44 Fatti rivoluzionari su Martin Luther King Jr.

44 Fatti rivoluzionari su Martin Luther King Jr.

"Alla fine, non ricorderemo le parole dei nostri nemici, ma il silenzio dei nostri amici." - Martin Luther King Jr.

Martin Luther King Jr. era un ministro battista e attivista sociale. Dalla metà degli anni '50 fino al suo assassinio nel 1968, ha svolto un ruolo importante nel Movimento per i diritti civili. Di seguito sono riportati 44 fatti su questo leader ispiratore.


44. Namesake

Martin Luther King Jr. è nato Michael, non Martin. Il padre di Re viaggiò in Germania nel 1934, si ispirò alla storia del leader della Riforma protestante Martin Lutero e cambiò sia il nome suo sia quello di suo figlio.

Martin Lutero

43. Early Admission

Martin Luther King Jr. saltò di grado 9 e grado 12. Di conseguenza, aveva appena 15 anni quando entrò al college.

42. Non aveva piani per seguire

Nonostante fosse figlio e nipote di ministri battisti, il re in origine non aveva intenzione di seguire le loro orme. Notato il teologo Benjamin E. Mays convinse il re altrimenti, e fu ordinato prima di laurearsi.

41. È il Dr. King

Dopo aver conseguito una laurea in teologia al Crozer Theological Seminary in Pennsylvania, King si è laureato alla Boston University. Ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1955.

Pubblicità

40. Public Speaking

Sei anni prima della sua famosa marcia a Washington, King era tra i leader dei diritti civili che hanno parlato al Lincoln Memorial durante la preghiera per il pellegrinaggio del 1957. Il discorso di King era sui diritti di voto e la folla era stimata tra 15-30.000 persone.

39. Jailbird

King è andato in prigione per 29 volte. Fu arrestato più volte per disobbedienza civile, e una volta per guidare 30 miglia all'ora in una zona a 25.

38. Ti ho cercato

Nell'ottobre del 1958, King stava firmando copie del suo libro nel grande magazzino di Blumstein quando Izola Curry gli si avvicinò. Gli chiese se fosse Martin Luther King, e disse di sì. Ha poi risposto, "Ti ho cercato per cinque anni" e mi sono infilata un tagliacarte nel petto, appena sotto il colletto.

37. Non starnutire!

King subì molte ore di intervento chirurgico per rimuovere la lama del tagliacarte da dietro l'aorta. Più tardi, i medici gli dissero che uno starnuto avrebbe potuto perforare l'aorta e ucciderlo.

36. La morte annunciata

La notte prima che King fosse assassinato, fece un discorso che predisse la sua morte. Ha detto a un pubblico della Mason Temple Church: "Come chiunque, mi piacerebbe vivere una lunga vita. La longevità ha il suo posto. Ma non me ne preoccupo ora ... ho visto la Terra Promessa. Potrei non arrivare con te. "

35. Teoria della cospirazione

L'assassino del re, James Earl Ray, si dichiarò colpevole di omicidio ma successivamente ritrattò. La vedova di King Coretta Scott credeva che la mafia, i governi locali, statali e federali fossero coinvolti in una cospirazione per uccidere suo marito. Una giuria in un processo civile del concordò con lei, ma l'anno seguente un'indagine del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti non riportò alcuna prova di cospirazione.

Pubblicità

34. Un simile destino

La madre di Martin Luther King Jr., Alberta, fu uccisa a colpi di arma da fuoco mentre suonava l'organo durante un servizio domenicale nel 1974. L'assassino, Marcus Wayne Chenault, si alzò dal banco anteriore, estrasse due pistole e licenziato. Morì a pochi passi da dove suo figlio aveva predicato la nonviolenza. Successivamente, l'uomo armato ha ammesso che il bersaglio originale era il re Sr. ma ha ucciso la madre di Jr perché era più vicina.

33. Vacanze

Oltre a George Washington, Martin Luther King Jr. è l'unico altro americano ad aver festeggiato il suo compleanno come festa federale. Nel 1983, il presidente Reagan firmò il disegno di legge per la creazione di una festa per celebrare il re. Si celebra ogni anno negli Stati Uniti il ​​terzo lunedì di gennaio, che è vicino al compleanno del 15 gennaio di King.

32. Colpito duro

Quando Re aveva 12 anni, disobbedì ai suoi genitori andando a vedere una parata dopo che gli dissero di non andare. Quando è tornato a casa, ha saputo che sua nonna era morta. Era così sconvolto che balzò dalla sua finestra del secondo piano.

