37 Devastanti fatti sui Gulag

37 Devastanti fatti sui Gulag

I gulag erano crudeli campi di lavoro in cui persone provenienti da tutta l'Unione Sovietica erano costrette a vivere sotto il dominio del dittatore sovietico Joseph Stalin. Letteralmente milioni di persone furono letteralmente assoggettate alle dure condizioni di questi campi di lavoro perché erano considerate nemiche dello Stato, nemici di Stalin, o si pensava semplicemente che avessero mostrato tendenze individualistiche. Continua a leggere per scoprire 37 fatti veramente devastanti su questi composti da incubo.


37. Acronimo

La parola "Gulag" è diventata sinonimo di un campo di lavoro forzato, ma in realtà è un acronimo di Glavnoye Upravleniye Lagerei , che si traduce in Amministrazione centrale dei campi di lavoro correttivo.

veritasintezet

36. Frozen Tundra

I Gulag erano quasi tutti situati in Siberia, forse la parte più brutale del continente euroasiatico, dove i prigionieri venivano inviati a subire le dure condizioni congelando la temperatura fredda senza un adeguato riscaldamento.

history-learning

35 . More Than The Wars

Oltre un milione di persone sono morte nei Gulag, più di tutte le morti americane da combattimento in ogni guerra in cui gli Stati Uniti hanno combattuto.

wikimedia

34. Primi Gulag

I Gulag possono effettivamente risalire le loro origini alla Russia imperialista pre-rivoluzionaria. Gli zar iniziarono per la prima volta a esiliare i criminali in campi di lavoro in Siberia nel 17 ° secolo, un sistema di punizione noto come Katorga .

historiaAdvertisement

33. Cold Beginnings

Il primissimo Gulag non era in realtà in Siberia. Il campo di prigionia di Solovki, fondato nel 1932, era in realtà sulle isole Solovetsky nel Mar Bianco nei pressi della Scandinavia. Tuttavia, a differenza degli altri Gulag, era troppo vicino al confine russo e molte persone riuscirono a scappare.

slovo

32. Popolazione

Il numero dei prigionieri Gulag è diminuito drasticamente durante la seconda guerra mondiale, poiché molti prigionieri sono stati arruolati nell'esercito. Tuttavia, una volta finita la guerra, i campi si sono riempiti di nuovo, e questa volta a numeri ancora più grandi. Nel 1953, i gulag combinavano una popolazione carceraria stimata di 2.625.000 persone. Dagli anni 1928-1953, circa 14 milioni di persone passarono attraverso il sistema Gulag, con altri 4-5 milioni che attraversarono le colonie lavorative che non erano esplicitamente Gulag.

mariyagatchinskaya

31. Non molto meglio

Durante l'occupazione sovietica della Germania dopo la seconda guerra mondiale, Stalin ha occupato diversi campi di concentramento nazisti per un certo periodo, aggiungendoli al sistema Gulag. Il governo tedesco stima che 65.000 persone siano morte in o verso questi campi di corsa sovietici.

wikimedia

30. Comunisti sospetti

Stalin imprigionò chiunque sospettasse di minacciare il suo regime totalitario, anche se fossero comunisti stessi.

euromaidanpress

29. Polizia segreta

Il NKVD (il Commissariato del popolo per gli affari interni) era responsabile della lotta dei prigionieri e della spedizione ai Gulag. Il NKVD aveva una branca segreta della polizia chiamata OGPU ed erano responsabili della repressione di massa della popolazione dell'Unione Sovietica di minoranze etniche e dissidenti politici.

bessarabiainform

28 Tutti i Credo soggetti

Non c'era limitazione a chi poteva essere perseguitato da Stalin, e la Chiesa ortodossa russa, i cattolici greci, i cattolici latini, i musulmani e la popolazione ebraica della Russia erano tutti presi di mira dal NKVD.

psmbAdvertisement

27. Condizioni di fame

Sebbene quasi nessun prigioniero nei Gulag ricevesse cibo adeguato, i sovietici istituirono un sistema in cui più lavoro portava a razioni migliori. Mentre ciò aumentava la produttività lavorativa di alcuni prigionieri, per coloro che ricevevano meno cibo li rendeva solo più esausti e meno capaci di completare le loro quote di lavoro, il che portava sempre meno cibo, un ciclo che spesso portava alla morte di questi prigionieri .

gulaghistory

26. Censura della consapevolezza

Il libro L'Arcipelago dei Gulag è stato il primo assaggio dell'occidente nel sistema dei Gulag quando fu pubblicato nel 1973 da Aleksandr Solzhenitsyn. Ma nell'Unione Sovietica, il libro è stato ferocemente represso dal governo. Il manoscritto è stato diffuso attraverso la metropolitana samizdat rete di pubblicazione, ma lo stato ha fatto molta fatica a mettere le mani sulle copie originali, spingendosi fino a torturare la sua dattilografa per metterle le mani sopra. Il dattilografo rinunciò alla posizione del manoscritto, poi si impiccò. Solzhenitsyn fu quindi catturato ed esiliato nella Germania occidentale. Le opinioni si sono spostate con il crollo dell'Unione Sovietica e oggi è necessario leggere il libro nelle scuole russe.

