43 Fatti che aprono gli occhi su Animals In Warfare

43 Fatti che aprono gli occhi su Animals In Warfare

Non è sufficiente per gli umani impegnarsi in guerra l'un l'altro - da qualche parte lungo la linea, hanno deciso che avevano bisogno di sostegno dai loro compagni critter. Ecco 43 fatti sorprendenti e che aprono gli occhi su come gli animali sono stati usati nella storia della guerra.


43. Non usarli per afrodisiaci O meno

Contrariamente a un'idea vecchia e sorprendentemente popolare, non ci sono prove che i rinoceronti siano mai stati usati in guerra. La loro vista mediocre, la pelle sensibile e il temperamento imprevedibile sarebbero seri ostacoli contro chiunque credesse che i rinoceronti potessero essere efficaci contro i loro nemici. Dopo quella scena in Black Panther , però, possiamo sognare ...

FX Guide

42. Amici al fronte

Durante la prima guerra mondiale, non era sconosciuto per i reggimenti portare gli animali con loro in prima fila per il morale. Nella prima guerra mondiale, il reggimento britannico York e Lancaster notoriamente aveva il proprio gatto come una sorta di mascotte.

Giocatore di film

41. Heroic Hound

Lucca è un cane dei Marine Corps in pensione che ha prestato servizio in Afghanistan e Iraq. Nei suoi sei anni come cane da ricerca e soccorso, Lucca ha contribuito a salvare centinaia di vite. Il suo servizio attivo si è concluso nel 2012 quando è stata sorpresa in un'esplosione di IED e ha perso una delle sue gambe. Dopo la sua guarigione, Lucca ha goduto la pensione fino alla sua morte pacifica nel gennaio 2018. Ha l'onore di essere l'unico cane dei Marine Corps degli Stati Uniti a vincere una medaglia Dickin.

Evening Standard

40. Scusa, Bullwinkle, non puoi arruolarti

Sorprendentemente, sia gli svedesi che i russi hanno provato a usare l'alce come una specie di cavalleria invernale. Purtroppo, per tutte le nostre immaginazioni, le alci si sono rivelate terribili cavalcature in quanto si sono ammalate facilmente, si sono rivelate difficili da nutrire, e per il loro status di "animale di volo" (significa che quando si è di fronte al pericolo il loro impulso è scappare) erano vigliacchi in combattimento. Nessuna parola se i russi avessero mai pensato di passare agli orsi.

Pinterest Pubblicità

39. È ridicolo! O è?

Il tasso del miele è noto per il suo comportamento aggressivo e la ferocia ineguagliata. Nel 2007, quando gli inglesi occuparono la città irachena di Bassora, cominciarono a diffondersi voci secondo cui nella zona c'erano i cosiddetti "tassi mangiatori di uomini". Mentre il tasso del miele può essere trovato in Iraq, sono abbastanza rari e la loro presunta apparenza ha condotto gli abitanti locali a credere che gli inglesi stessero, in effetti, liberando i tassi come tattica militare. Gli inglesi hanno negato con veemenza tutte le accuse di guerra basata sul tasso.

Animali dello zoo di San Diego

38. Simba By Your Side

Si diceva che gli antichi egizi portassero con loro dei leoni affamati alla guerra. Quando la battaglia è stata unita, avrebbero liberato i leoni dalle loro gabbie e li avrebbero bersagliati contro i loro nemici, il che onestamente sembra più spaventoso di qualsiasi carro armato di cui abbia mai sentito parlare.

L'Africa è bella

37. Faithful Feline Pet

Il faraone egiziano Ramses II ha combattuto notoriamente nella battaglia di Kadesh e ha portato con sé il suo animale domestico preferito: un leone adulto. Il leone era presumibilmente uno dei pochi membri dell'esercito di Ramses che non fuggì dopo che furono attaccati dal nemico. Dopo la battaglia, il faraone fece decapitare molti dei suoi generali più vigliacchi, ed è probabile che i loro corpi fossero dati al leone coraggioso come ricompensa.

36. Hey Ragazzi, guarda cosa ho trovato!

Alessandro Magno combatté notoriamente contro gli elefanti da guerra durante le sue conquiste in Persia e in India: ciò che pochi sanno è che rapidamente li fece diventare parte del suo esercito mentre guadagnava alleati indiani. Li riportò con sé quando tornò a Babilonia, dove fu detto che custodivano il suo palazzo.

