48 Tragic Facts su Anne Frank

48 Tragic Facts su Anne Frank

"Com'è meraviglioso che nessuno debba aspettare un solo istante prima di iniziare a migliorare il mondo."

Non si può negare che l'Olocausto sia stato uno dei peggiori momenti nella storia moderna. Circa sei milioni di ebrei europei furono assassinati prima della fine della seconda guerra mondiale e la giovane Anne Frank fu una di loro. A soli 15 anni quando morì, scrisse un diario mentre era nascosta, prima della sua cattura. La sua incredibile storia, sia coraggiosa che triste, vive oggi attraverso il suo diario. Ecco 48 fatti su Anne Frank.


48. In the Beginning

Nato nel 1929, Anne Frank è cresciuto a Francoforte, in Germania. I suoi genitori, Otto ed Edith, decisero di lasciare la Germania per l'Olanda con Anne e sua sorella maggiore Margot, quando Adolf Hitler iniziò a guadagnare slancio, ea causa dell'economia in declino. Come molti cittadini ebrei, i Franchi stavano affrontando l'antisemitismo con la crescente popolarità di Hitler. Otto era stato anche tenente dell'esercito tedesco durante la prima guerra mondiale.

Immagini Getty

47. Solo una famiglia normale

Prima della mossa, la famiglia era composta da ebrei liberali e non seguiva tutte le tradizioni e le usanze ebraiche. Il loro vicinato era un misto di religioni, ebrei e non ebrei.

Odkazodvas

46. Dove vissero

Quando Anne nacque, la sua famiglia affittò due piani di una casa, poi si trasferì due anni dopo in un'altra area, il cui nome si traduce in "Quartiere dei Poeti". Entrambe queste case sono ancora in piedi fino ad oggi.

Ericvokel

45. Nuove scuole

Anne e Margot andarono a separare le scuole quando la famiglia si trasferì in Olanda. Anne, che non aveva ancora compiuto cinque anni, frequentò la sesta scuola Montessori di Amsterdam e aveva amici provenienti da vari ambienti e religioni, mentre Margot frequentava la scuola pubblica.

PinterestAdvertisement

44. A Writer From the Start

Un'amica di Anne del periodo trascorso in Olanda disse che Anne avrebbe scritto molto, ma avrebbe nascosto il suo lavoro e non avrebbe detto a nessuno di cosa stesse scrivendo. A questo punto è ovvio, ma a Anne è stato dimostrato di avere un'incredibile capacità sia per la lettura che per la scrittura. Suo padre aveva persino una biblioteca, e lui e la loro madre incoraggiavano entrambe le loro figlie a leggere spesso.

Getty images

43. Costretto a rimanere dove erano

I Franchi provarono a lasciare l'Europa per gli Stati Uniti o addirittura l'Inghilterra, ma sarebbe stato inutile. La famiglia sarebbe ancora nei Paesi Bassi quando scoppiò la seconda guerra mondiale il 1 ° settembre 1939, ed erano ancora lì quando la Germania invase il paese nel maggio successivo. Circa 300.000 ebrei sono fuggiti dalla Germania nei sei anni precedenti alla guerra.

L'Atlantico

42. Nuove regole

Anne e Margot sarebbero state costrette ad andare nelle scuole ebraiche e il padre avrebbe perso i suoi affari, dato che venivano imposte regole severe alla comunità ebraica. Insieme ad altri ebrei, hanno dovuto indossare sempre la stella di David gialla e sono stati costretti a rimanere sotto il coprifuoco.

41. Piani di emergenza

Otto ed Edith avrebbero cercato di lasciare i Paesi Bassi per gli Stati Uniti ancora una volta, ma gli è stato negato di nuovo. Otto, insieme al suo socio e socio ebreo, ha creato un nascondiglio dai soldati tedeschi dietro la sua ditta. La famiglia si nasconderà ufficialmente il 6 luglio 1942 - il giorno dopo che la sorella di Anne viene informata che deve presentarsi in un campo di lavoro tedesco. Solo una settimana dopo, il socio in affari di Otto e la sua famiglia si sarebbero uniti ai Franchi e quattro mesi dopo si unì anche a loro un ottavo, un dentista.