31. Nessuno risponde

Il giorno in cui King fu ucciso, ci fu una seconda vittima al Lorraine Motel dove fu sparato a King. La moglie del proprietario del motel, Lorraine Bailey, ha avuto un attacco di cuore dopo aver visto King sparato, e successivamente è morto. In una strana coincidenza, era anche l'operatore del centralino. Di conseguenza, non c'era nessuno al centralino per applicare una chiamata a un'ambulanza.

30. Un'abitudine nascosta

Non molti sanno che Martin Luther King Jr. era un fumatore. A causa dello stigma all'interno della chiesa e del fatto che non voleva che i bambini prendessero l'abitudine, teneva nascosto il suo fumo.

29. Prenderò quelli

Secondo il reverendo Samuel "Billy" Kyles, che era presente quando King morì, King era stato sul balcone perché stava fumando. Nel tentativo di impedire alla gente di scoprire l'abitudine segreta di King, Kyles rimosse la sigaretta schiacciata dalla mano di King e tolse di tasca il pacchetto di sigarette.

Pubblicità

28. He Got a C?

Durante il suo primo anno al seminario, il professore di King gli diede una C in public speaking. Nel suo ultimo anno aveva diritto a A ed era il valedictorian della sua classe.

27. Un posto strano per una luna di miele

Al tempo del matrimonio di King con Coretta Scott, le suite per la luna di miele non permettevano gli afroamericani. Un amico del re possedeva un'agenzia di pompe funebri e si offrì di prestarlo alla coppia per la luna di miele.

26. Devi restare

King una volta convinse Nichelle Nichols, che interpretò Uhura su Star Trek, per rimanere nello show di fantascienza. Nichols intendeva chiudere dopo la prima stagione di Star Trek , ma King la persuase dell'importanza del suo ruolo di donna di colore che interpretava un personaggio principale.

25. Il più giovane vincitore maschile

Martin Luther King Jr. ha vinto un premio Nobel per la pace nel 1964 all'età di 35 anni. All'epoca era il più giovane vincitore del premio di sempre e lo è rimasto fino a quando Malala Yousafzai l'ha vinta all'età di 17 anni. Ha ancora la particolarità di essere il maschio più giovane a ricevere l'onore.

24. Lo ottiene da sua madre

La madre del re era un organista di talento e leader del coro. Sotto la sua influenza, anche King ha iniziato ad apprezzare la musica e il canto, ed è diventato membro del suo coro di chiesa.

23. Marked Man

Il discorso di King "I Have a Dream" lo ha reso un bersaglio dell'FBI. In un promemoria interno che è stato diffuso dopo il suo intervento, l'FBI ha dichiarato: "Dobbiamo contrassegnarlo ora, se non l'avessimo fatto prima, come il più pericoloso [redatto] del futuro in questa nazione dal punto di vista del comunismo, il [redacted] e sicurezza nazionale. "

Pubblicità

22. Una generosa donazione

King ha ricevuto $ 54,123 per aver vinto il premio Nobel (equivalente a circa $ 400.000 ora), tutti donati al Movimento per i diritti civili.

21. Una dedizione significativa

Il monumento nazionale di Martin Luther King Jr. è stato il primo monumento del National Mall di Washington ad essere dedicato a un afroamericano. La statua si trova tra Lincoln e Jefferson Memorials.

20. One in Every City

Ci sono oltre 700 strade negli Stati Uniti che prendono il nome da Martin Luther King Jr., che equivale a quasi una strada in ogni città in America.

19. Questo è uno stress maggiore!

Un'autopsia eseguita su King dopo la sua morte ha dimostrato che mentre aveva solo 39 anni al momento della sua morte, il suo cuore sembrava quello di un sessantenne. Lo stress è la causa più probabile dell'invecchiamento precoce di King.

18. Un premio postumo

Nel 1971, tre anni dopo la morte di King, il presidente Jimmy Carter assegnò l'attivista per i diritti civili con la Medaglia presidenziale della libertà.

17. Protesta nonviolenta

King era un forte sostenitore dei principi di non violenza di Gandhi, e applicò queste idee al boicottaggio degli autobus di Montgomery che durò un anno. La protesta alla fine ha fatto crollare la segregazione degli autobus pubblici in Alabama.

16. Una folla considerevolmente più grande

La seconda volta che King si fermò davanti al Lincoln Memorial per tenere un discorso fu nel 1963, quando pronunciò il suo discorso "I Have a Dream". Questa volta la folla era stimata a oltre un quarto di milione di persone.

15. Non un santo

Per quanto grande fosse un uomo, King ammise privatamente di avere "debolezze" nella sua vita quando si trattava dei suoi modi femminilizzanti. Un'indagine negli anni '80 ha anche rivelato che ha plagiato parte della sua tesi di dottorato.

