43 Fatti interessanti sui gladiatori romani.

43 Fatti interessanti sui gladiatori romani.

Amati dalle masse (e spesso disprezzati dalle élite), i gladiatori romani combattevano sulle sabbie del Colosseo e in luoghi più piccoli attraverso l'Impero Romano. Per più di 650 anni, la gente affollava le paludi per assistere a questi letali guerrieri impegnati in uno sport intriso di sangue. Ecco 43 cose che potresti non sapere sui gladiatori romani.


43. Il Precursore

Prima che i gladiatori iniziassero a combattere fino alla morte nel Colosseo, i membri della classe superiore costringevano gli schiavi a ricostruire scene della vita di una persona durante il loro funerale. Dal momento che la maggior parte degli uomini romani erano soldati in una volta nella loro vita, uno schiavo sarebbe stato costretto a combattere, sanguinare o morire mentre stava ricostruendo una battaglia.

42. Romani sanguinosi

I Romani credevano che versare sangue umano avrebbe purificato l'anima dei morti. Ecco perché era così importante assicurarsi che gli schiavi morissero durante un funerale.

41. Grandi Rievocazioni di Battaglia

Quando Giulio Cesare salì al potere, portò questa idea delle rievocazioni di battaglia a un livello completamente nuovo. Quando suo padre e sua figlia morirono entrambi, ordinò a centinaia di gladiatori di sfidarsi a vicenda in loro onore.

40. The Crowd Goes Wild

Dopo che Cesare ha messo in scena questo enorme spettacolo, tutti potevano parlare. I cittadini romani lo adoravano e ne volevano di più. Da quel momento in poi, i funzionari governativi lo videro come un modo per conquistare il cuore della gente, e continuarono a costringere i gladiatori a combattere.

Pubblicità

39. Il destino di un prigioniero

All'inizio, tutti i gladiatori erano schiavi e prigionieri di guerra da paesi conquistati da Roma.

38. I Rudis

Ogni volta che un gladiatore vinse una battaglia, ottennero dei premi in denaro. Se fosse riuscito a vincere abbastanza battaglie, avrebbe potuto ricomprare la sua libertà e tornare nella sua terra natale. Il giorno in cui gli fu concesso di essere liberato, gli fu data una piccola spada di legno chiamata "rudis".

37. Flamma

Un gladiatore che si chiamava Flamma era probabilmente il combattente di maggior successo. Era un prigioniero di guerra dalla Siria, e ha partecipato a 34 battaglie, che è molto più del tempo medio di sopravvivenza per un gladiatore. Gli fu persino offerto il rudis per la sua libertà molte volte, ma in realtà godette della gloria dei combattimenti e scelse di rimanere. Dopo una lunga carriera di gladiatore, morì a 30 anni.

36. Le Caserme

Accanto al Colosseo, c'era una caserma di addestramento dove vivevano e si allenavano i gladiatori. Se erano schiavi o prigionieri di guerra, erano tenuti in celle di prigione. Uno scavo archeologico della caserma mostrava diversi scheletri di adulti e un bambino. Poiché alcuni gladiatori potevano sposarsi, è possibile che alcuni di loro allevassero famiglie nelle caserme.


35. Lotta stilizzata

La maggior parte dei Gladiatori aveva combattuto in battaglia prima, quindi non era necessario insegnare loro come combattere. Simile alla lotta della WWE dei giorni nostri, è stato insegnato come fare una lotta divertente per il pubblico. Hanno imparato a usare movimenti ampi e aperti e messo in scena.

34. Carb Up

È facile presumere che i prigionieri nei tempi antichi fossero quasi morti di fame, ma la verità è in realtà l'opposto. Ai gladiatori venivano somministrati molti alimenti ad alta energia per assicurarsi che fossero ben nutriti e pronti a combattere.

Pubblicità

33. I gladiatori erano costosi

Costò un sacco di soldi per comprare uno schiavo, ed era persino più costoso fornire cibo e alloggio a un gladiatore. Quindi, i promotori in realtà non volevano che i loro combattenti morissero subito, anche se la folla era eccitata da spargimenti di sangue. Più a lungo un gladiatore rimaneva in vita, più denaro avrebbe guadagnato un promotore.