Filma ffinity

40. Cambio di piani

Otto ed Edith avevano originariamente inteso che la famiglia si nascondesse il 16 luglio 1942, ma dopo la lettera a Margot si spostarono rapidamente. Aiutata dai soci di Otto nello studio, Anne, la sua famiglia e gli altri quattro hanno vissuto in segreto per due interi anni. L'ingresso ai loro quartieri segreti sarebbe nascosto dietro una libreria.

Manchester Evening News

39. Keep Them Safe, Friend

Prima che la famiglia si nascondesse, Anne ha dato al suo vicino e amico il gatto della famiglia, un set da tè, un libro e una scatola di biglie per la custodia. Aveva avuto paura di ciò che sarebbe accaduto agli oggetti e al gatto amato, se fossero caduti nelle mani sbagliate.

Indiewire

Pubblicità

38. Dono del diario, prima parte

Il giorno del suo compleanno, e poco prima di andare a nascondersi, Anne era dotata di un diario. Avrebbe scritto di tutto, dal suo tempo in clandestinità, a racconti e citazioni preferite di altri scrittori. Il giorno in cui ha ricevuto il diario, ha scritto, "Spero che tu possa essere una grande fonte di conforto e sostegno." Un altro articolo datato 16 marzo 1944 dice: "la parte più bella è riuscire a scrivere tutti i miei pensieri e sentimenti altrimenti sarei completamente soffocato. "

Voanews

37. Il diario

Il diario era coperto di stoffa a scacchi bianchi e rossi e aveva una piccola serratura. Anne scriverà la maggior parte delle sue opere a un amico immaginario, Kitty, e in origine ha parlato della segregazione e della discriminazione che la sua famiglia ha affrontato. Aveva visto il diario, in origine un libro di autografi, in una vetrina del negozio mentre era fuori con suo padre.

36. Buttali dal sentiero

La famiglia di Anne lasciò il loro appartamento in disordine, per far sembrare che se ne fossero andati velocemente nella speranza che nessuno sospettasse nulla. Otto aveva persino scritto un appunto per far sembrare che andassero in Svizzera.

Anne Frank

35. Non è mai stato facile

Nel suo diario, Anne ha scritto su quanto sia stato difficile vivere la vita in clandestinità. Lei e gli altri sette dovevano stare zitti e non avventurarsi mai fuori dal nascondiglio, in modo da non dare la mancia ai lavoratori nel magazzino sotto l'allegato. Di conseguenza, ci sarebbe spesso molta tensione all'interno del gruppo.

Saldo del bilancio

34. The Darkness of the Ordeal

Il diario di Anne rifletteva spesso i suoi sentimenti e le sue emozioni, alcuni dei quali più oscuri di altri. "Ho raggiunto il punto in cui non mi importa se vivo o muoiono", scrisse in una voce nel febbraio del 1944. Ma solo due mesi dopo, ammise "quando scrivo, posso scrollarmi di dosso tutte le mie preoccupazioni".

Immagini Getty

33. Alla scoperta dell'amore

Una giovane Anne aveva una piccola storia d'amore con il figlio adolescente del socio in affari di Otto, che era uno degli otto in clandestinità. Avrebbe avuto il suo primo bacio con Peter van Pels, ma lei avrebbe messo in discussione i suoi sentimenti per lui. Non sapeva se fossero vere, o se fosse solo perché non avevano il permesso di lasciare l'Allegato segreto, e non c'era altra opzione a portata di mano.

98moviiAdvertisement

32. Sorella, sorella

Anne e Margot si avvicinarono anche col passare del tempo all'Allegato segreto. Anne ha scritto: "Margot è molto più carina", nel suo intervento il 12 gennaio 1944. "Non è così carina e in questi giorni sta diventando una vera amica. Non pensa più a me come un bambino piccolo che non conta. "

I tempi

31. L'Allegato segreto

Anne avrebbe iniziato a riscrivere il suo diario quando sentì che l'olandese il ministro dell'educazione, che era stato esiliato a Londra, chiedeva alle persone di tenere un diario di guerra. Anne chiamava la sua The Secret Annex , ma purtroppo non l'avrebbe mai finita. Tutte e otto le persone nascoste sarebbero state trovate e arrestate prima che potesse.