14. Una marcia storica

Il 25 marzo 1965, Martin Luther King guidò migliaia di dimostranti non violenti sui gradini della capitale a Montgomery, in Alabama, ponendo fine a una marcia di cinque giorni, lunga 54 miglia, da Selma. La marcia faceva parte di una campagna in corso per i diritti di voto neri. Nell'agosto di quell'anno, il presidente Lyndon B. Johnson firmò la legge sui diritti di voto, con il re e altri leader dei diritti civili presenti alla cerimonia.

13. The Last Song

La canzone preferita di King era "Take my Hand Preious Lord"; L'amica del re Mahalia Jackson l'ha cantata al suo funerale.

12. Dal motel al museo

Il Lorraine Bailey Motel, dove King è stato ucciso, è ora sede del National National Rights Museum. Le mostre ripercorrono la storia del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti.

11. The Weary Traveler

King ha parlato più di 2.500 volte nei suoi sforzi per combattere la segregazione e la disuguaglianza. Come ha scritto nella sua famosa "Lettera da un carcere di Birmingham", "Non posso stare seduto pigramente ad Atlanta e non essere preoccupato per quello che succede a Birmingham. L'ingiustizia ovunque è una minaccia alla giustizia ovunque. "

10. A Vocal Objection

King era un obiettore forte e vocale della guerra del Vietnam, e pronunciava diversi discorsi che condannavano la guerra. Il discorso "Why I Oppose the War in Vietnam" gli è valso un Grammy per il miglior album parlato

9. Famous Last Words

Le parole morenti di King erano rivolte a Ben Branch, un musicista che era programmato per suonare in un evento quella notte. Ha detto: "Ben, assicurati di giocare a Take My Hand, Prezioso Signore" nell'incontro di stasera. Giocalo davvero bene. "

8. Immortal in London

Una statua di Martin Luther King Jr. nel suo abito da coro si trova fuori dall'Abbazia di Westminster a Londra. King è uno dei 10 martiri immortalati nella storica chiesa.

7. Un romanzo taboo

Negli anni '40, mentre era ancora a scuola in Pennsylvania, King si innamorò di un barista tedesco. I suoi compagni seminaristi di King lo dissuadevano dal fatto che il padre di King avrebbe obiettato alla storia d'amore interraziale.

6. Non la scelta di suo padre

Anche il padre di King non amava la sua eventuale sposa Coretta Scott. A quanto pare, il re Sr. aveva già organizzato un matrimonio con King Jr. per sposare la cantante lirica Mattiwilda Dobbs, il cui padre aveva fondato la Lega civile di Atlanta e la Lega dei votanti di Atlanta Negro.

5. Un'esperienza di apertura degli occhi

Quando King aveva 15 anni, e di nuovo a 18 anni, lavorava alla raccolta del tabacco a Simsbury, nel Connecticut, durante le estati. L'esperienza lo ha esposto alla tolleranza razziale per la prima volta nella sua vita, ed è stato particolarmente mosso dai servizi di chiesa razzialmente integrati. Più di un decennio più tardi, ha detto famoso: "È spaventoso che l'ora più segregata dell'America cristiana sia le undici di domenica mattina."

4. Improvvisazione dell'ultimo minuto

La parte finale e più famosa del discorso "I Have a Dream" di King è stata improvvisata. Il discorso originariamente non conteneva il brano che iniziava con "I have a dream." Poco prima del settimo paragrafo delle sue osservazioni preparate, King fece una pausa, e il suo amico Mahalia Jackson urlò "raccontagli il sogno!" In quel momento, ha abbandonato i suoi appunti e ha improvvisato la seconda parte del discorso.

3. Umile nella morte

King considerava i propri sacrifici finanziari come un voto di povertà e, in linea con le sue convinzioni, il suo corteo funebre conteneva un umile scrigno disegnato da una carrozza di mulo.

2. La lettera suicida

Nel 1964, il direttore dell'FBI J. Edgar Hoover tentò di screditare pubblicamente MLK definendolo il "più famoso bugiardo del paese". L'FBI inviò anche a King una lettera anonima che minacciava di denunciare gli affari extraconiugali del re e incoraggiava lui si suicidò prima che King venisse denunciato come imbroglione.

1. Uomo dell'anno

Nel 1963, Martin Luther King fu nominato "Man of the Year" dalla rivista Time . Il discorso "I Have a Dream" è durato 17 minuti ed è considerato da molti il ​​più grande discorso del 20 ° secolo. Il discorso ha segnato una svolta decisiva nel movimento per i diritti civili e continua a ispirare oggi.

Lascia Il Tuo Commento