39 Fatti torreggianti sulle più grandi personalità del basket

39 Fatti torreggianti sulle più grandi personalità del basket

Il basket è uno sport noto per i giocatori più grandi della vita con personalità più grandi della vita! A differenza dell'hockey o del calcio, dove i giocatori sono coperti da strati di imbottitura protettiva, i giocatori di pallacanestro sono molto visibili sul campo, e le loro personalità e stili di gioco diventano più brillanti. Alcuni giocatori sono meglio conosciuti per le loro mosse caratteristiche, alcuni per il loro atteggiamento, alcuni per il loro comportamento o per i risultati fuori dal campo.

Ci sono troppe personalità importanti nella NBA per fare un nome in questa lista, quindi ecco le nostre scelte per 39 di Le più grandi personalità del basket!


39. "The Prince Of Midair"

Lloyd Bernard Free ha fatto buon uso del suo cognome: ha cambiato legalmente il suo nome in "World." Esatto, World B. Free. Era noto per il suo stile di gioco rischioso e fiammeggiante. Le sue mosse distintive sono state il tiro ad arco "arcobaleno", chiamato per l'arco della palla preso a mezz'aria, e il colpo che gli è valso il soprannome "World" in primo luogo: un salto verticale di 44 pollici con una schiacciata a 360 gradi .

38. Human Victory Cigar

Selezionato come draft draft numero 2 nel 2003, Darko Miličić non ha sfruttato al meglio la sua carriera nell'NBA. Ha ammesso di presentarsi alle pratiche ubriaco ed era noto per colpire le pareti con rabbia. Come risultato, era conosciuto come "Human Victory Cigar": cioè un giocatore così terribile che esce solo alla fine di una sicura vittoria.

37. "White Chocolate"

Jason Williams si è guadagnato il soprannome di "White Chocolate" nel suo anno da principiante con i Sacramento Kings per il suo stile di gioco "street", oltre alle sue mosse impressionanti e non ortodosse come dietro-retro, metà campo e passa senza guardare. Stephanie Shephard, che gli ha dato il soprannome, mi ricorda Stephanie Shephard, "Mi ricorda come, quando vado a Chicago, street ball street da cortile." Il suo atteggiamento ruvido lo rendeva comunque un po 'problematico, e lui era spesso affondato durante periodi cruciali precedenti nella sua carriera.

36. Two Time

Durante la sua impressionante carriera di basket, Steve Nash è stato la personificazione di stile, grazia e agilità. Un vero compagno di squadra blu, ha guidato la lega in assist per cinque anni, ed è stato uno dei primi 10 giocatori della storia in assist totali, percentuale di field goal e assist per partita. Ha vinto due MVP back-to-back, quindi il soprannome "Two Time", solo il secondo playmaker (dopo Magic Johnson) per farlo. È stato nominato dalla rivista Time come una delle 100 persone più influenti al mondo nel 2006 e ha ricevuto l'Ordine del Canada nel 2007.

Pubblicità

35. Linsanity

Nel 2012, dopo essere diventato un antipasto per i New York Knicks, la popolarità di Jeremy Lin è balzata al cielo. La sua visibilità come uno dei pochi attori asiatici-americani nella storia della NBA lo distingue, insieme al suo devoto cristianesimo, all'educazione di Harvard e alla reputazione di uomo umile e premuroso dentro e fuori dal campo. Ha guidato i Knicks in un ritorno, scatenando una mania globale denominata "Linsanity", che è stata da allora sia marchio registrato che ammesso nel dizionario Global Language Monitor.

34. "Macchina da corsa tedesca"

Dirk Nowitzki, nato in Germania, è considerato uno dei più grandi power-forward di tutti i tempi. È uno dei soli sette giocatori a giocare almeno 20 stagioni nella storia della NBA. Nowitzki è stato avvistato in giovane età da un allenatore privato in Germania che lo ha addestrato con tecniche non ortodosse - ha preso uno strumento musicale e studiato letteratura per dargli un carattere più arrotondato. Apparentemente ha funzionato: è diventato il primo europeo a giocare in un All-Star Games e ad essere nominato Most Valuable Player (nel 2007).