Immagini Getty

30. Come hanno aiutato

Prima che l'Allegato segreto fosse esposto, gli aiutanti delle otto persone nascoste avrebbero fornito informazioni sulla guerra e qualsiasi aggiornamento sul fronte politico. Fornivano anche cibo, che con il passare del tempo diventava sempre più difficile. Hanno persino cercato di mantenere alto il morale, pur sapendo che potrebbero potenzialmente essere uccisi per aiutare gli ebrei.

Times of Israel

29. The Fateful Blow - The Discovery

Anne, la sua famiglia, il socio in affari di suo padre, la sua famiglia e il dentista sono stati scoperti e arrestati il ​​4 agosto 1944. Anche due delle persone che aiutano a tenerli al sicuro verranno arrestati. Fino ad oggi, nessuno sa come sono stati scoperti, anche se numerose teorie abbondano.

Jane austens world

28. Supplicare la Misericordia

Solo tre giorni dopo, uno degli associati di Otto che stava aiutando a tenerli al sicuro cercò di implorare l'uomo che guidava il raid nell'Alloggio segreto, offrendo anche soldi per il loro rilascio sicuro. Sarebbe inutilmente, e gli otto sarebbero rimasti prigionieri.

Diaforetiko

27. Da dove sono venuti

Tutti sarebbero stati trasferiti ad Auschwitz, dopo aver attraversato il campo di transito di Westerbork. Dei due soci che li avevano aiutati a nascondersi, uno sarebbe scappato, mentre l'altro sarebbe stato rilasciato. Nel frattempo, altri due assistenti che avevano anche aiutato a tenere le famiglie al sicuro e in clandestinità avrebbero trovato il diario di Anna e altri documenti che erano stati lasciati indietro e li avrebbero conservati per Anna nella speranza che lei sarebbe tornata.

Storia

Pubblicità

26. Auschwitz

Ad Auschwitz, Anne, Margot e la loro madre sarebbero state separate da Otto a causa della divisione di genere nel campo. Le suore e la madre rimasero insieme in una baracca, ma dovettero affrontare un duro lavoro: furono costrette a trasportare pietre pesanti e stuoie di erba. Poiché si erano nascosti, erano considerati criminali, quindi il duro lavoro era la loro punizione.

Ktla

25. Who Is Spared e Who is Not

Anne sarebbe uno dei membri più giovani del suo trasporto che è stato risparmiato dalle camere a gas. Dai 1.049 altri che furono trasferiti con la famiglia Frank e i loro compagni quattro amici che si erano nascosti, 549 furono inviati direttamente nelle camere a gas. Ogni bambino di età inferiore ai 15 anni sarebbe tra quelli inviati alle camere. Anne aveva anche dato per scontato che suo padre fosse stato ucciso durante questo processo.

Scopri cracow

24. Perdere la sua identità

Il degrado iniziò non appena arrivarono ad Auschwitz. Come gli altri, Anne è stata costretta a spogliarsi nuda, a farsi radere la testa e tatuarsi con un numero sul braccio. Tutto questo in modo che fosse disinfettata e facilmente identificabile dal suo numero.

Haikudeck

23. Malattia ad Auschwitz

Anne è riuscita ad ottenere del pane extra ad Auschwitz, condividendola con sua madre e sua sorella. In seguito sarebbe stata contagiata dalla scabbia e sia lei che Margot furono trasferite in infermeria. Lì era sempre buio ed era infestato da topi e ratti. La madre smise di mangiare, invece di darle razioni alle sue figlie in modo che vivessero.

Pinterest

22. Un destino diverso

A causa della scabbia, fu cancellato un trasferimento programmato in un campo di lavoro diverso per Anne. Margot ed Edith sarebbero rimasti indietro con lei. Più tardi nello stesso mese, le sorelle sarebbero state tra le 8.000 trasferite a Bergen-Belsen. La loro madre non fu scelta e, tristemente, morì per inedia.

