The Amazing Acoustics del Teatro di Epidauro

The Amazing Acoustics del Teatro di Epidauro

Oggi ho scoperto la straordinaria acustica dell'antico Teatro di Epidauro.

Epidauro, la Grecia era una città piccola e senza pretese nei tempi antichi, meglio conosciuta per essere il presunto luogo di nascita del figlio di Apollo, il guaritore Asklepios. Con la crescita di Asklepios, anche la città. Il loro centro medico divenne uno dei più conosciuti nel mondo classico, attraendo persone malate provenienti da tutto il mondo conosciuto che speravano di essere guarite dal dio guaritore. Un'area conosciuta come un santuario si sviluppò in una valle montuosa sopraelevata, collegata a Epidauro da un'antica strada. Lì, templi, bagni e strutture sportive furono costruiti come mezzo per adorare Asklepios.

Ma forse il metodo più conosciuto per adorare il dio guaritore era il teatro.

Il teatro è stato progettato da Polykleitos the Younger nel 4esimo secolo a.C., un periodo che vide la costruzione di molti degli edifici del Santuario. Tipico dei teatri costruiti in epoca ellenistica, il Teatro Epidauro ha una struttura tripartita, nel senso che ha un'orchestra, un auditorium e palcoscenico.

L'auditorium è stato scolpito sul fianco del Monte Kynortio con una pendenza di 26 gradi. In origine, il teatro aveva 34 file. Tuttavia, altre 21 file sono state aggiunte in alto, probabilmente durante il periodo romano. Con le file aggiuntive, può ospitare circa 14.000 persone. Ma la cosa bella del teatro è la sua acustica. Persino gli individui seduti più lontano dal palcoscenico, a circa 60 metri, sono in grado di ascoltare gli attori senza alcuna amplificazione.

L'incredibile suono prodotto nel teatro è stato oggetto di speculazioni per qualche tempo. Anche nel primo secolo a.C., architetti come il Vitruvio di Roma si stavano grattando la testa. A teatro, disse Vitruvio,

Con le regole della matematica e il metodo della musica, hanno cercato di far sì che le voci del palcoscenico salissero in modo più chiaro e dolce alle orecchie dello spettatore ... grazie alla disposizione dei teatri in accordo con la scienza dell'armonia, gli antichi hanno aumentato il potere di la voce.

Le prime teorie conclusero che il vento portava il suono agli spettatori, o che le maschere indossate dagli attori amplificavano il suono. Ma oggi i ricercatori hanno risolto il mistero in modo più concreto e scientifico. Come sospettato, l'architettura dell'auditorium consente al suono di essere trasportato dal palco agli spettatori seduti nell'ultima fila. Il suono viene trasportato facilmente a causa della pendenza specifica delle file. C'è un altro fattore significativo, tuttavia: i posti stessi.

Il ricercatore Nico Declercq e altri del Georgia Institute of Technology hanno condotto una serie di esperimenti con onde ultrasoniche nel teatro. Hanno scoperto che le frequenze fino a 500 Hertz sono state abbassate, mentre le frequenze più alte sono rimaste le stesse. Fondamentalmente, i passaggi fungevano da "trappole acustiche", filtrando il rumore di fondo come il vento e il movimento delle persone, che in genere è inferiore a 500 Hertz. Non solo, ma filtrerebbe anche le frequenze più basse delle voci degli attori. Per questo motivo, gli ascoltatori hanno sperimentato un fenomeno chiamato "pitch virtuale" in cui hanno riempito il tono mancante. Il risultato è una maggiore chiarezza del suono, che rende più facile per le persone nell'ultima fila ascoltare ciò che sta accadendo in anticipo.

Ci sono stati diversi tentativi di ricreare l'acustica del Teatro di Epidauro nel corso della storia, e nessuno è stato abbastanza all'altezza. Sebbene il progetto sia stato imitato, i sedili erano solitamente fatti di legno nei copioni, il che probabilmente è il motivo per cui l'acustica non era così eccezionale. Inoltre, si pensa ora che l'ondulazione nei sedili di pietra di Epidauro sia la ragione dell'intrappolamento acustico, il che significa che sarebbe difficile da replicare.

Il teatro è rimasto in uso per quasi 1000 anni. Fu solo nel 426 d.C. che Teodosio il Grande bandì tutte le attività del Santuario, che vide il teatro cadere in rovina. L'auditorium, tuttavia, è stato conservato sotto uno strato di terra. Nel 1881, la Società Archeologica iniziò a scavare l'area e trovò il teatro relativamente ben conservato. Presto attirò l'attenzione da tutto il mondo, e ci fu una chiamata per riparare eventuali danni e mettere il teatro da usare.

L'ultima ondata di restauro non è stata completata fino al 1988, coinvolgendo alcune delle sezioni più fragili del teatro e ristrutturando alcuni dei sedili. Quello stesso anno è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Tuttavia, il teatro era in uso molto tempo prima. La scoperta del teatro coincise con - o forse causò - una rinascita del dramma antico. Già nel 1936, venivano eseguiti spettacoli al Teatro di Epidauro, compresi quelli di Sofocle e Euripide. Nel 1955, il governo greco ha fondato il Festival di Atene ed Epidauro, che si svolge ogni estate. Il festival celebra la storia e le opere della Grecia che hanno più di 2500 anni. E sì, l'acustica del teatro sembra funzionare altrettanto bene che quando è stata costruita.

Fatti del bonus:

  • Lo studio di Declercq ha anche esaminato l'acustica in estate e in inverno per vedere se c'è stata una differenza a causa delle variazioni della densità dell'aria e di altri fattori durante le diverse stagioni.Hanno scoperto che l'acustica è più o meno la stessa in entrambe le stagioni.
  • Il modo in cui il centro medico del Santuario funzionava era che i pazienti malati trascorrevano una notte in una grande sala da letto chiamata enkoimeteria. Lì, Asklepios li avrebbe visitati nei loro sogni e avrebbe detto loro cosa dovevano fare per tornare sani. Quanto è arrivata la medicina moderna, ma sembrava funzionare per loro, almeno pensavano che fosse così. In effetti, il centro era così famoso che fu usato per molti anni dopo che il cristianesimo fu introdotto, sebbene fosse poi trasformato in una struttura cristiana.
  • Nonostante abbia visto così tanta prosperità nel 4esimo e 5esimo secoli a.C., o forse a causa della loro prosperità, il Santuario cadde in tempi difficili lungo la pista. Nell'87 a.C. fu saccheggiato da Silla, il generale romano; nel 67 a.C., i pirati decisero di approfittare di qualunque cosa avesse lasciato Silla; e nel 395 d.C. fu invaso dai Goti. Poco dopo è stato chiuso.

Lascia Il Tuo Commento