25. Prison Science

Sharashka era un nome informale per un tipo di campo di prigionia in cui i prigionieri venivano trattati meglio ... leggermente. Le persone che sono state inviate in questi campi erano eminenti intellettuali costretti a lavorare su progetti scientifici e tecnologici. Molti dei più importanti scienziati e ingegneri dell'Unione Sovietica hanno attraversato questi campi. Sharashka sono stati messi in atto per sostenere la scienza sovietica, poiché il NKVD aveva danneggiato così tanto le istituzioni intellettuali che stavano rapidamente sgretolando.Gaidar

24. La paura della Siberia

L'idea di istituire un campo di prigionia scientifico venne in realtà dagli stessi scienziati repressi. Mentre attendevano il processo nel 1937, molti di loro temevano di essere inviati in Siberia, così misero insieme una proposta che delineava tutta la tecnologia militare che potevano creare se gli fosse stata data la giusta ragione per seminare il proprio destino.

cultura

23 . Quanti campi

476 campi diversi che facevano parte del sistema Gulag sono stati scoperti dagli storici, dispersi in tutto il territorio dell'Unione Sovietica.

gulag

22. Atom Camp

C'era anche un campo specifico per lo sviluppo di armi atomiche. Molti gruppi di persone sono stati inviati a strutture remote per estrarre l'uranio e preparare i siti di test per il test delle bombe. Alcuni gruppi sono stati anche costretti a spazzare attraverso la posizione dopo i test e decontaminare l'area. Ma questo non era limitato a Stalin, dato che questi campi sono decollati in popolarità dopo la morte di Stalin.

dissovocesabiabrAdvertisement

21. Morte e oro

Il territorio di Kolyma, nella parte più orientale della Russia (che è oltre 6 volte più grande della Francia), è forse la casa più infame del sistema Gulag, e ospitava circa 100 campi diversi. Il soprannome della regione Kolyma era "La terra dell'oro e della morte", a causa delle vaste riserve d'oro che deteneva e l'enorme quantità di vita persa lì, che era superiore a 3 milioni di persone.

gulaghistoria

20 . Called Out

Ogni sera a Kolyma, le guardie leggevano i nomi di coloro che sarebbero stati uccisi quella notte, prima di portarli fuori per essere giustiziati. Una volta furono uccisi 169 uomini e i loro corpi furono gettati senza troppe cerimonie in una fossa. I loro corpi furono trovati incassati nel ghiaccio nel 1998, completamente vestiti e intatti.

anfrix

19. Costi di costruzione del canale

Il Canale del Mar Bianco è stato presentato al mondo come testimonianza dell'ingegno dell'Unione Sovietica, ma è stato costruito dai lavoratori schiavi nei Gulag, anche gli ingegneri erano lavoratori forzati. Mostrata come prova dell'efficacia dei gulag, chiamata "lavoro correttivo", la costruzione del canale ha richiesto fino a 25.000 vite nel corso di soli 20 mesi e si stava già disgregando al momento del suo completamento.

theepochtimes

18. Advancing Propaganda

The I.V. Stalin White Sea-Baltic Sea Canal era un volume di saggi scritti da scrittori russi sul loro viaggio lungo il sito del canale, nel tentativo di mostrare il potere e il potenziale che l'Unione Sovietica aveva come leader mondiale. Sorprendentemente, sebbene fosse una sfacciata propaganda che trascurava le atrocità che andarono a costruire il canale, l'editore era perenne candidato al premio Nobel Maxim Gorky.