33. The Michelangelo of Slam Dunks

Il NBA Slam Dunk Contest è sempre un punto culminante del NBA All-Star Weekend, dove dilettanti e professionisti portano la creatività e il massimo dell'atletica insieme per schiacciare la loro migliore schiacciata. Schiacciate volanti, schiacciate all'indietro, schiacciate sulle macchine, schiacciate da competizione all-star abbracciano espedienti. Jeremy Evans dello Utah Spurs ha vinto una volta la Slam Dunk Competition schiacciando due palle contemporaneamente. Ma nel 2013, potrebbe aver rotto il gioco per eseguire il Inizio di schiacciate: è saltato su un cavalletto coperto da tende per eseguire una schiacciata a gambe aperte con una sola mano. Poi è atterrato e ha strappato via la tenda per rivelare un dipinto di se stesso mentre eseguiva la schiacciata, che si è dipinto da solo!

32. "Mugs"

In uno sport dominato dai giganti, Tyrone Curtis "Muggsy" Bogues è noto per essere il giocatore più corto nella storia della NBA, con un'altezza di soli 5'3 ". Ciò che gli mancava in altezza, tuttavia, ha compensato il talento: la carriera di Bogues ha attraversato 14 stagioni, incluse 10 stagioni con Charlotte Hornets. Bogues è apparso accanto a Michael Jordan, Charles Barkley e Bugs Bunny nella commedia sportiva del 1996 Space Jam .

31. My Giant

Dal molto piccolo al molto alto: Gheorghe Mureşan è il giocatore più alto nella storia della NBA, con un impressionante 7'7 ". È anche la persona vivente più alta dell'Unione europea. Oltre alla sua incredibile altezza, il suo volto è riconoscibile anche a quelli vivi negli anni '90: l'altezza di Mureşan è riprodotta sul poster della commedia del 1998 My Giant , con la quale ha recitato insieme a Billy Crystal. È anche apparso come un ventriloquo a un Eminem di dimensioni normali nel video di "My Name Is."

30. "White Mamba"

Chiamato "White Mamba", in risposta al soprannome di "Black Mamba" di Kobe Bryant, Brian Scalabrine è stato definito "il giocatore più inutile della NBA", ma è anche un fan favourite. Per contrastare la sua reputazione come un giocatore schifoso, nel 2013 Scalabrine ha accettato di conquistare i fan che pensavano di poterlo meglio: ha giocato quattro fan uno contro uno e facilmente li ha battuti tutti, dimostrando che anche il peggior giocatore della NBA è ancora un inferno molto meglio di tutti noi.

Pubblicità

29. The Big Dipper

Nel corso della sua leggendaria carriera, Wilt Chamberlain ha segnato 31.419 punti (compresi 100 punti in una singola partita). Ha ancora dozzine di record di basket non ancora battuti. Eppure è la sua, ehm, vita personale a cui Chamberlain è più noto. Nella sua autobiografia, A View From Above , Chamberlain sostiene di aver ospitato oltre 20.000 donne! Se fai i conti, questo funziona a 1,4 donne al giorno per 40 anni. All'epoca, durante l'apice dell'epidemia americana di HIV, la denuncia ha sconcertato gli attivisti che lo hanno condannato come irresponsabile e lo ha criticato per aver perpetuato stereotipi razzisti e sessisti. Indipendentemente dal fatto che i suoi numeri fossero fuori, le statistiche sul basket non mentono: ha quattro MVP e dozzine di record per rimbalzi, percentuale di goal sul campo e assist.

28. "Swaggy P"

Meglio conosciuto come Swaggy P, soprannome che gli è stato dato in sogno da Dio, Nick Young è una delle personalità più stravaganti del basket. Nel novembre 2017, ha affermato che l'aereo che trasportava l'Oklahoma City Thunder, lui stesso tra i passeggeri, è stato attaccato da ... un dinosauro? È anche cugino del rapper Kendrick Lamar ed è fidanzato con il rapper Iggy Azalea.

27. Year Of The Yao

Prima di Linsanity, c'era l'Anno dello Yao. Yao Ming era il più alto giocatore di basket della NBA durante la sua carriera, a 7 piedi e 6 pollici. Un cittadino cinese, molta attenzione è stata dedicata al patrimonio internazionale di Yao, come raccontato nella sua autobiografia, Yao: A Life in Two Worlds . Dal suo ritiro dalla pallacanestro, Yao ha abbracciato l'attivismo e la difesa, partecipando a Basketball Without Borders, raccogliendo fondi per la ricerca medica e servendo come fundraiser e ambasciatore per la conservazione di elefanti e rinoceronti.