Sleduju Filmy

35. Muffi alla moda

In uno degli usi più minimali degli animali in guerra, la Royal Navy impiegava sempre gatti sulle loro navi per controllare la popolazione di ratti, il che poteva costituire una seria minaccia per le loro scorte. Questo è stato un compito cruciale quando le navi sarebbero volate settimane senza vedere terra, anche se doveva essere stata tortura per chiunque fosse allergico ai gatti a bordo.

Tierarzt Dr. Sommer

34. Get With the Times!

Le cariche di cavalleria sono state usate più frequentemente di quanto pensi, anche nel ventesimo secolo. La seconda guerra mondiale comprendeva diverse cariche di cavalleria su entrambi i lati del conflitto. Il 26 ° reggimento di cavalleria americano caricò i giapponesi nelle Filippine, la cavalleria polacca caricò i soldati tedeschi e la cavalleria italiana subì devastanti perdite contro le linee sovietiche, tutte nel 1942.

El Nacional

Pubblicità

33. Il tour europeo è andato bene

Il primo esempio di elefanti da guerra in Europa è stato quando Polyperchon, un ex generale di Alessandro Magno, assediò la città greca di Megalopoli nel 318 aC. Sfortunatamente per lui, un altro veterano della campagna di Alexander, un soldato di nome Damis, era in città, e aveva esperienza nella lotta contro le creature. Con il suo aiuto, il popolo di Megalopoli è riuscito a sconfiggere Polypherchon ei suoi elefanti.

Youtube

32. Era un orso polare?

Durante la seconda guerra mondiale, il secondo corpo polacco si arruolò nelle loro file un orso bruno siriano di nome Wojtek. Viaggiando con il corpo in Italia nel 1944, Wojtek aiutò a trasportare munizioni durante la Battaglia di Monte Cassino (anche se non partecipò a nessun combattimento reale, rubandoci un momento davvero epico della storia).

Sopportare la biologia

31 . Uccello coraggioso

Cher Ami era un piccione molto decorato che consegnava messaggi durante la prima guerra mondiale. Ciò che distingue Cher Ami è il fatto che sia stato colpito mentre consegnava un messaggio importante, ma continuava ad andare a destinazione. Grazie a lui, il salvataggio di 194 soldati è stato portato a termine con successo. Cher Ami è stato premiato con la Croix de Guerre francese per le sue azioni eroiche.

Lowell Milken Centre

30. Carri glorificati

Sorprendentemente, il primo uso della cavalleria arrivò anche prima dell'età del ferro, quando gli uomini usavano i cavalli per tirare i carri da guerra. Il primo noto di carri venne dall'Asia centrale, ma altre civiltà come gli egiziani adattarono rapidamente la tecnologia per loro.

PBS

29. Il migliore amico dell'uomo

Non dovrebbe sorprendere nessuno che i cani siano stati usati in guerra da quando li abbiamo prima domati. I Romani fecero un ulteriore passo avanti allevando un tipo specifico di cane, il molosso, per la guerra. A questi animali venivano talvolta forniti collari a spillo, a spillo, armature per cotta di maglia e venivano addestrati per organizzare le formazioni di attacco. Sebbene non esistano più, i molossi sono gli antenati dei mastini di oggi.

Pinterest

28. Vedo il tuo carro e ti sollevo ...

L'antica Assiria era probabilmente una delle prime superpotenze militari della storia. Erano anche i primi a trovare un fiammifero per i carri da guerra: utilizzavano arcieri a cavallo, che erano anche più veloci e più mobili dei carri che avevano dominato la guerra da secoli.

Antica

Pubblicità

27. Carnage canino

Quando i Normanni invasero l'Irlanda, entrambe le parti fecero uso di cani da guerra. I Normanni usavano grandi mastini contro i difensori irlandesi. Gli irlandesi, nel frattempo, si trovavano di fronte ai formidabili cavalieri normanni montati a cavallo, quindi la loro soluzione era di addestrare i loro enormi Wolfhound irlandesi a strappare i cavalieri dai loro cavalli.

Irish

Irish Wolfhound

26. Massacro attraverso la malattia

La peste bubbonica distrusse completamente la popolazione mondiale nel Medioevo, ma alcune menti militari pensarono di usare la terribile malattia a loro vantaggio. I mongoli avrebbero preso carcasse di animali morti dalla peste e catapultati in città che hanno commesso l'errore di resistergli. La pestilenza si sarebbe quindi diffusa in tutta la popolazione, indebolendo la città fino a quando non ebbe altra scelta che arrendersi.

