Il curioso caso di Pablo EskoBear- The "Cocaine Bear"

Il curioso caso di Pablo EskoBear- The "Cocaine Bear"

L'11 settembre 1985 un anziano uomo del Kentucky di nome Fred Myers si svegliò per trovare un morto sdraiato sul suo vialetto. Se questo non era abbastanza strano, l'individuo deceduto indossava un giubbotto antiproiettile, mocassini Gucci, occhiali per la visione notturna, una grande borsa e un paracadute. Quando la polizia arrivò e indagò ulteriormente, scoprirono che aveva anche sulla sua persona due pistole, un paio di coltelli, $ 4.500 in contanti, corde e cibo.

Allora cosa c'era nella cartella? Circa 15 milioni di dollari di cocaina ...

La polizia ha quindi supposto che l'uomo fosse saltato da un aereo ed era morto a causa del fallimento del suo paracadute. (Fu anche notato in seguito dagli amici dell'uomo in questione che aveva la propensione a spingere la busta su quanto tempo avrebbe potuto aprire il suo paracadute, quindi è anche possibile che nell'oscurità, ha semplicemente aspettato troppo a lungo per dispiegarlo.)

L'uomo fu in seguito identificato come Andrew C. Thornton II - un bambino di ricchezza trasformato paracadutista nella 101a Divisione aviotrasportata, trasformato in ufficiale narcotici e in seguito avvocato, prima ancora una volta cambiando carriera e andando con il boss della droga - una delle teste di una droga anello di contrabbando nel Kentucky noto come "The Company".

Ma non siamo qui per parlare della vita eccezionalmente colorata di Thornton. L'argomento di oggi è un'improbabile vittima dell'ultima avventura di Thornton: un grande orso nero ora conosciuto colloquialmente come Pablo EskoBear o, più semplicemente, Cocaine Bear.

Circa tre mesi dopo la morte di Thornton, Cocaine Bear fu scoperta morta nella foresta nazionale di Chattahoochee in Georgia, la stessa foresta in cui l'aereo di Thornton (un Cessna 404 che aveva messo in autopilota e saltato fuori) si era schiantato. L'orso nero da 175 libbre è stato ritrovato circondato da 40 pacchi vuoti che erano stati aperti, tutti contenenti tracce di cocaina.

Mettendo due e due insieme, gli investigatori hanno ragionato che i pacchetti erano probabilmente originariamente pieni di cocaina prima che l'orso arrivasse a loro. Hanno inoltre supposto che Thornton avesse deciso di lasciare i pacchi dall'aereo perché era già pesantemente caricato dai quasi 80 chili di cocaina che aveva trasportato quando era saltato. Presumibilmente, intendeva andare a recuperare i pacchetti una volta al sicuro sul terreno. Tuttavia, anche se fosse sopravvissuto al salto, avrebbe scoperto che l'orso in questione aveva mangiato il contenuto di tutti e 40 i contenitori ...

Per confermare questo è quello che è successo all'orso, il suo corpo è stato inviato al Georgia Bureau of Investigation dove è stato aperto e il suo stomaco è stato esaminato. Il medico legale che ha eseguito la procedura avrebbe in seguito notato le sue conclusioni:

Il suo stomaco era letteralmente pieno zeppo di cocaina. Non c'è un mammifero sul pianeta che potrebbe sopravvivere. Emorragia cerebrale, insufficienza respiratoria, ipertermia, insufficienza renale, insufficienza cardiaca, ictus. Lo chiami, quell'orso ce l'ha.

Le notizie sull'orribile destino dell'orso sono state riportate su documenti in tutto il paese e sono rapidamente diventate parte della leggenda che circonda Thornton nel Kentucky, una storia conosciuta oggi come La cospirazione di Bluegrass. Lo stesso Cocaine Bear è stato scherzosamente soprannominato dai media "Pablo EskoBear", dopo il famigerato signore della droga Pablo Escobar che, al culmine del suo cartello, si stima abbia fornito oltre l'80% della cocaina contrabbandata negli Stati Uniti, svolgendo una vivace attività di circa $ 26 miliardi (circa $ 48 miliardi se adeguati all'inflazione) all'anno.