26. The Namesake

La storia è che il padre di Isaiah Thomas ha perso una scommessa con un amico sulle finali NBA del 1989, una scommessa che ha portato alla nomina di suo figlio per la playmaker Pistons, Isiah Thomas. È scritto in modo un po 'diverso, ma a quanto pare è tutto nel nome: Isaiah Thomas è ora uno dei playmaker più famosi della NBA e gioca per i Cleveland Cavaliers.

25. Stare in piedi sedendosi

Mahmood Abdul-Rauf potrebbe essere stato in anticipo sui suoi tempi nel 1996, quando rinunciò a migliaia di multe per protesta politica. Vent'anni prima che Colin Kaepernick facesse lo stesso, Abdul-Rauf si rifiutò di alzarsi in piedi durante l'inno nazionale, visto che considerava la bandiera americana un simbolo di razzismo e oppressione. Negli anni '90, le azioni di Abdul-Rauf erano senza precedenti e gli atleti dovevano essere apolitici.

24. "Knick Killer"

Reggie Miller è considerato il miglior giocatore degli Indiana Pacers di tutti i tempi. Miller è stato soprannominato "Knick Killer" per i suoi abbaglianti tre punti durante la leggendaria rivalità con i New York Knicks. Era anche conosciuto per essere entrato in un alterco verbale con il fan dei Knicks, Spike Lee, che era spesso seduto a bordo campo. Ora è un commentatore di TNT.

Pubblicità

23. Ball In The Family

Rookie Laker Il duro lavoro di Lonzo Ball gli è valso riconoscimenti, ma è suo padre che si distingue nel dipartimento della personalità. LaVar Ball ha tre figli: Lonzo, LiAngelo e LaMeo, di cui fa da portavoce, e il ragazzo parla! LaVar ripete senza sosta il suo marchio Big Baller, un completo da scarpe. Fa anche grandi affermazioni sul successo dei suoi figli: ha fatto previsioni difficili da redigere e ha vantato che Lonzo è migliore di Stephen Curry. Ha anche affermato che lui stesso avrebbe battuto Michael Jordan uno contro uno.

22. "L'uomo venuto dal ghiaccio"

George Gervin, uno dei più grandi guardiacaccia di tutti i tempi, si guadagnò il soprannome di "L'uomo venuto dal ghiaccio", per mantenere la calma sotto pressione sul campo. In una partita contro lo Utah Jazz, Gervin ha segnato 33 punti in un quarto - il maggior numero di punti segnati in un solo quarto nella storia della NBA - e la folla ha riferito che non sembrava nemmeno aver fatto sudare.

21 . Guarda Ma, sono sul logo

Potresti non sapere il nome di Jerry West, ma ti garantiamo che l'hai visto. Infatti, West potrebbe essere il giocatore NBA più visibile di tutti i tempi. Potresti non riconoscere la sua faccia, ma dovresti conoscere la sua silhouette ovunque: West è stato immortalato nel logo NBA.

20. Il giocatore-allenatore

Bill Russell, che nel 1980 è stato votato "il più grande giocatore nella storia della NBA" dalla Pro Basketball Writers 'Association of America, era molto più di un semplice giocatore: era anche un allenatore! Russell ha servito tre anni come allenatore dei Boston Celtics - è vero, un giocatore E un allenatore allo stesso tempo.

19. The Comedian

LA Clippers L'attaccante Blake Griffin fa un'impressione alta 6'10 ", ma la sua personalità è altrettanto grande. Nel suo tempo libero, si esibisce in una commedia in piedi! Si è esibito alla The Laugh Factory di Los Angeles e al Just For Laughs Festival di Montreal. Secondo quanto riferito, attualmente esce con la stella e la modella Kendall Jenner Tenere il passo con i Kardashiani 18. Mr. Kardashian

Parlando di Kardashian, il matrimonio di Lamar Odom con Khloé Kardashian ha eclissato la sua capacità di pallacanestro nella mente di molte persone. Odom ha sposato Kardashian nel 2009, un mese dopo essersi conosciuti, e ha avuto parecchie apparizioni nel suo reality show. Ha anche recitato in