32. Costumi e puntelli

I fabbri hanno creato una varietà di elmetti diversi da indossare per i Gladiatori. Questo ha dato a un combattente uno stile distintivo e ha reso più facile per le persone del pubblico identificare i loro combattenti preferiti. Doveva dare l'illusione che l'Impero Romano catturasse ancora più territori di quanto non fossero in realtà, se la gente credesse che ogni tipo di elmetto e armatura provenisse da un altro paese.

31. Armi

All'inizio, i gladiatori usavano solo spade e scudi. Col passare del tempo, iniziarono a usare lance e armi stilizzate come tridenti e reti da pesca che corrispondevano ai loro personaggi assegnati.

30. Combattere era nella moda

Dopo diversi anni passati a guardare schiavi e prigionieri combattere come gladiatori, molti uomini romani della classe superiore cominciarono a diventare gelosi, volendo combattere anche loro. Ciò portò molti uomini di classe superiore a indossare armature e combattimenti nel colosseo.

29. Norme e regolamenti

Simili alle regole della lotta moderna, i gladiatori venivano classificati in classi diverse in base alla loro altezza e peso. Avere due guerrieri con abilità simili ha reso i combattimenti più giusti e le battaglie sono durate più a lungo.


28. Arbitri

Come tutti gli eventi sportivi agonistici, le battaglie dei gladiatori hanno avuto arbitri. Erano particolarmente importanti nelle battaglie che coinvolgono la classe superiore, dove i guerrieri non avevano realmente bisogno di morire. Se un gladiatore si è ferito gravemente, l'arbitro ha avuto il potere di fermare il combattimento.

Pubblicità

27. Stallo

Contrariamente alla credenza popolare, i gladiatori non dovevano sempre combattere fino alla morte. C'erano volte in cui due guerrieri erano ugualmente abbinati, e la battaglia sarebbe diventata lunga e tirata fuori. Era considerato noioso per la folla. Quindi, se nessuno stava morendo, l'arbitro poteva fermare la partita e dichiarare che era un pareggio.

26. Prisco e Vero

Questi due uomini erano gladiatori rivali. Durante una delle loro più intense battaglie, erano uguali tra loro. Deposero le armi e decisero una cravatta. La folla si scatenò ed entrambi i combattenti conquistarono la loro libertà allo stesso tempo.

25. Solo i Good Die Young

La maggior parte dei gladiatori, sia che fossero stati costretti a combattere o che li scegliessero di loro spontanea volontà, non vivevano oltre i vent'anni. Solo perché non sempre combattono fino alla morte non significa che essere un gladiatore sia al sicuro!

24. The Thumb Myth

Nel film del Gladiatore del 2000, l'Imperatore fece un pollice in segno di significare che voleva che il perdente di un combattimento morisse. Tuttavia, questo non è storicamente accurato. Ci sono immagini di persone che danno il pollice in giù ai combattenti, ma non c'è mai una spiegazione scritta sul motivo per cui tutti lo stessero facendo. Gli storici hanno fatto l'ipotesi da soli.

23. Gladiatori femminili

Qualcosa che non vedi mai nei film è il fatto che anche le donne fossero gladiatori. All'inizio era considerato una specie di barzelletta e di solito combattevano nani o animali. Alla fine, due combattenti donne hanno dimostrato di essere pronti per una vera battaglia. I registri mostrano che "Achilla" e "Amazon" hanno combattuto l'uno contro l'altro e hanno raggiunto un pareggio.

22. Topless

Proprio come i gladiatori maschi, era un requisito per le femmine essere in topless. Indossavano un perizoma per coprire la metà inferiore dei loro corpi e usavano un elmetto e uno scudo. Alla fine la folla ha potuto vedere solo il viso della donna, quando si è tolta l'elmetto. Si crede che quella parte dello spettacolo sia stata pensata per essere erotica piuttosto che una battaglia seria.


Pubblicità

21. Il divieto

Nel 200 dC, l'imperatore Settimio Severo decise di vietare alle donne di essere gladiatori.

20. Categorie

C'erano diverse categorie di gladiatori, a seconda delle loro armi, armature, set di abilità e classe sociale.