Wikimedia Commons

25. No Vampires Were Harmed

In uno degli episodi più strani della Seconda Guerra Mondiale, gli americani pianificarono di inviare pipistrelli contro i giapponesi. Avrebbero attaccato piccole bombe a pipistrelli messicani dalla coda libera, che sarebbero poi volati nelle soffitte di edifici in tutto il Giappone. Le bombe potrebbero essere fatte esplodere tutte insieme, seminando il caos e il panico in tutte le città. Dopo aver speso 2 milioni di dollari per l'esperimento, l'intera faccenda è stata annullata, mentre un altro progetto militare, il Progetto Manhattan, si stava avvicinando alla fruizione e le bombe a pipistrello hanno cominciato a sembrare dannatamente banali.

Lặng nhìn cuộc sống

24. Hump ​​Day

Il primo esempio registrato di cammelli in guerra fu quando il re arabo Gindibu affrontò le truppe assire nell'853 aC, nella battaglia di Qarqar. Più tardi, i cammelli erano armati per la guerra, proprio come i cavalli erano in altre parti del mondo.

Reddit

23. Parassiti viziosi

Si può tranquillamente affermare che la seconda guerra mondiale è stata proprio il momento di sperimentare animali negli usi militari. Gli Alleati armeggiarono una volta con un'idea che prevedeva l'assunzione di topi morti, il loro riempimento con esplosivi e il loro inserimento nelle fabbriche tedesche. I lavoratori avrebbero idealmente ripulito i topi morti gettandoli negli incendi delle caldaie, facendoli esplodere e distruggere la fabbrica. Il piano non fu mai portato a termine, ma i nazisti effettivamente scoprirono il piano e spesero tempo e denaro per esaminare qualsiasi ratto morto trovato.

Cimeli della guerra

22. Ratti di salvataggio

Negli ultimi anni, è stato trovato un altro uso per i topi in guerra: una compagnia belga ha addestrato i topi per trovare mine nascoste usando il loro forte olfatto. Salva molte vite e i ratti sono in grado di camminare sulle miniere poiché sono troppo leggeri per attivarli.

National Pouched Rat SocietyAdvertisement

21. Siamo tutti amici qui!

Una delle più famose unità di cavalleria nella storia umana era la cavalleria Companion dell'antica Macedonia. Sviluppato da Filippo II, e immortalato da suo figlio, Alessandro (sì, quel ragazzo di nuovo), il Companion Cavalry era costituito da truppe d'assalto pesantemente armate composte dalle classi superiori macedoni. Questi cavalieri altamente addestrati si rivelarono cruciali nelle più grandi vittorie di Filippo e Alessandro, dimostrando quanto fosse efficace la cavalleria pesante in combattimento.

Ebook Novel

20. Trend-Setting Terrier

Quando gli aerei tedeschi misero a pezzi Londra durante il Blitz, un eroico cane randagio chiamato Rip si unì agli sforzi per salvare la gente tra le macerie. Fu il primo noto cane da ricerca e soccorso che lavorava con l'Air Raid Patrol. Rip ha aiutato a salvare oltre un centinaio di vite durante il Blitz e ha ispirato le autorità britanniche ad addestrare più cani da ricerca e soccorso dopo la guerra.

Wikipedia

19. Flipper finirà la lotta!

Quando la Marina degli Stati Uniti ebbe difficoltà a trovare mine sottomarine nel Golfo Persico, finì per rivolgersi ai delfini per chiedere aiuto. A causa delle loro capacità di ecolocalizzazione, i delfini sono in grado di percepire le mine quando sarebbero completamente invisibili agli occhi umani.

She Knows

18. L'ho fatto per primo! E non ha funzionato!

Contrariamente alla credenza popolare, Annibale non fu il primo a usare gli elefanti da guerra contro i romani. Quell'onore va al re Pirro dell'Epiro, che combatté i Romani per conto di Taranto. Pirro ha vinto diverse vittorie contro Roma, ma le perdite subite (inclusi tutti i suoi elefanti) lo hanno portato a dichiarare "Se vinceremo un'altra vittoria contro Roma, saremo completamente distrutti!" Questo ha portato alla frase "Vittoria di Pirro, "Che significa vincere a un costo così alto che potrebbe anche essere una sconfitta.