Khloé e Lamar , uno spin-off dello spettacolo. Kardashian ha chiesto il divorzio (per la seconda volta) nel 2016 e le sue questioni personali con la dipendenza lo hanno atterrato sui tabloid più di una volta, compreso essere stato trovato inconsapevole e insensibile in un bordello del Nevada, dove è stato determinato che aveva sofferto diversi colpi e insufficienza renale. Si dice che stia recuperando bene. Pubblicità

17. King James

Il curriculum di Lebron James è impressionante: ha vinto tre campionati NBA, quattro NBA Most Valuable Player Awards, il premio NBA Rookie of the Year, due medaglie d'oro olimpiche, tre NBA Finals MVP Awards ... la lista continua e continua . È il capocannoniere di tutti i tempi di Cleveland Cavalier e uno dei più famosi giocatori di pallacanestro al mondo. Nato in Ohio, James è stato selezionato dalla sua squadra di casa, i Cavaliers, come primo draft draft del 2003. Quando ha deciso di lasciare i Cavaliers per il Miami Heat, la decisione era di interesse pubblico che ESPN trasmetteva uno speciale al riguardo , intitolato

La decisione . È tornato ai Cavalier nel 2015. 16. "Chocolate Thunder"

Darryl Dawkins, in arte "Chocolate Thunder", ha un'eredità impressionante nella NBA: le sue schiacciate erano così potenti che mandarono in frantumi i tabelloni di vetro, portando l'NBA ad adottare cerchi separatisti sui cerchi da basket. Il suo soprannome è stato conferito nientemeno che a Stevie Wonder. La sua potenza e il suo talento erano leggendari in campo: spesso chiamava le sue schiacciate più impressionanti, come "Il Cioccolato-Tuono-Volante, Robinzine-Crying, Teeth-Shaking, Glass-Breaking, Rump-Roasting, Bun-Toasting, Wham -Bam, Glass-Breaker-I-Am-Jam. "

15. "Black Mamba"

I successi di Kobe Bryant sono innegabili: è stato il primo guardiano della storia della NBA a giocare per 20 stagioni e il più giovane giocatore a totalizzare 30.000 punti. Sporting News ha nominato Bryant "Top NBA Player of the 2000s." Tuttavia, nel 2003, Bryant è stato accusato di violenza sessuale, e mentre la causa è stata risolta in via extragiudiziale, la sua reputazione è stata irrimediabilmente imbrogliata agli occhi di molti.

14. Metta World Peace

Ron Artest potrebbe essere la personalità più colorata nella storia della NBA. Artest è stato un partecipante alla famosa rissa nella storia della NBA, avvenuta tra i Pacers ei Pistons il 19 novembre 2004. L'incidente è noto come "Malice at the Palace": dopo che uno scontro tra giocatori era già stato rotto, un fan ha gettato un drink a Artest, che poi ha fatto irruzione nella folla e ha iniziato un'enorme rissa. Nel 2011, Artest ha cambiato legalmente il suo nome in Metta World Peace (nome: "Metta", cognome "World Peace"). Il suo comunicato stampa affermava: "Cambiare il mio nome aveva lo scopo di ispirare e riunire i giovani in tutto il mondo". "Metta" è una parola buddhista che denota gentilezza e cordialità nei confronti di tutti.

13. "Monte Mutombo"

Dikembe Mutombo era conosciuto come "Monte. Mutombo "per la sua altezza (7'2") e le sue lunghe braccia. L'otto volte All-Star ha vinto quattro volte l'NBA Defensive Player of the Year. Tuttavia, è il lavoro umanitario di Mutombo al di fuori della NBA che lo contraddistingue davvero. Mutombo ha fondato la Dikembe Mutombo Foundation, lavorando per migliorare le condizioni di vita nella sua nativa Repubblica Democratica del Congo. Mutombo ha donato 29 milioni di dollari per aprire un ospedale da 300 posti letto a Kinshasa, in Congo, chiamato Biamba Marie Mutombo Hospital dopo sua madre.

12. "The Slim Reaper"

L'atteggiamento freddo di Kevin Durant in campo gli è valso il soprannome di "The Slim Reaper". Durant e il compagno di squadra Russell Westbrook hanno portato l'Oklahoma City Thunder sotto i riflettori; nel 2015 sono diventati la prima coppia di compagni di squadra ad aver totalizzato almeno 40 punti in una singola partita dal 1996. Durant ha spezzato il cuore e guadagnato l'ira dei fan quando ha annunciato la sua partenza dai Thunder e si è trasferito ai Golden State Warriors.