19. Celebrità

Alcuni gladiatori sono diventati popolari tra i fan. Proprio come ogni celebrità, molti di questi uomini e donne ultra-fit divennero simboli sessuali nella società romana. I bambini hanno persino giocato con le bambole fatte per sembrare gladiatori famosi. Le donne romane indossavano il sudore dei gladiatori come profumo.

18. Freelance Warriors

I vincitori delle battaglie dei gladiatori vincono premi in denaro. Dopo un po ', gli uomini romani liberi che avevano bisogno di guadagnare un reddito decisero di firmare un contratto per unirsi a un'abilità di addestramento e diventare un gladiatore. Questi erano di solito ex soldati che non riuscivano a trovare lavoro o persone che volevano la fama e la gloria.

17. Gladiator Unions

Proprio come molti altri lavori, i gladiatori formavano effettivamente sindacati, chiamati collegia. Se un gladiatore moriva, la collegia si assicurava di avere una sepoltura adeguata. Se avesse una moglie e un figlio, avrebbero messo insieme dei soldi per assicurarsi che la famiglia fosse curata.

16. Spartacus

Il gladiatore più famoso era Spartacus. Era un prigioniero di guerra della Tracia, che era stato catturato dai Romani. Piuttosto che accettare il suo destino, convinse altri 70 gladiatori ad alzarsi e scappare. Il set ancora di più schiavi liberi e nascosti nelle montagne. La ribellione di Spartacus per circa un anno prima che i Romani li rintracciassero e crocifissero migliaia di persone che avevano scelto Spartacus come nuovo leader.

Spartacus, come raffigurato in Spartacus (TV Show).

15. Crixus

Come il braccio destro di Spartacus, Crixus fu in grado di ottenere la sua libertà dall'essere un gladiatore. Ha scelto di espandersi con il proprio gruppo e ha tentato di conquistare l'Italia meridionale. Tuttavia, i romani lo inseguirono pure.

Crixus, come raffigurato in Spartacus (programma televisivo)

14. The Beast Hunters

In ogni film sui gladiatori, c'è sempre una scena che include una lotta con un animale vizioso. Solitamente, solo la categoria di combattenti "beastiarii" e "venatores" combatteva gli animali. Dal momento che molti di loro dovevano essere catturati, immagazzinati e importati da altri paesi, in realtà era difficile trovare una grande quantità di animali per i gladiatori da uccidere, e doveva essere pianificato con largo anticipo. Tuttavia, i cristiani venivano puniti dall'Impero Romano, quindi c'erano momenti in cui li mettevano sul ring con cani rabbiosi affamati.

13. Suicidi

Quando un prigioniero veniva lanciato a cani o leoni, in genere veniva dato solo un pugnale per difendersi. Invece di soffrire di essere fatti a pezzi da un animale selvatico, molti di loro hanno scelto di suicidarsi con il coltello prima dell'inizio della battaglia.

12. The Elephant Battle

A volte, gli imperatori romani usavano gli animali come mezzo per rendere lo spettacolo più estremo e divertente per il pubblico. In una battaglia, 20 elefanti sono stati snocciolati contro diversi uomini.

11. Animali Strike Back

Secondo il famoso filosofo Cicerone, un leone riuscì a uccidere 200 uomini prima che uno dei gladiatori lo abbattesse. In un'altra storia, un branco di elefanti si precipitò tra la folla, calpestando il pubblico piuttosto che i prigionieri.

10. Overkill

Nei primi 100 giorni dopo il giorno di apertura, nel Colosseo romano di recente costruzione, sono stati uccisi 9000 diversi animali esotici. Questo includeva elefanti, coccodrilli, struzzi, orsi, tigri, tori, giraffe, ippopotami, rinoceronti e leoni. Durante un altro festival, altri 11.000 animali furono uccisi. Questo massacro di animali ha effettivamente contribuito all'estinzione di queste specie nell'area del Mediterraneo.

9. Uno dei ragazzi

Alcuni degli imperatori parteciperebbero effettivamente alle battaglie dei gladiatori, al fine di convincere la gente a piacergli. Di solito combattevano animali su piattaforme sopraelevate. In questo modo, erano relativamente sicuri, ed era facile uccidere le creature indifese prima di tornare ai loro posti per godersi il resto dello spettacolo.