Ushmm

21. Il tifo travolge

La maggior parte dei prigionieri di Bergen-Belsen era olandese. Vergognosamente, non c'era cibo e le condizioni erano così insalubri che entrambe le sorelle contrasse il tifo. All'inizio del 1945, poche settimane prima che questo campo fosse liberato, entrambe le ragazze morirono. Anche altri 17.000 prigionieri sono morti a causa dell'epidemia di tifo.

20. Determinazione della data fatale

C'è un po 'di discrepanza quando si tratta della data esatta in cui Anne e Margot morirono, comunque. La Croce Rossa aveva originariamente stimato che le loro morti sarebbero avvenute nel marzo del 1945, e le autorità in Olanda fissarono la data il 31 marzo, ma le ricerche condotte nel 2015 dalla Casa di Anne Frank hanno determinato che si era verificato prima, nel mese di febbraio.

I tempi

19. Il destino di Bergen-Belsen

Dopo la liberazione dei prigionieri da Bergen-Belsen, l'intero campo fu bruciato, in modo da fermare qualsiasi potenziale diffusione della malattia. Sia Anne che Margot furono sepolti in un luogo sconosciuto, in una fossa comune.

Wikimedia

18. Sole superstite

Delle otto persone che si erano nascoste nell'Alloggio segreto, solo Otto Frank sopravvive e torna a casa. Avrebbe saputo subito dopo la sua liberazione che sua moglie non sarebbe sopravvissuta, e poco dopo, sia Anne che Margot non sopravvissero. Sarebbe rimasto con due dei suoi associati per sette anni dopo il suo ritorno in Olanda.

I tempi

17. Dono del diario, seconda parte

Dopo aver ascoltato le morti delle sue figlie, Otto ricevette il diario di Anna da uno dei suoi associati. Gli amici di Otto lo convinsero che avrebbe dovuto pubblicare il diario di sua figlia - e lui lo seguì. 3.000 copie di The Secret Annex furono rilasciati il ​​25 giugno 1947.

Viaggiare in Europa

16. Rediscovering His Daughter

"Ho iniziato a leggere lentamente, solo poche pagine al giorno", ha detto Otto una volta. "Più sarebbe stato impossibile, perché ero sopraffatto da ricordi dolorosi. Per me è stata una rivelazione. Lì, è stata rivelata una completamente diversa Anne al bambino che avevo perso. Non avevo idea della profondità dei suoi pensieri e sentimenti. "

DESPUÉS DE ESTO VIENES TU

15. L'amore di un genitore

Otto ammise che dopo la fine dell'Olocausto e della seconda guerra mondiale erano finiti che andava d'accordo con Anne su Margot e che Margot era più vicina a sua madre. "La ragione potrebbe essere che Margot raramente mostrava i suoi sentimenti e non aveva bisogno di tanto sostegno perché non soffriva di sbalzi d'umore tanto quanto Anne ha fatto", ha detto una volta.

Sammy Tran | Factinate

14. Relazione con sua madre

Anne ha avuto una relazione strenua con sua madre, come si può vedere dai suoi racconti nel suo diario. Ma più tardi, quando Anne stava rivedendo le sue voci, si rese conto che era stata dura con sua madre e cominciò a trattarla con più rispetto. Era arrivata a capire che le sue azioni e le sue parole avevano solo aggiunto più stress alla sofferenza di sua madre in quei giorni bui in clandestinità.

Entoen

13. Legacy of the Diary

Il diario di Anne sarebbe stato pubblicato in molte altre edizioni, in altre lingue, tradotto in una commedia e filmato. Aveva manifestato il suo interesse a diventare giornalista o scrittore in futuro, e anche se ciò sarebbe accaduto, le sue parole e pensieri, speranze e sogni continuano a sopravvivere attraverso il suo diario.

Elespanol

12. Da una donna forte a un'altra

Dopo aver letto il diario di Anne, l'ex first lady Eleanor Roosevelt la definì "notevole", continuando a dire "scritta da una giovane ragazza - e i giovani non hanno paura di dire la verità - è uno dei commenti più saggi e commoventi sulla guerra e il suo impatto sugli esseri umani che abbia mai letto. "

Quietrev

11. Elogio

Il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy ha anche lodato molto Anne, durante un discorso del 1961: "Di tutte le moltitudini che nel corso della storia hanno parlato per la dignità umana in tempi di grande sofferenza e perdita, nessuna voce è più convincente di quello di Anne Frank. "

Jrbenjamin

10. Sentela di Mandela

Nelson Mandela aveva detto di aver letto il suo diario mentre era in prigione, e che "ne ricavava molto incoraggiamento". Nel 1994, ricevette un premio umanitario dalla Fondazione Anne Frank.

