L'incredibile eroismo di Ben L. Salomon - il dentista dell'esercito che ha ucciso 98 soldati nemici attaccati con una sola mano

L'incredibile eroismo di Ben L. Salomon - il dentista dell'esercito che ha ucciso 98 soldati nemici attaccati con una sola mano

La mattina del 7 luglio 1944, il capitano Ben L. Salomon della 105a fanteria dell'esercito americano, commissionato come dentista, da solo ha tenuto a bada un feroce attacco di una forza travolgente di soldati giapponesi per avere un tempo sufficiente per circa 30 dei suoi compagni per ritirarsi in sicurezza. Dopo 15 ore di terribili combattimenti, quando finalmente arrivò il sollievo, Salomon fu trovato morto su una mitragliatrice, crivellato di buchi di proiettili e baionette e circondato da 98 soldati nemici morti; eppure, nonostante il suo egoismo disinteressato, ci vollero ancora 57 anni perché Salomon ricevesse la Medal of Honor - a causa di un fraintendimento delle regole della guerra.

Salomon è nato il 1 ° settembre 1914 a Milwaukee, nel Wisconsin. Un Eagle Scout che alla fine ha frequentato la Marquette University, Salomon si è trasferito all'Università della California del Sud dove ha conseguito una laurea e poi una laurea in odontoiatria nel 1937.

Non ancora trentenne e che praticava l'odontoiatria a Los Angeles all'inizio della seconda guerra mondiale, nel 1940 fu arruolato come privato nella 27a divisione di fanteria. Un guerriero dotato e tiratore scelto, qualificato come esperto sia con il fucile che con la pistola, era ritenuto dalla sua C.O. come il "miglior soldato di tutto il mondo" del suo reggimento, e in un anno era stato promosso sergente e guidava una sezione di mitragliatrice.

L'Esercito finalmente capì che le uniche abilità e addestramento di Salomon potevano essere utilizzate altrove e gli offrivano una commissione nel Corpo Dentale (sì, questa è una cosa); Salomon rifiutò, così l'Esercito fece un ordine, e fu commissionato come tenente nella 105a Divisione di Fanteria nell'agosto del 1942.

Un capo e un insegnante naturali, dati i suoi doni come guerriero, quando Salomon non curava i suoi pazienti dentali, aiutò a istruire il resto della fanteria. Il suo comandante fu così impressionato che considerò Salomon "il miglior istruttore che avessimo mai avuto" e Salomon fu promosso di nuovo, a capitano, entro l'anno.

Nel giugno del 1944, il 105 era arrivato a Saipan nelle Isole Marianne, e il 7 luglio 1944, vicino al villaggio di Tanapag, Salomon si trovò in una posizione di spiaggia, occupando un ospedale da campo a soli 50 iarde dietro la buca e solo 30 metri dalla battigia. Prendendo il posto del chirurgo ferito dell'unità, Salomon stava lavorando diligentemente nella tenda medica del più gravemente ferito quando alle 5 circa del mattino, si scatenò l'inferno.

Prima di questo giorno, gli americani avevano avuto una serie di successi sulle forze nemiche, uccidendo circa 30.000 persone entro il 7 luglio. Disperato e orgoglioso, il comandante giapponese, il generale Saito, ordinò a tutte le truppe rimanenti, stimate tra i 3.000 e i 5.000, di "avanzare per attaccare le forze americane e. . . muori una morte onorevole. Ogni uomo ucciderà dieci americani. "

Conformandosi, i soldati giapponesi avanzarono costantemente, apparentemente incuranti della morte mentre combattevano per il loro paese. Nella tenda tendente ai feriti, Salomone vide un soldato nemico emergere dal cespuglio e dalla baionetta alcuni dei soldati feriti che giacevano appena fuori; infuriato e ben addestrato, Salomon sparò al soldato con un fucile vicino, e poi tornò dal suo paziente - ma non per molto.

A quel punto la linea del fronte stabilita dal 1 ° e dal 2 ° battaglione degli americani era diventata fatalmente porosa, con altri due soldati nemici in carica attraverso l'ingresso della tenda. Salomon dapprima li ha colpiti entrambi per fermarli, poi ne ha sparato uno e ha colpito a baionetta l'altro. Mentre altri quattro cominciavano a strisciare sotto i lati della tenda, Salomon si fermò a vicenda con un metodo diverso: spararne uno, fustigarne un altro, uccidere un terzo con una baionetta e sbattere la testa al quarto.

Salomon sapeva che la posizione non poteva essere mantenuta e osservò coloro che combattevano nel perimetro ritirarsi a Tanapag. Per facilitare l'evacuazione dei feriti, Salomon ordinò ai medici di assistere alla loro ritirata, con Salomon che rimaneva indietro per coprire il ritiro.

Alla fine Salomon prese il controllo di una mitragliatrice e, in totale, uccise 98 soldati nemici durante la mischia, dimostrando ancora una volta che nessuno sa come affrontare il dolore e la sofferenza come un dentista.

Inoltre un'autopsia in seguito ha mostrato che durante gran parte di questo combattimento, era stato ferito a morte, essendo stato colpito a colpi di arma da fuoco e fatto a baionetta 24 volte prima della morte (76 volte in totale!); e in effetti, l'analisi della traccia di sangue che aveva lasciato mostrava che aveva mosso la mitragliatrice quattro volte, e continuava a combattere, tutto mentre era ferito a morte.

Quindi, dato tutto questo, sembrerebbe che Salomon sia stato un gioco da ragazzi per la Medal of Honor, giusto? Non così, disse il generale dell'esercito in carica.

Apparentemente, la Convenzione di Ginevra aveva una regola contro gli ufficiali medici che portavano armi contro il nemico e, almeno secondo il generale George W. Griner nel 1945, Salomon aveva violato questa regola e, quindi, non poteva ricevere il premio.

Inorridito, lo storico della 27a divisione, il capitano Edmund G. Love, iniziò una ricerca di oltre 50 anni per correggere questo errore - e iniziò analizzando correttamente la regola della Convenzione di Ginevra, così come i fatti della situazione.

In realtà, la regola prevedeva che il personale medico non potesse usare le armi "a scopo offensivo", ma potevano farlo per autodifesa - che era ciò che Salomon aveva fatto. Tuttavia, quando fu presentata la seconda sottomissione di Love per una Medal of Honor, il termine per la presentazione di tali richieste per la Seconda Guerra Mondiale era scaduto.

Imperterrito, i sostenitori di Salomon continuarono, e una terza raccomandazione fu presentata dal generale Hal B. Jennings, allora Surgeon General of the Army, nel 1969, ma per qualche ragione, questa sottomissione fu restituita senza azione.

Infine, nel 1998, il dottor Robert West della scuola dentale della University of Southern California ha coinvolto i membri del Congresso Brad Sherman, e il 1 ° maggio 2002, il presidente George W. Bush ha presentato la medaglia d'onore a Salomon tramite il Dr. West. Oggi il premio è in mostra a USC.

Lascia Il Tuo Commento