11. "The Baby-Faceed Assassin"

È tutto nella famiglia Curry: Stephen Curry è il figlio dell'ex giocatore NBA Dell Curry e fratello del giocatore Seth Curry. La statura più piccola e l'aspetto giovanile di Steph portano al suo soprannome, il "Baby-Face Assassin". Nel 2015, Curry vinse l'MVP Award NBA e guidò i Golden State Warriors al loro primo campionato dal 1975-l'anno seguente portò un altro premio MVP NBA, quando è diventato il primo giocatore eletto MVP con un voto unanime. Quest'anno Curry ha fatto notizia rifiutando un invito alla Casa Bianca.

10. "The Great White Hope"

Larry Bird ha interpretato per i Boston Celtics tutta la sua carriera nell'NBA, dal 1979 al 1992. Bird ha anche giocato nella squadra di pallacanestro olimpica USA (alias "The Dream Team") che ha vinto la medaglia d'oro olimpica nel 1992. Dopo il ritiro, ha allenato gli Indiana Pacers nel miglior tempo della loro squadra, ed è l'unico a essere ha nominato un MVP, Coach of the Year e Executive of the Year nella NBA. Bird è noto per le sue prodezze da basket e il suo comportamento da spazzatura, più grande della vita; è stato descritto in diversi videogiochi, a partire dal 1983

One on One: Dr. J vs Larry Bird. 9. Il più alto

A 7 piedi e 7 pollici, Manute Bol era il giocatore più alto di sempre nella NBA insieme a Gheorghe Mureşan. La sua altezza lo rendeva uno spettacolo in campo, e le sue lunghe membra erano utili per bloccare i colpi: infatti, bloccava più colpi di quanti ne avesse fatti, l'unico giocatore NBA a farlo. Sudanese per nascita, Bol ha dato la maggior parte della sua fortuna NBA a organizzazioni di beneficenza che sostengono il Sudan. Era così famoso per essere a tutto tondo, premuroso e intelligente, e per i suoi sforzi umanitari, che dopo la sua morte, un saluto a Bol ebbe luogo sul pavimento del Senato degli Stati Uniti. Charles Barkley disse di lui: "Se tutti nel mondo fossero un Manute Bol, è un mondo in cui vorrei vivere."

8. "Dr. J "

La pallacanestro sembrerebbe molto diversa se non fosse per Julius" Dr. J "Erving. Dr. J ha contribuito a diffondere lo stile moderno del gioco, con particolare attenzione al salto, al salto e al dunking. Erving non è stato il primo a schiacciare, ma ha portato "schianto" in picchiata sui riflettori, usando i suoi colpi impressionanti per intimidire i suoi avversari e accendere i suoi compagni di squadra e i suoi fan.

7. One Big Bill

Il brutto Allen Iverson era noto per i suoi problemi in campo, le pratiche mancate e il rifiuto di allenarsi. In questi giorni è noto per i suoi problemi fuori dal tribunale: è stato citato in giudizio per aggressioni dalle sue guardie del corpo, arrestato per aver portato un'arma nascosta, e nel 2012 ha fatto notizia per aver accumulato 859.000 dollari in una gioielleria e rifiutato di pagare. Si dice che, nonostante abbia guadagnato oltre $ 154 milioni durante la sua carriera nell'NBA, Iverson è ora al verde.

6. Basketball Billionaire

Il sito web di Michael Jordan lo descrive come il "miglior livello di basket di tutti i tempi", quindi cosa c'è di più da dire? Jordan è stato il protagonista nel "Dream Team" olimpico del 1992 e nel team che ha salvato il mondo nel film animato del 1996 Looney Toons

Space Jam . Jordan ha guadagnato milioni nella NBA, ma ha messo a frutto la sua fama e il suo talento e guadagnato ancora più soldi grazie a sponsorizzazioni e accordi di marketing: era un portavoce di McDonalds, Coca-Cola, Wheaties e Gatorade. Nike ha disegnato per lui una scarpa firmata che era così ambita che le persone sono state derubate delle loro Air Jordan sotto tiro. Nel 2017, Forbes ha stimato il suo valore in oltre $ 1,31 miliardi. 5. The Writer