David clarkcause

9. Mantenendo la storia di Anne in prima linea

Otto proseguì raccontando la storia della figlia e sottolineando l'importanza delle sue parole fino alla sua morte nel 1980, rispondendo a migliaia di lettere di persone toccate dalla storia della sua famiglia e aiutando con la Casa di Anna Frank, che divenne un museo nel 1960.

My Destination Anywhere

8. Mantenere viva una parte della storia

La casa di Anna Frank, con l'Allegato segreto nascosto all'interno, sarebbe stata distrutta al termine della guerra. Un gruppo di persone si unì e lottò perché l'edificio venisse salvato e iniziò la fondazione per la casa. È ora uno dei tre musei più visitati di Amsterdam.

Link alla realtà

7. Vedi per te

Mentre presso la Casa di Anne Frank, i visitatori possono vedere oggetti personali degli otto che vivevano nascosti lì, tra cui fotografie di stelle del cinema che Anne aveva inventato. Offrono anche mostre itineranti, che sono andate in più di 30 paesi in tutto il mondo.

Levande historia

6. Piantare i semi per il futuro

Il progetto Sapling è stato avviato dal Anne Frank Center USA nel 2009. L'obiettivo era piantare alberelli in onore di Anne. Gli alberelli provenivano da un castagno di 170 anni di cui aveva scritto circa nel suo diario e sono stati piantati in 11 siti separati in tutto il paese.

Biografia

5. Una rivista Time Honor

Time ha nominato Anne tra i suoi personaggi più importanti del secolo nel . Lo scrittore Roger Rosenblatt ha affermato che "era uno scrittore straordinariamente bravo, per qualsiasi età, e la qualità del suo lavoro sembrava il risultato diretto di una disposizione spietatamente onesta. "

4. The Legacy of the Diary

Dalla sua versione iniziale, The Secret Annex, o The Diary of Anne Frank, è stato stampato quasi 20 milioni di volte in più di 50 lingue . Una commedia basata sul diario ha ricevuto sia un Tony Award sia un Pulitzer Prize dopo il suo debutto sul palco nell'ottobre del 1955.

Scetv

3. Immaginare di più per se stessa

Il 5 aprile 1944, Anna Frank scrisse qualcosa di profondo nel suo diario, ma non aveva idea che in realtà stava predicendo il futuro.

Le sue parole furono: "Ho bisogno di avere qualcosa oltre a marito e figli a cui dedicarmi! ", scrisse il 5 aprile 1944. " Voglio essere utile o portare piacere a tutte le persone, anche a quelle che non ho mai incontrato. Voglio continuare a vivere dopo la mia morte! " Non c'è dubbio che lei abbia vissuto, molto tempo dopo la sua morte prematura. Anne desiderava molto di più per se stessa, non immaginava mai il suo terribile destino. Non c'era modo in cui avrebbe potuto sapere quanto sarebbe diventato lontano e vero quel desiderio.

Times of Israel

2. Parole eterne

Solo poche settimane prima di Anna, la sua famiglia ei loro amici sarebbero stati catturati, arrestati e inviati ad Auschwitz, esprimendo speranza per il mondo. "Sento la sofferenza di milioni. Eppure, quando guardo il cielo, in qualche modo sento che tutto cambierà in meglio, che anche questa crudeltà finirà, che la pace e la tranquillità torneranno ancora una volta. "

Immagini Getty

1. Unedited

Il padre di Anne Frank ha modificato le informazioni sensibili dal suo diario perché c'erano cose che non voleva che il mondo sapesse. Uno di questi era la sua esplorazione della sua sessualità. L'altra era che Anne era critica nei confronti di sua madre.

Essi, insieme ad altri passaggi eliminati, sarebbero stati inclusi nell'edizione tedesca del 1950 e nell'edizione inglese del 1952.

L'orlo

Lascia Il Tuo Commento