17. Soul Sucking

Una parola colloquiale sviluppata per i prigionieri dopo tre mesi di duro lavoro e quasi nessun cibo era

dokhodyaga , che significa "spacciatori" in russo. tesbihname

16. Guerre della prigione

Le guerre

Suka , conosciute come le "Guerre delle streghe" in Occidente, andarono avanti nei Gulag tra il 1945 e il 1953. In Russia, la parola dispregiativa spesso si riferisce esplicitamente a qualcuno del criminale mondo che ha fatto un accordo con il governo. Nelle carceri esisteva un codice con cui i detenuti vivevano, in cui uno dei principali principi non era quello di corroborare con il governo, sia attraverso un patteggiamento che attraverso il furto di altri detenuti. allthatsinterestingAdvertisement

15. Violenza sotterranea

Le guerre sono scoppiate dopo che i prigionieri hanno stretto accordi con Stalin per combattere nella seconda guerra mondiale in cambio di libertà. Dopo la guerra, questi prigionieri furono costretti a tornare nei Gulag. Da quel momento in poi furono considerati

suki e furono collocati in fondo alla gerarchia della prigione. A loro volta, questi suki collaborarono con i funzionari della prigione per cercare di ottenere protezione e trattamenti migliori, e le due parti impegnate in violenze diffuse. Tuttavia, le autorità hanno ignorato il conflitto poiché portano solo a una riduzione della popolazione carceraria. pinsdaddy

14. Pensavano fossero liberi

I prigionieri di guerra russi furono liberati dalle forze alleate alla fine della seconda guerra mondiale e, una volta tornati in Unione Sovietica, furono processati. Molti di questi soldati furono accusati di collaborare con il nemico e condannati a 25 anni di lavoro a Kolyma o in altri campi.

ww2today

13. Gulag contemporaneo

L'Unione Sovietica non era l'unico posto in cui i Gulag venivano usati contro la popolazione di un paese, poiché la Corea del Nord ha ancora un enorme complesso di Gulag. Il campo di prigionia numero 16, noto come il campo di Hwasong, è un complesso di 200 miglia quadrate che ospita oltre 200.000 prigionieri. Per sopravvivere alle condizioni, molti prigionieri tornano a mangiare erba e insetti, ma purtroppo oggi molti muoiono nel campo.

dagospia

12. 101 chilometri

Solo perché uno è sopravvissuto alla estenuante condanna del Gulag non significa che sia stata loro concessa la libertà totale. Invece, una volta che qualcuno è stato rilasciato dai campi di prigionia, sono stati completamente banditi dall'entrare nelle aree urbane e si sono limitati a vivere nel paese. Questa legge è stata applicata come un modo per mantenere "indesiderabili", come il governo li chiamava, dall'interazione con i visitatori stranieri delle città. Quando furono rilasciati dal Gulag, la gente avrebbe ricevuto quello che veniva chiamato un "biglietto del lupo" piuttosto che una normale documentazione, che li limitava a vivere a non più di 100 km da qualsiasi centro urbano.

ensonhaber

11. Confines stranieri.

Durante il regno dell'Unione Sovietica, quando gli stranieri visitavano le città, erano limitati a visitare luoghi che erano a più di 25 chilometri da qualsiasi centro della città, in modo che non fossero a rischio di interagire con chiunque fosse stato imprigionato in un Gulag.

shutterstock

10. Contributo di Theremin

Leon Theremin è famoso per aver inventato involontariamente il theremin, uno strano strumento elettronico che suoni senza toccarlo. Sebbene fosse un nativo russo, passò poco più di un decennio negli Stati Uniti per promuovere la sua invenzione. Dopo aver attraversato difficoltà finanziarie e stress per l'imminente guerra, nel 1938 tornò in patria, dove fu rapidamente arrestato e impegnato nei Gulag. Dopo un periodo in Kolyma, è stato riassegnato a

sharashka e costretto a sviluppare dispositivi di ascolto segreti per l'NKVD. Alla fine sviluppò il sistema di intercettazione di Buran, che utilizzava un microscopio laser primitivo per rilevare le vibrazioni sonore sul vetro, che la polizia poi usava per spiare le ambasciate straniere a Mosca. theluxonomist

9. Regali segreti

Dopo aver ricevuto il premio Stalin per il suo dispositivo di spionaggio, Theremin sviluppò "The Thing", che era un insetto nascosto in una replica di legno del Grande Sigillo degli Stati Uniti nell'ambasciata straniera degli Stati Uniti a Mosca. Il sigillo è stato presentato, bug intact, all'ambasciatore degli Stati Uniti dai bambini delle scuole sovietiche come un "gesto di amicizia" nel 1945, ed è stato utilizzato fino alla sua scoperta nel 1952.

whaleoil

8. Brooklyn Bred, Gulag Pain

Nato a Brooklyn, Alexander Dolgun e la sua famiglia seguirono il padre a Mosca per lavoro negli anni '20. Dopo la fine del lavoro, a lui ea suo figlio non fu permesso di lasciare l'Unione Sovietica e dovettero vivere nel paese mentre infuriava la Grande Purga. Alla fine fu arrestato nel 1948 per accusa di cospirazione e costretto a entrare nei Gulag dopo un lungo processo in cui fu fisicamente sconfitto e psicologicamente manipolato in una confessione.