Questo potrebbe essere stato l'ultimo che qualcuno avrebbe mai sentito parlare di Cocaine Bear se non fosse stato per un'entità conosciuta come Kentucky per il Kentucky che, nel 2015, ha deciso che l'orso era parte della storia cara dello stato e ha cercato di rintracciare ciò che era successo al suo corpo. Quello che scoprirono fu che, dopo aver fatto un overdose di cocaina per uccidere un elefante, Pablo EskoBear continuò l'avventura.

Scoprirono che il suddetto medico legale del Georgia Bureau of Investigation optò per donare il corpo a un amico senza nome che era un tassidermista dalla parte. Questo amico ha fatto l'orso imbottito e poi l'ha consegnato al Chattahoochee River National Recreation Area, che lo ha messo in mostra nel suo centro visitatori.

Sfortunatamente per loro, un incendio boschivo nei primi anni '90 ha spinto il personale a spostare temporaneamente Cocaine Bear in un deposito di Dalton per la sua sicurezza. Tuttavia, dopo solo un mese in deposito, è stato costretto ad appisolarsi da un ladro sconosciuto che lo ha venduto a un banco dei pegni. Il proprietario del banco dei pegni ha poi venduto l'orso al musicista country Waylon Jennings, che a sua volta l'ha regalato a un suo amico che viveva a Las Vegas, un certo Ron Thompson, un uomo noto per aver aiutato i ricchi a divertirsi. Città del peccato. Thompson, che è abbastanza divertente, si dice che sia stato un socio di Andrew Thornton durante i suoi giorni di droga, poi ha messo l'orso in mostra nella sua gigantesca villa fino al 2009, quando morì.

Sì, anche nella morte, Cocaine Bear sapeva come festeggiare, trascorrendo circa un decennio in una oscura palazzina di Las Vegas posseduta da un uomo che si guadagnava da vivere soddisfacendo i vizi dei ricchi e famosi venuti in città, perché è proprio così che la cocaina Orso arrotolato

La storia di Cocaine Bear non finisce qui però.Dopo la morte di Thompson, lui, insieme alla maggior parte degli altri beni di Thompson, è andato all'asta.

Allora, chi ha comprato Cocaine Bear?

Secondo un manifesto della casa d'aste, un anziano cinese lo ha acquistato per la somma principesca di $ 200. Quest'uomo, Zhu T'ang, mise l'orso in mostra nel suo negozio di medicine tradizionale cinese dopo che sua moglie aveva dichiarato di non essere una fan del suo ultimo acquisto. Per dirla con le parole, "non lo avrei Mi ha spaventato. L'ho fatto portare al negozio. "

Secondo la moglie di T'ang, suo marito comprava sempre cose a caso che non le piacevano, ma aveva una particolare predilezione per l'orso. In quella nota, dopo che T'ang è morto nel 2012, nonostante abbia venduto i suoi affari, ha tenuto l'orso per ragioni non pubblicamente conosciute.

Tuttavia, dopo che i rappresentanti del Kentucky per il Kentucky sono riusciti a rintracciare l'orso e l'hanno informata della sua storia storica e posto tra il pantheon degli eroi popolari del Kentucky, la signora T'ang ha detto che potevano avere l'animale per il costo della spedizione, dato che a quel punto volevo semplicemente uscire da casa sua. Accettarono, mettendo fine alle avventure di Cocaine Bear.

Oggi, Cocaine Bear è l'attrazione principale in Kentucky per il Kentucky's Fun Mall e si può trovare indossando un berretto da camionista e un piccolo cartello al collo con un breve riepilogo della sua storia, oltre a un forte avvertimento:

Non fare droghe o finirai per morire (e forse farcito) come il povero Orso della cocaina.

Lascia Il Tuo Commento