Kareem Abdul-Jabbar è spesso considerato il più grande giocatore di basket di tutti i tempi: un record di sei volte MVP e record di 19 volte All-Star. Tuttavia, coloro che preferiscono i libri sul basket saprebbero comunque il suo nome: Abdul-Jabbar è uno scrittore esperto! Ha scritto quattro libri su argomenti che vanno dall'autobiografia, alla storia della seconda guerra mondiale e alla letteratura. La sua ultima era un'opera di narrativa storica, un fumetto sul fratello di Sherlock Holmes che ha co-scritto intitolato

Mycroft Holmes e Apocalypse Handbook . Ha anche scritto critiche culturali per Tempo e Giacobino , tra gli altri. 4. Sir Charles

Il membro del Dream Team Charles Barkley era noto per la sua bocca acuta sul campo, e ha fatto un'eccellente carriera post-NBA e un commentatore. È anche noto per il suo gioco compulsivo - afferma di aver vinto $ 700.000 in un solo viaggio a Las Vegas, ma ha confermato di aver perso oltre $ 10 milioni a giocare nella sua vita, compresa una perdita di $ 2,5 milioni in sei ore. Ne vinci un po ', ne hai perso un po'.

3. Magic

Earvin Johnson, meglio conosciuto come "Magic", è una delle figure più carismatiche del basket. Nel 1991, ha scioccato il mondo con l'annuncio di essere sieropositivo. Ha contribuito a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'HIV / AIDS e ha contribuito a dissipare la sua reputazione di malattia "gay" che all'epoca era ampiamente creduta. L'anno seguente, Magic ha portato a casa una medaglia d'oro olimpica come membro del "Dream Team". È rimasto un appassionato sostenitore della consapevolezza dell'HIV / AIDS e ha creato la Fondazione Magic Johnson per finanziare la ricerca.

2. The Menace

L'ex All-Star NBA Dennis Rodman aveva sicuramente alcune notevoli abilità difensive e rimbalzanti, ma la sua reputazione di "cattivo ragazzo del basket" è ciò che ha reso Rodman diverso. Conosciuto per aver tinto i suoi capelli di colori vivaci, mostrando piercing e tatuaggi, e per le sue buffonate in campo e fuori campo, Rodman indossava un abito da sposa per promuovere la sua autobiografia del 1996,

Bad As I Wanna Be . Negli anni trascorsi dalla sua pensione, Rodman non si è calmato: uno stint sul Celebrity Apprentice della TV ha portato a un intervento e un'apparizione su Celebrity Rehab con Dr. Drew. Nel 2013, Rodman è diventato uno dei primi americani conosciuti ad incontrare Kim Jong-Un, ora leader della Corea del Nord, in una delegazione inviata in Corea del Nord da Vice Media. 1. "Shaq Attack"

Shaquille O'Neal è un vero uomo del Rinascimento. A 7'1 ", O'Neal ha iniziato la sua carriera nel 1993 vincendo NBA Rookie Of The Year. È stato nominato NBA All-Star 15 volte. Oltre alla sua carriera distintiva in campo, Shaq è un attore (1994

Blue Chips e 1996 Kazaam ), un rapper (il suo debutto nel 1993 Shaq Diesel è diventato disco di platino), e un wrestler professionista e un artista marziale misto. È anche conosciuto come "Il grande Aristotele": è tornato a scuola nel 2000 per guadagnare un Bachelor of Arts, realizzando una promessa a sua madre. Ha poi conseguito un MBA presso l'Università di Phoenix online nel 2005, oltre a un dottorato in educazione nello sviluppo delle risorse umane nel 2012. Molte persone hanno cercato di offuscare la reputazione stellare di Shaq. Il caso più famoso è stato il caso di Robert Ross che sosteneva di avere un sex tape che mostrava Shaq con più donne in momenti diversi mentre era ancora sposato con Shaunie O'Neal. Inoltre, Ross ha affermato che Shaq aveva ingaggiato membri della banda per rapirlo e picchiarlo per costringerlo a rinunciare ai nastri. Nel 2011 un giudice ha lanciato una causa contro Shaq e i membri della 7 gang dopo che il procuratore distrettuale aveva perso la fiducia in Ross. Alla fine è venuto alla luce che un rubinetto non è mai esistito.

Lascia Il Tuo Commento