7. Gulag Odyssey

Per tutto il tempo in cui Dolgun era nelle mani della polizia sovietica, gli Stati Uniti erano consapevoli, ma non agirono a suo nome a causa delle tensioni della Guerra Fredda. Dopo diversi mesi nei Gulag, Dolgun fu chiamato a Mosca per essere messo in "spettacolo" come burattino. Riuscì a sopravvivere a essere torturato a Mosca abbastanza a lungo che alla fine Stalin morì e l'interesse per il suo "processo" svanì. Fu rimandato nei campi per un po ', ma riuscì finalmente a uscire nel 1956. In seguito viaggiò negli Stati Uniti, dove visse per il resto della sua vita e pubblicò un'autobiografia che raccontava dettagliatamente le sue esperienze nei campi .

6. Controllo della popolazione

Ai sensi dell'articolo 38, chiunque fosse semplicemente accusato di controrivoluzione potrebbe essere arrestato e inviato ai Gulag. Questo codice penale era un modo efficace per bloccare gli intellettuali. Questi attivisti, che erano spesso non violenti, furono messi nei campi con i più violenti delinquenti. I sovietici volevano che i criminali terrorizzassero il resto della popolazione come un modo per impedire loro di organizzarsi.

howlingpixel

5. Spinto ancora di più

Durante la Grande Purga, un periodo in cui Stalin istituì un programma di omicidi di massa e prigionia per eliminare tutti i potenziali nemici dello stato, i Gulag diventarono molto, molto peggio per i loro prigionieri. Nel 1937, Stalin fece l'ordine di intensificare l'angoscia già insopportabile a cui furono sottoposti i prigionieri. I prigionieri venivano lavorati fino all'osso e non davano cibo, e la posizione ufficiale era quella di ottenere tutto ciò che potevano uscire dai prigionieri entro tre mesi, dopo di che erano sacrificabili.

storia di apprendimento

4. Gulag al bombardiere

John Birges era un ungherese che servì nella seconda guerra mondiale con la Luftwaffe. Fu catturato dai sovietici e condannato a un mandato di 25 anni in un Gulag, ma fu rilasciato dopo soli otto anni negli sforzi di rimpatrio dei prigionieri di guerra. Da lì emigrò negli Stati Uniti, dove divenne milionario e prese una brutta abitudine al gioco d'azzardo. Dopo aver perso tutti i suoi soldi, ha ideato una trama per far saltare in aria l'Harvey's Resort Hotel nel tentativo di estorcere il casinò per $ 3 milioni. Ha costruito lui stesso l'ordigno esplosivo, e l'FBI ha ritenuto che fosse l'esplosivo più avanzato che avevano incontrato fino al 2009. Fu catturato e condannato all'ergastolo, dove morì nel 1996.

scribol

3. Insurrezione

Nel campo di Kengir, in Kazakistan, la tattica del controllo delle alleanze Gulag tra criminali violenti e intellettuali si ritorce contro, mentre i detenuti si uniscono per ribellarsi alle guardie e riescono a conquistare l'intero campo. La rivolta fu breve, ma durante la loro breve visione della libertà, i prigionieri riuscirono a eleggere un governo provvisorio democratico, i matrimoni tra prigionieri furono fatti, l'arte e la cultura fiorirono brevemente, e il campo subì una sorprendentemente complessa campagna di propaganda contro i loro precedenti carcerieri.

Wikipedia

2. Ritorno dei soviet

Il campo di Kengir prosperò brevemente, ma i prigionieri sapevano che prima o poi sarebbero stati destinati a una violenta lotta con i sovietici. Quel punto arrivò 40 giorni in loro libertà quando i carri armati rotolarono dentro e vischiosamente soppressero gli ex prigionieri. Circa 700 persone sono state uccise dall'esercito, anche se i registri ufficiali ne rivendicano solo decine e il campo è stato ritirato dai sovietici.

ensonhaber

1. Gulag di sostituzione

Dopo che i Gulag furono ufficialmente sciolti dal governo negli anni '60, la pratica di mettere i prigionieri negli ospedali psichiatrici noti come

psikhushkas sostituì quella dei campi di lavoro forzato. Questi psikhushkas permisero ai sovietici di annunciare pubblicamente che i campi di lavoro si erano chiusi, mentre ancora imprigionavano e reprimevano i nemici dello stato. encyclopediaofukraine

Lascia Il Tuo Commento