosive è diventato molto più mortale con l'uso della prima guerra mondiale di chiamare trappole esplosive mortali con questo nome.

A questo punto potreste chiedervi da dove sia venuta la parola "tette" riferita al seno. Generalmente si pensa che le "tette" riferite ai seni non abbiano nulla a che fare con i significati sopra di cose come "stupido". Piuttosto, si pensa che la parola in questo senso derivi in ​​definitiva dal latino "puppa", che significa "piccolo ragazza ". Questo, a sua volta, diede origine al" bubbi "in tedesco, quindi" bubby ", che significa" seno ", in inglese alla fine del diciassettesimo secolo.

Secondo l'OED, la prima istanza di "bubby" riferita al seno era in Thomas d'Urfey Nuova collezione di canzoni e poesie pubblicato nel 1683 dove afferma

Le signore qui possono senza Scandal mostrare Volto o Bianchi Bubbies, ad ogni angelo Beau ...

Per quanto riguarda la transizione verso "le tette", secondo l'OED la prima istanza documentata di questo non è comparsa fino all'inizio del XX secolo nel lavoro di Henry Miller del 1934 Tropico del Cancro dove è affermato,

Era sdraiata sul divano con le sue tette tra le mani ...

La prima istanza documentata della versione ridotta delle tette, "tette", è stata anche la cortesia di Henry Miller, questa volta nel suo lavoro sexus che ha iniziato a scrivere nel 1942 e che è stato pubblicato nel 1950:

Sentivo le sue tette viscide saltarmi addosso, ma ero troppo intento a perseguire le ramificazioni della straordinaria mente di Coleridge per farmi disturbare dalle sue appendici vegetali ...

Fatti del bonus:

  • La parola "booby", in inglese, apparve per la prima volta nel senso di "pazzo" o "manichino" verso la fine del sedicesimo secolo e fu applicata per decenni agli uccelli del genere Sula. Questi uccelli hanno i piedi molto grandi che li fanno sembrare goffi e folli quando camminano o corrono, invece di volare. Inoltre, si fermavano spesso sulle navi ed erano eccezionalmente facili da catturare, rendendoli popolari per i marinai, che iniziarono a chiamare queste "tette" per la loro percezione di stupidità.

Lascia Il Tuo Commento