Total War Center

17. Una città per un cavallo

Bucefalo, il cavallo di Alessandro Magno, è forse uno degli animali militari più famosi della storia. Pensato per essere indomabile, un dodicenne Alexander è riuscito a calmarlo realizzando che la bestia aveva paura della propria ombra. Domando il cavallo, Alessandro lo cavalcò attraverso l'Asia per dieci anni, fino a quando il vecchio Bucephalus alla fine crollò durante la Battaglia delle Hydaspes. Alessandro fu così rattristato da questa perdita che quando fondò una base militare e una città, invece di nominare il posto dietro di sé (come faceva di solito), lo chiamò Bucephala dopo il suo fedele cavallo.

Civilization Wiki

16 . Un esperimento drogato

L'Unione Sovietica ha cercato di addestrare i cani a far esplodere i carri armati nemici correndo verso di loro indossando una bomba. L'idea era di farli correre sotto il serbatoio, il che avrebbe innescato il congegno e spento la bomba. I risultati del programma sono stati miscelati al meglio. Anche se ci sono rapporti secondo cui molti carri armati tedeschi sono stati almeno danneggiati dai cani russi, gli animali erano anche noti per fuggire verso la loro linea quando hanno sentito sparare. Le loro bombe esplodevano spesso quando saltavano nelle trincee, uccidendo di solito i soldati sovietici. In un'altra svista, i cani venivano addestrati con carri armati russi, e così spesso riconoscevano i loro carri armati come quelli verso cui correre. Inutile dire che non è stata l'idea più brillante che i sovietici abbiano mai avuto.

Georgia Tech News Center

15. Silver Lining

Ironia della sorte, mentre innumerevoli animali morivano durante la prima guerra mondiale, il conflitto portò a una spinta emergente per i diritti degli animali. I soldati crescevano molto attaccati agli animali che portavano con loro, ei veterinari dell'esercito incoraggiavano il trattamento umano degli animali.

Pinterest

14. Parliamo della Marina "Sigilli", ho ragione?!

Proprio come i delfini, la Marina degli Stati Uniti forma i leoni marini come beni militari. I leoni marini sono usati per identificare mine e sommozzatori nemici. Possono anche trasportare telecamere sott'acqua per dare una migliore visuale del fondo oceanico.

Huffington Post

13. Mighty Mongolia

Genghis Khan fu uno dei conquistatori di maggior successo nella storia umana, ei suoi successi non sarebbero mai stati raggiunti senza la cavalleria mongola. Gli eserciti mongoli erano per lo più costituiti da arcieri a cavallo altamente qualificati o lancieri pesantemente armati. I loro cavalli erano piccoli, e non molto veloci, ma erano molto duri e potevano essere guidati su quasi ogni tipo di terreno.

Equitours

12. Copioni

Dopo aver affrontato con successo gli elefanti da guerra, i Romani decisero che due potevano giocare a quel gioco e procedevano ad usare i loro elefanti durante la loro conquista della Grecia. In un famoso incidente, il generale romano Pompeo tentò di entrare a Roma su un carro trainato da elefanti, ma le porte erano troppo strette.

Purzuit

11. Guerra psicologica

Nel VI secolo aC, l'Impero Persiano conquistò l'Egitto e ne fece un regno cliente. Secondo una fonte disputata, un modo in cui i persiani lo facevano era di marciare in avanti verso una battaglia mentre portava o masticava i gatti di fronte a loro. Gli egiziani consideravano i gatti come creature sacre e quindi non osavano ferire nessuno di loro. Se questa storia è vera, sarebbe sicuramente stata una delle più adorabili vittorie nella storia della guerra.

Florlavr

10. Email aviaria

I piccioni furono tra i primi animali usati in tempo di guerra. Sin dai tempi di Re Ciro il Grande di Persia, i piccioni venivano usati per inviare messaggi su lunghe distanze, ma non erano così efficaci come alcuni pensano: la loro abilità di homing permetteva loro solo di tornare a casa, il che significava che potevano essere usati solo per inviare messaggi dalle prime linee alla base delle operazioni, non viceversa.