8. Commodo

C'era un Imperatore che si divertiva un po 'troppo a partecipare ai giochi dei gladiatori. Commodo si presentava al Colosseo ogni volta che voleva, una sfida per gli uomini a combattere. Non sembrava mai preoccuparsi dell'aspetto scenico dei gladiatori combattenti, e andò dritto per l'uccisione. Ci sono stati anche momenti in cui ha portato i disabili fuori dalla strada per ucciderli di fronte a un pubblico. Ovviamente, questo ragazzo era un sadico assassino, e per fortuna fu assassinato nel 192 d.C.


7. Tenere lontane le signore

Forse gli spettatori maschi avevano paura che le loro mogli si godessero un po 'troppo l'esibizione di uomini fisicamente seminudi. Alle donne era permesso sedere solo nell'ultima fila. Ciò significava che non potevano vedere i dettagli più fini degli addominali da sei pezzi del gladiatore. Si dice che c'era un'ansia che le donne avrebbero tradito i loro mariti se si fossero avvicinati troppo. Tuttavia, per gli uomini era perfettamente normale osservare i gladiatori in topless in prima fila.

6. Prostituzione Side-Hustles

Anche se i libri di storia non possono confermare se i gladiatori diventassero davvero lavoratori del sesso dalla parte o no, la pratica sarebbe stata molto probabilmente tenuta segreta. Tuttavia, un indizio può rispondere al dibattito. La parola romana "lanista", che era il nome dei formatori che insegnavano ai gladiatori come combattere, era anche usata come gergo per la parola che significa "pappone". Molti dei gladiatori erano ex soldati che erano adolescenti e 20 anni e non hanno avuto l'opportunità di socializzare. Erano anche alla disperata ricerca di denaro per sopravvivere, comprare la loro libertà e tornare a casa.

5. Non possiamo semplicemente andare d'accordo?

La prima persona che ha annotato i giochi dei gladiatori era un uomo di nome Telemaco. Era un monaco cristiano dall'Egitto e ha evangelizzato alla gente che tutta la violenza e lo spargimento di sangue avevano bisogno di fermarsi. Ha incoraggiato le persone a portare Gesù nei loro cuori. Il pubblico ha risposto lapidandolo a morte.

4. Disastro naturale

Nel corso degli anni, il Colosseo ha avuto molti problemi con Madre Natura. È stato colpito da un fulmine, preso a fuoco e persino attraversato due diversi terremoti. Questo ha distrutto parti dello stadio. La gente continuava ad andare ai giochi, ma man mano che diventava più danneggiata, diventava un luogo meno attraente da frequentare per assistere a un combattimento.

3. Problemi finanziari

Ad un certo punto nel tempo, le battaglie dei gladiatori gestivano l'economia romana. Le persone comuni usavano i loro soldi per comprare i biglietti, e ricchi clienti pagavano per i loro guerrieri preferiti. Come l'economia ha cominciato a soffrire, così ha fatto i giochi. Alla fine, l'economia è diventata così cattiva, che la gente ha iniziato a rubare qualsiasi cosa fatta di oro o metalli per poterla rottamare e guadagnare denaro.

2. Affari

L'imperatrice Faustina, la moglie dell'imperatore Marco Aurelio, aveva una così vivida fantasia su un gladiatore romano che soffriva di dolori fisiologici e di insonnia. Diversi storici hanno riferito di aver intrattenuto una relazione con questo gladiatore e molti altri, portando potenzialmente alla concezione di Commodo.

Alla fine confessò le sue passioni a suo marito e Marcus cercò il consiglio dei suoi indovini. Seguendo i loro consigli, Marcus ordinò che il gladiatore fosse giustiziato e chiese a Faustina di lavarsi nel suo sangue prima di giacere con Marcus.

1. Christian Shut-Down

Quando l'imperatore Costantino decise che il cristianesimo sarebbe stato la religione ufficiale di Roma, ufficialmente finì i giochi dei gladiatori. All'inizio, le persone erano deluse, ma una volta che impararono ad avere compassione per gli insegnamenti cristiani, iniziarono a sentirsi veramente in colpa per la pratica barbarica. Nel corso del tempo, la gente ha smesso di mancarlo.

Lascia Il Tuo Commento