Il calabrone gigante asiatico "Kill It With Fire"

Il calabrone gigante asiatico "Kill It With Fire"

Con quasi il doppio delle dimensioni dei suoi parenti più prossimi e con abbastanza veleno da uccidere un uomo, l'Asian Giant Hornet è una minaccia per la gente, le api e le vespe.

Eusociale, come altri insetti pungenti, Vespa mandarinia vivere in colonie ben organizzate con una sola regina e una miriade di droni e lavoratrici.

Habitat

Il calabrone gigante asiatico si trova in tutta l'Asia orientale e sud-orientale (e recentemente in Francia) e predilige le foreste e le zone montuose basse. Di solito nidifica sottoterra, o nelle cavità precedentemente occupate dai roditori o nelle case che scava da solo, ma è stato trovato anche nelle cavità degli alberi.

Fisiologia

Il più grande di tutti i calabroni, delle dimensioni del pollice, le regine di questa specie possono crescere fino a circa due pollici di lunghezza, mentre le lavoratrici ei droni maschili sono leggermente più piccoli.

Indipendentemente da ciò, entrambi i sessi hanno teste arancione chiaro con:

Una serie di occhi composti che vanno dal marrone scuro al nero. [Hanno] anche tre occhi semplici di colore simile. . . [e] può essere distinto dalle altre specie dalla presenza di un clypeus profondamente inciso [placca frontale] e di una piuttosto grande genae [lato della testa]. La mandibola è relativamente grande ed è di colore arancione intenso, con un dente nero che può essere usato per scavare.

I loro corpi enormi (per una vespa) sono di colore marrone scuro, con strisce gialle arancioni sull'addome. Le sue grandi ali grigie possono raggiungere larghezze di quasi 3 pollici.

I maschi, come le altre vespe, non hanno pungiglioni. Ma le donne lo fanno - nell'ultima sezione dell'addome dove "la regione del pungiglione può raggiungere fino a 6 mm e la tossina associata è notevolmente velenosa.

Ciclo vitale

La nuova regina si dà da fare in autunno e, ora impregnata, sverna in un posto sicuro. I maschi muoiono al termine della stagione riproduttiva, mentre la vecchia regina e le lavoratrici muoiono tutte durante l'inverno.

In primavera, la nuova regina di nuovo si dà da fare (in un modo leggermente diverso) facendo: "Un nido rudimentale [dove] produce una frizione iniziale di fino a 40 uova, che diventa la prima generazione di lavoratori. "

Per questa prima covata, la nuova regina deve anche ricoprire il ruolo di lavoratrice, nutrire e prendersi cura del suo primogenito durante i 40 giorni o giù di lì, portandoli a sviluppare dall'uovo alla larva e poi: "La fase pupale [dove essi] subiscono metamorfosi completa [e]. . . emergere come adulti. "

Dopo di ciò, le lavoratrici tendono le generazioni successive, mentre la regina depone le uova. Verso la fine dell'estate, lei depone migliaia di loro: "Le uova fecondate diventano le regine della prossima stagione e le uova non fecondate diventano i maschi. . . . Le nuove regine e i maschi sono assistiti dagli operai ... "

In autunno, queste nuove regine emergono con un nuovo set di maschi e:

I feromoni sessuali sono. . . usato per iniziare il comportamento sessuale maschile. Una volta che una regina esce dal nido, un maschio la catturerà a mezz'aria, facendo cadere entrambi a terra. La copula continua per 8 a 45 secondi. . . . [Poi] la regina trova un posto per svernare.

Abitudini alimentari

Sebbene Vespa m. mangerà frutta e linfa degli alberi, preferisce ingerire altri insetti tra cui scarafaggi, hornworms e mantidi. Ma di gran lunga il cibo più drammatico di questo super-predatore sono altre vespe e api, che divora dalla colonia:

[Alla] fine dell'estate. . . . i lavoratori solitari aspettano [] vicino all'ingresso di un alveare braccato. Questi lavoratori catturano le prede in volo usando le loro mandibole. La preda viene morsa a morte e le parti del corpo vengono rimosse. . . . I calabroni attaccanti ritornano nel loro nido e alimentano la preda alle loro larve. . . . La seconda fase [alla fine inizia e] viene definita fase di macellazione [poiché essa] coinvolge da 2 a 50 V. calabre di mandarinia. . . attaccando. . . un singolo alveare o nido che è stato contrassegnato con una sostanza chimica secreta da a. . . lavoratore. Gli attaccanti di solito si avvicinano all'ingresso dell'alveare e uccidono la preda contrattaccante. I cadaveri vengono ignorati durante la fase di macellazione. Le perdite di Vespa mandarinia sono rare durante gli attacchi contro gli alveari di Apis mellifera, ma fino a metà degli attaccanti possono essere uccisi in un incontro con un'altra specie di Vespa. Una volta impegnato in questa parte dell'attacco. . . i calabroni non si fermeranno. . . . In una fase di macellazione particolarmente lunga, l'attacco a V. mandarina occasionalmente morirà di fame.

Alla fine del macello, gli Asian Giant Hornets (che quasi sempre prevalgono, con l'unica difesa efficace che tende ad attaccare i calabroni, che funziona solo se il gruppo attaccante consiste in un piccolo numero) occupano l'alveare delle loro vittime come se fosse erano loro.

Letalità

In anni recenti, Vespa m. le popolazioni sono esplose in alcune parti della Cina, dove 42 persone sono morte e più di 1.600 sono state ferite da attacchi di calabroni nel 2013, da sole.

Attratti dal sudore umano e disturbati dall'attività umana (particolarmente in esecuzione), i calabroni difendono vigorosamente il loro territorio, inseguendo persone fino a 600 piedi e pungendole più volte con il loro veleno molto tossico che può causare: "Shock anafilattico e insufficienza renale. Una delle vittime . . ha detto che ha trascorso due mesi in un ospedale sottoposto a 13 trattamenti di dialisi. . . . Ha 200 punti, ma non riesce a muovere le gambe.Lei disse . . . un'agenzia di stampa . . "Mi hanno colpito alla testa e mi hanno coperto le gambe. All'improvviso sono stato punto e non potevo muovermi. Anche ora, le mie gambe sono coperte di pungiglioni. '"

Il veleno stesso distrugge i globuli rossi che possono causare insufficienza renale e crea anche dei buchi relativamente grandi nella pelle che non assomigliano a nulla se non una ferita da una pallottola.

Alcuni scienziati attribuiscono l'aumento delle popolazioni di calabrone giganti asiatiche a temperature più calde: "Più del 99% delle donne muoiono normalmente durante l'inverno e la primavera, quindi piccole variazioni di questo tasso di mortalità possono portare a enormi differenze nel numero di nidi ogni anno. Quindi, data l'opportunità, una popolazione di calabroni ha un enorme potenziale per espandersi rapidamente ... "

In movimento

Apparentemente, questo predatore principale è stato inavvertitamente introdotto in Francia nel 2004 insieme ad alcune merci importate dalla Cina. Secondo i rapporti, ora si trova in quasi il 40% dei dipartimenti amministrativi della Francia, e nella primavera del 2014, almeno sei morti sono stati attribuiti al calabrone gigante asiatico.

Le autorità in Gran Bretagna sono preoccupate che l'organismo nocivo possa migrare verso nord, come è stato notato in un recente rapporto del Comitato per il controllo ambientale.

Lascia Il Tuo Commento