Digital Spy

9. The Animal Award Show

Durante la seconda guerra mondiale, gli inglesi istituirono la medaglia Dickin per onorare gli eroici atti degli animali durante la guerra. Per questo motivo, viene anche comunemente chiamata Victoria Cross degli animali. I premi sono stati assegnati tra il 1943 e il 1949 e sono stati nuovamente resuscitati nel 2000.

National Post

8. Carry Your Share

Nel corso della storia, gli animali sono stati usati per trasportare armi, rifornimenti, rinforzi e praticamente qualsiasi altra cosa per aiutare a vincere le guerre. Cavalli, cammelli, elefanti, muli e buoi sono solo alcuni esempi di animali da trasporto senza i quali le guerre sarebbero state molto più difficili da combattere, per non dire vincere.

Pinterest

7. Un modo unico per dire "Benvenuto"

Quando i Romani assediarono la città greca di Themiscyra, scavarono dei tunnel sotto le mura della città per entrare. Tuttavia, i Romani dimenticarono che Themiscyra era ben noto per la sua produzione di miele. Quando i cittadini della città scoprirono i tunnel scavati sotto i loro piedi, mandarono giù migliaia di api come prima festa di benvenuto. Basti dire che i romani non apprezzarono quel dono.

Pinterest

6. Vittime di guerra

Per quanto le persone abbiano assegnato singoli animali durante i periodi di guerra, vale la pena ricordare quanti animali danno la vita al servizio di conflitti a cui non si iscrivono. Oltre 16 milioni di piccioni, cavalli, cammelli, cani, gatti e altri animali furono portati nella prima guerra mondiale; nove milioni non tornerebbero più a casa.

Pinterest

5. No Monkey Business

Quando il Sudafrica mandò soldati alla prima guerra mondiale, uno dei soldati in uniforme era in realtà un babbuino! Jackie era l'animale domestico del soldato Albert Marr, ma divenne la mascotte dell'intero reggimento di Marr. Sia Jackie che Marr furono feriti durante la guerra e, dopo la fine della guerra, lavorarono per raccogliere fondi per i veterani feriti.

Tutto ciò che è interessante

4. Catastrofe di mucche

L'idea di abbattere i bovini è certamente spaventosa quando si è sul lato ricevente (basta chiedere a Mufasa e Simba), quindi non sorprende che gli eserciti abbiano provato a vincere battaglie con tale tattica. Nell'Africa occidentale, l'impero Songhai aveva usato con successo le tattiche del bestiame molte volte, fino all'anno 1591, cioè. Quell'anno, a Tondibi, il Songhai affrontò gli invasori marocchini e iniziò la battaglia scatenando la loro fuga precipitosa. Sfortunatamente per il Songhai, i marocchini avevano qualcosa che i loro nemici precedenti non avevano: le pistole. Le mucche erano così spaventate dagli spari che si girarono in massa e calpestarono invece il loro lato!

Rufo allenamenti ottimali

3. Pigeon Paparazzi

Oltre a trasportare messaggi importanti, un tempo i piccioni militari venivano usati come una sorta di drone vecchio stile. Avrebbero sorvolato le basi nemiche con telecamere attaccate a loro, quindi sarebbero tornati a casa, fornendo una visione letterale a volo d'uccello delle difese nemiche.

Que Faire à Paris

2. Rinforzi del Ringraziamento

Mentre infuriava la guerra civile spagnola (in Spagna, ovviamente), il monastero di Santa Maria de la Cabeza fu assediato dai fascisti. Per aiutare i difensori, i piloti avrebbero caricato carichi in aerei, li avrebbero attaccati a tacchini vivi e li avrebbero fatti cadere sopra il monastero. I tacchini fungevano da paracadute vivi per le scorte fragili, e sarebbero stati mangiati dai difensori, che possiamo solo sperare avesse le lacrime agli occhi mentre si scusavano con i loro salvatori piumati.

L'abete

1. Battle Bacon!

Secondo Plinio il Vecchio, i Romani trovarono un modo pazzo per combattere gli elefanti da guerra. Scoprirono che gli squittii striduli di un maiale avrebbero indotto gli elefanti ad andare in una frenesia selvaggia, di solito calpestando tutti i soldati vicini. Con questa consapevolezza, ogni volta che i Romani affrontavano gli elefanti in battaglia, si assicuravano di portare con sé dei maiali da guerra per distruggere le formazioni nemiche.

Misterios do Mundo

Lascia Il Tuo Commento